Chiuse le iscrizioni al corso di formazione volontari

10

emilia-romagna-news-24PIACENZA – Da lunedì 1 febbraio prenderà il via il progetto «Chiese Aperte», corso di formazione gratuito, che ha l’obiettivo di individuare e formare persone appassionate, desiderose di contribuire all’apertura di chiese e siti culturali ecclesiastici della città e del territorio diocesano, garantendone una significativa valorizzazione, persone che possano cooperare per implementare il turismo culturale e religioso.

In soli due giorni si sono raggiunti oltre 80 iscritti, da città e provincia. Alcune persone hanno scritto anche dalle province di Parma, Modena e Reggio Emilia. Questo ha costretto a chiudere già oggi le iscrizioni avendo superato il numero chiuso di 50 persone inizialmente ipotizzato. Alcune iscrizioni sono al momento sospese in caso di eventuali rinunce.

Visto il grande interesse si avvisa coloro che non hanno potuto iscriversi che si sta pensando di organizzare una seconda edizione entro la fine del 2021.

Il corso è organizzato, a causa dell’emergenza sanitaria, in modalità online. Si è potuto così ampliare il numero di iscritti, che altrimenti avrebbe provocato un problema nell’individuazione degli spazi idonei per l’accoglienza. Inoltre, per coloro che non trovano compatibilità con gli orari delle lezioni in diretta, verrà messa a disposizione la registrazione degli interventi. Si è tentato di mantenere il massimo della flessibilità per poter offrire quanta più inclusione possibile.

Al termine del corso, ogni partecipante potrà scegliere di iscriversi ad una associazione di volontariato tra quelle convenzionate con la Diocesi: Domus Justinae, Associazione Priscilla, Auser e Touring Club.

I soggetti promotori (Diocesi di Piacenza-Bobbio, Associazione Domus Justinae e Kronos – Museo della Cattedrale) ringraziano per l’ampio interessamento soddisfatti di essere riusciti a far arrivare il messaggio che il corso vuole veicolare: è necessario puntare alla Bellezza, quindi valorizzare il patrimonio che ci circonda, dedicando qualche giorno durante il mese per farlo, è uno scambio che arricchisce chi riceve e chi dona. Il calore con cui è stata accolta l’iniziativa è un segno di speranza che fiorisce nell’intenzione dell’essere gli uni accanto agli altri, uniti per il bene comune.

La prima lezione online si terrà su piattaforma Zoom Lunedì 1 febbraio, alle ore 14.30: il corso sarà inaugurato da un saluto del vescovo mons. Adriano Cevolotto e introdotto dall’arch. Manuel Ferrari – direttore ufficio beni culturali della diocesi e dei musei diocesani. La prima lezione sarà tenuta dal prof. Tiziano fermi, con un inquadramento generale sulla storia della storia della nostra diocesi di Piacenza- Bobbio.