Cattolica, nel bilancio di previsione 2023-2025 una città in piena rigenerazione

5

Attenzione al sociale, nessun aumento per servizi e rette scolastiche

Sindaca Franca Foronchi

CATTOLICA (RN) – “Un bilancio che guarda ai bisogni dei cittadini, alle famiglie, ai giovani, al sociale, redatto in maniera attenta, con parsimonia, che al tempo stesso spinge sugli investimenti. Basti pensare che per il solo 2023 sono previsti 13milioni sui lavori pubblici e sulle manutenzioni”. Con queste parole la Sindaca di Cattolica, Franca Foronchi, ha presentato ieri alla Prima Commissione consiliare il bilancio di previsione per il prossimo triennio, recentemente approvato dalla Giunta.

FAR FRONTE ALL’AUMENTO DELLE SPESE. Entrando nel dettaglio, sul fronte delle spese rispetto all’anno 2022, le voci in aumento riguardano il rinnovo del contratto dei dipendenti per circa 180 mila euro;  l’aumento dei tassi dei mutui, per una somma che si aggira attorno ai 140mia euro,  e dei costi dell’energia elettrica, che ha registrato per l’anno in corso un incremento di spesa di circa 1 milione e 250 mila euro. Pertanto, l’Amministrazione, ha scelto di partite con una riduzione del 10% delle spese non contrattualizzate legate a impegni pregressi assunti e ha deciso di applicare il tasso di inflazione dell’8,9 % ad una serie di entrate legate a servizi a domanda individuale quali cimiteri (ad esclusione dell’acquisto dei loculi), arenile, patrimonio. Prosegue anche il lavoro di recupero dell’evasione, come strumento di equità fiscale, che incide positivamente anche sul bilancio.

INVESTIMENTI ED OPERE PER LE CITTÀ. “Nonostante ciò – sottolinea la Sindaca -l’Amministrazione continua ad investire e per il solo anno 2023 sono impegnati circa 13 milioni di euro per opere importanti per la città, che si vanno ad aggiungere al nuovo Lungomare Rasi-Spinelli, alla passeggiata di ponente, al nuovo Palazzetto dello sport, alla riqualificazione del Circolo Tennis Leoncavallo, all’intervento nelle Vie delle Regioni e a tanto altro. In un anno abbiamo iniziato e proseguito innumerevoli opere, Cattolica è in movimento e sta vivendo  in una fase di grande cambiamento, lo si può vedere semplicemente facendo un giro per la città”. Fra i prossimi interventi più consistenti dal punto di vista economico vi sono: la nuova scuola della Repubblica (oltre 6 milioni di euro); il recupero del fabbricato comunale in via del Lavatoio (130 mila euro), la ristrutturazione Darsena dei Pescatori (880 mila euro); la ristrutturazione RSA (Residenza sanitaria assistita) attraverso fondi PNRR (460 mila euro); l’intervento di adeguamento sismico per la Scuola Primaria di primo grado della Carpignola (1 milione e 50 mila euro); l’efficientamento energetico del Teatro della Regina (750 mila euro). Guardando già al 2024 – aggiunge la Prima cittadina – “un altro intervento importante e necessario è previsto sui Viali centrali della città Bovio e Mancini”.

Continua, inoltre, l’opera di manutenzione straordinaria su strade e marciapiedi, intervenendo anche sui sottoservizi in sinergia con Hera, “nella consapevolezza – spiega la Sindaca Foronchi – che dovremo trovare risorse anche negli anni successivi per sopperire alle tante necessità della città. A tal proposito sono iniziati anche i lavori su via del Porto, che proseguiranno per tutto il 2023”.

GRANDE ATTENZIONE AL SOCIALE. Un bilancio presentato in Commissione che tiene anche in grande considerazione le tante esigenze in ambito sociale. “Abbiamo inserito, infatti, un plafond di 54 mila euro – precisa la Prima cittadina – per un bando teso a sostenere le famiglie nel caro bollette ed abbiamo incrementato di 40mila euro il supporto alle persone disabili in ambito scolastico. Abbiamo, poi, voluto dare un segnale di grande attenzione alle famiglie con figli.  Pertanto le rette scolastiche, quelle delle mense e del servizio di trasporto scolastico, non hanno subito aumenti. Questo nonostante i costi dei servizi siano aumentati a causa dell’inflazione.  Una scelta importante che va proprio nella direzione di guardare al futuro della nostra comunità”.

TURISMO, CULTURA E COMUNITÀ. Cifre importanti sono state impegnate anche per gli eventi turistici e culturali che “servono a incrementare l’attrattività – sottolinea la Sindaca Foronchi – e quindi a creare lavoro, a migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini e a sviluppare il senso di comunità attiva e coesa, che investe sul benessere collettivo”. Ed in tema in questo senso, “abbiamo stanziato 40 mila euro – prosegue – per il bilancio partecipato, che ha riscosso grande apprezzamento da parte dei cittadini, che hanno presentato progetti per i quartieri della città”. Per quanto riguarda la sicurezza è prevista l’assunzione di nuovi vigili urbani, oltre la sostituzione del turn over, e l’installazione di ulteriori telecamere di videosorveglianza nei luoghi più sensibili.

BILANCIO SANO.  Va sottolineato, infine, che viene mantenuta intatta la destinazione delle entrate in conto capitale per spese di investimento. Quindi non si registra l’utilizzo di oneri sulla parte corrente e questo rappresenta il segno di un bilancio sano. Il piano triennale dei lavori pubblici, inoltre, “si regge su entrate reali del settore urbanistica, mutui che cercheremo di ridurre, qualora il progetto finale della Scuola  Repubblica – sottolinea la Sindaca – abbia un costo minore rispetto a quello attualmente stimato, e contributi di varia natura tra i quali molti anche legati al PNRR”. Il documento verrà discusso, per la sua approvazione, nel prossimo Consiglio comunale convocato per giovedì 22 dicembre alle ore 20:00.