Cattolica, un ferragosto “speciale” per i 750 anni della Regina dell’Adriatico

14
Orchestra Rossini

Concerto domenica 15 agosto, alle 21.00, in Piazza Primo Maggio con l’Orchestra Sinfonica Gioacchino Rossini e fuochi d’artificio allo scoccare della mezzanotte

CATTOLICA (RN) – Il prossimo lunedì la città di Cattolica compie 750 anni. La Regina dell’Adriatico è l’unico borgo marinaro di Romagna con data di fondazione certa. La fondazione del piccolo castrum in località “Catholica” è stata fatta risalire all’epoca romana, questo è citato anche in un atto datato 16 agosto 1271 in cui alcuni abitanti dei paesi delle colline circostanti decisero di spostarsi nelle terre appartenenti all’arcivescovado di Ravenna spostandosi sotto la tutela del Comune di Rimini.

Per questo compleanno l’Amministrazione ha immaginato tre giornate “speciali” all’interno del più complesso programma dei festeggiamenti. La Regina dell’Adriatico si appresta, infatti, a vivere degli appuntamenti che resteranno nella memoria collettiva. Il ferragosto sarà all’insegna della musica. La sera del 15 Agosto, dalle ore 21.00, l’esibizione dell’Orchestra Sinfonica Gioacchino Rossini in Piazza I Maggio (con accesso contingentato ed obbligo di green pass). I musicisti, oltre 40 elementi, saranno diretti dal Maestro Daniele Agiman, voce baritono sarà Nicola Alaimo e soprano Laura Lagni. A seguire alla mezzanotte andrà in scena il grande spettacolo pirotecnico dalla spiaggia antistante l’hotel Kursaal. Le celebrazioni proseguono la sera successiva, 16 agosto.

Dopo il concerto in Arena della Regina di Antonello Venditti, l’appuntamento di gala è per le 23.30 in viale Bovio che per l’occasione si trasformerà in un vero e proprio salotto cittadino per spegnere le candeline e tagliare la torta che verrà offerta ai presenti per augurare il buon compleanno a Cattolica. E per continuare all’insegna della festa, all’alba del 17 agosto, dalle ore 5.30, il concerto piano e voce della cantautrice salentina Dolcenera in Piazza del Tramonto (con accesso contingentato ed obbligo di green pass). Questi appuntamenti si inseriscono nel vasto programma di eventi e celebrazioni che si stanno svolgendo già da mesi e che rappresentano un’importante occasione per riflettere sulla storia cittadina aprendo nuove prospettive.