Ci salverà l’Europa? Un futuro da scrivere tra Recovery Fund e Green Deal europeo

24

Il libro di Lia Montalti in libreria e in tutti i maggiori store online

EMILIA ROMAGNA – Ci salverà l’Europa? di Lia Montalti

in libreria e in tutti i maggiori store online.

«Una sfida che mette i brividi a tutti, ai governi nazionali e a chi si occupa di politica e di amministrazione; il nostro Paese sarà in grado di spendere queste risorse perseguendo obiettivi chiari e lungimiranti?»

Dalla Prefazione di Elisabetta Gualmini

Non ci eravamo ancora ripresi dall’ultima crisi, quando la pandemia da Covid-19 ha investito il globo, colpendo duramente il sistema sociale, sanitario ed economico degli Stati.

L’Unione europea è stata messa di fronte ad un bivio: proseguire nelle politiche di austerità, o intraprendere un percorso comune che mettesse al centro investimenti, sostegno all’economia e politiche sociali.

Il piano Next Generation Eu, il Recovery Fund, il Mes, la nuova programmazione dei fondi europei rappresentano la soluzione giusta per far ripartire l’economia, per dare sostegno ai cittadini e soprattutto per creare il nuovo futuro comune?

Come funzioneranno questi nuovi finanziamenti europei e quali opportunità potranno mettere in moto per le comunità, le imprese e i territori?

Questo libro vuole essere una guida semplice per orientarsi nel mondo complesso delle politiche e delle strategie europee, anche approfondendo alcuni dei temi centrali per l’Europa e per gli italiani, come il Green Deal o la rivoluzione digitale, con lo sguardo rivolto al futuro.

Lia Montalti si è laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche, indirizzo Studi europei, all’Università di Bologna, e successivamente ha conseguito il master in Organizzazione e Sviluppo economico.

Dopo alcune esperienze nell’ambito dei fondi europei, rivolti al mondo della formazione e degli enti locali, ha avviato l’ufficio dei progetti europei del Comune di Cesena, diventando nel 2009 Assessora all’Ambiente e ai Progetti europei.

Nel 2014 è stata eletta consigliera regionale dell’Assemblea legislativa dell’Emilia- Romagna, per il collegio di Forlì-Cesena, e nel 2020 è stata riconfermata ed eletta successivamente membro dell’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa, con delega al processo di attuazione e formazione del diritto dell’Unione europea, alle politiche europee, ai progetti di educazione alla cittadinanza europea e alle relazioni con le istituzioni europee ed internazionali.

Da gennaio 2021 è membro del Congresso dei Poteri locali e Regionali del Consiglio d’Europa.