Centri ricreativi estivi comunali, via alle iscrizioni con un’offerta ampliata

5

Iscrizioni aperte fino al 31 maggio. Richieste contributi entro l’11 giugno. Servizi estesi anche alle frazioni e con cento posti in più per i bimbi delle scuole d’infanzia statali

FERRARA – Via alle iscrizioni dal 21 al 31 maggio 2021 per i Centri estivi del Comune di Ferrara, che quest’anno coinvolgeranno anche il territorio delle frazioni e saranno aperti anche ai bambini delle scuole d’infanzia statali. I Centri ricreativi estivi sono infatti organizzati per accogliere bambini e ragazzi di età compresa da 1 a 14 anni di tutto il territorio comunale di Ferrara.
Il servizio si svolgerà da lunedì 5 a venerdì 30 luglio 2021, con operatività dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 17.30, e sarà rivolto ai bambini che frequentano i nidi d’infanzia (1-3 anni) e le scuole dell’infanzia comunali (3-6 anni), ai bambini/ragazzi che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado statali (6-14 anni) e per la prima volta, da quest’anno, anche che ai bambini che provengono dalle scuole dell’infanzia statali (3-6 anni) per i quali sono stati aggiunti cento posti.

“Abbiamo voluto dare risposta – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione Dorota Kusiakai bisogni di chi abita nelle frazioni e a chi per troppo tempo non ha potuto accedere a un servizio di fondamentale importanza per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Perciò da quest’anno l’offerta dei centri estivi si allarga anche ai bimbi delle scuole dell’infanzia statali, in modo da dare l’opportunità di frequentare i centri estivi anche a chi prima non aveva l’opportunità di farlo. L’offerta quest’anno è stata infatti ampliata, allargando la fascia d’azione sul territorio e dando la possibilità di iscrizione anche alle famiglie con bambini e bambine che frequentano scuole d’infanzia statali, ai quali sarà applicato lo stesso tipo di retta. Dopo oltre un anno segnato dalle difficoltà della pandemia, ci siamo avvalsi di un progetto pedagogico e organizzativo all’avanguardia e vicino ai bisogni del territorio, che proporrà attività incentrate sulle relazioni umane e sul legame con il territorio e sul suo patrimonio storico culturale. Riteniamo infatti molto importante in questo momento andare incontro ai bisogni di giovani e giovanissimi, che necessitano più che mai della possibilità di vivere un’esperienza di crescita al fianco dei loro pari”.

“Ringrazio l’assessore Kusiak per questo grande interessamento rivolto alle le frazioni del nostro territorio – ha sottolineato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza e Frazioni Nicola Lodiquesto a dimostrare che a differenza di chi ci ha preceduto noi cerchiamo di potenziare servizi essenziali nelle periferie come le scuole e i servizi educativi e a breve porteremo e rafforzeremo altri servizi ancora”.

I Centri estivi (CRI) per i bambini frequentanti i nidi e le scuole dell’infanzia comunali (1-3 anni e 3-6 anni), sono:
NIDI : Il salice, Le margherite, Leopardi, Gobetti, Neruda.
SCUOLE DELL’INFANZIA: Aquilone, Satellite, Le Margherite, La Mongolfiera, Neruda.

I Centri estivi (CRE) per bambini e ragazzi frequentanti le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado statali, sono:
SCUOLE INFANZIA: Guarini, Quartesana e San Martino.
PLESSI (6-14 anni) : Poledrelli, Pascoli, Bombonati, Cosmè Tura e Bruno Ciari di Cocomaro di Cona.

Le iscrizioni, dovranno essere presentate online dal 21 al 31 maggio 2021, utilizzando Internet per accedere al sito web: www.edufe.it e collegandosi al portale “Sosi@home”.

Le  famiglie potranno, con la stessa modalità, presentare domanda da giovedì 20 maggio, fino a venerdì 11 giugno 2021 per accedere al Contributo economico relativo al progetto regionale “Progetto conciliazione vita lavoro” per l’utilizzo dei servizi estivi per i bambini/ragazzi dai 3 ai 13 anni (nati dal 2008 al 2018).