CiboAmico: ora anche nella mensa aziendale Hera di Ravenna si recuperano i pasti a scopo benefico

28

RAVENNA – Una buona notizia in occasione della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare del 5 febbraio: recentemente è partito anche a Ravenna CiboAmico, il progetto nato 13 anni fa dalla collaborazione tra il Gruppo Hera con Last Minute Market, impresa sociale e società spin off dell’Università di Bologna che promuove la lotta allo spreco e la sostenibilità ambientale.

Il progetto, infatti, è pensato nell’ottica della lotta allo spreco alimentare e della transizione verso un’economia circolare, con benefici di tipo economico e ambientale ma anche sociale, attraverso la donazione dei pasti recuperati a enti no-profit.

Alla luce dei positivi risultati raggiunti, CiboAmico, che finora ha coinvolto cinque mense emiliano-romagnole della multiutility (Bologna, Granarolo dell’Emilia, Imola, Rimini e Ferrara), recentemente è stato esteso anche a Ravenna. I pasti recuperati da quella della sede Hera di via Romea Nord vengono infatti consegnati all’Associazione Volontariato San Rocco Odv, che assiste ogni giorno persone in condizione di disagio e ha attivo un servizio mensa in grado di erogare 240 pasti al giorno.

Come funziona CiboAmico

CiboAmico recupera, nel pieno rispetto di tutte le norme igieniche e sanitarie previste, i pasti non consumati dalle mense aziendali di Hera: in 13 anni ha consentito di recuperarne circa 120 mila, per un valore totale di oltre 492 mila euro, evitando la produzione di oltre 52 tonnellate di rifiuti (corrispondenti a oltre 113 cassonetti) e l’emissione di circa 220 tonnellate di CO2. Senza contare i consumi di acqua, energia e terreno che sarebbero stati necessari per confezionare quei pasti.

“Da anni con CiboAmico e il recupero del cibo non consumato nelle nostre mense, contribuiamo al contrasto dello spreco alimentare e solo nel 2021 siamo riusciti a donare oltre 9.700 pasti a circa 95 persone in difficoltà economica, 4,3 tonnellate di cibo (pari a oltre 40 mila euro) a favore di cinque enti no-profit dei territori interessati. Risultati importanti tanto che quest’anno abbiamo deciso di estendere CiboAmico anche alla mensa di Ravenna.– commenta Filippo Bocchi, Direttore Valore Condiviso e Sostenibilità del Gruppo Hera.