“Catherine, Alain et les autres. Attrici e attori francesi nel cinema italiano” (FOTO)

6

La mostra del Centro Cinema sarà inaugurata sabato 26 giugno

CESENA – Basterebbe chiudere gli occhi e avanzare di qualche passo per ritrovarsi in prossimità del red carpet popolato da attori e attrici francesi grandi protagonisti dei set cinematografici italiani. Sarà questa la sensazione che vivranno i visitatori della mostra “Catherine, Alain et les autres. Attrici e attori francesi nel cinema italiano” che sarà inaugurata nel pomeriggio di domani, sabato 26 giugno, alle 18, negli spazi della Galleria del Ridotto di Cesena, dove vi resterà fino a domenica 29 agosto.

“Ancora una volta – commenta l’Assessore alla Cultura Carlo Verona – la magia del grande schermo è protagonista a Cesena grazie al nostro Centro cinema cittadino e ad Antonio Maraldi che ci consentono di rivivere gli anni d’oro in cui attrici e attori francesi di un certo calibro divennero delle star internazionali. Questa mostra, realizzata con i materiali provenienti dai fondi fotografici del Centro Cinema Città di Cesena, vuole sottolineare questo fenomeno che ha segnato la storia del cinema italiano dal dopoguerra ad oggi. L’esposizione si divide in tre sezioni principali: Le star , con i grandi nomi, protagonisti nel cinema d’autore e nella miglior commedia; Mesdames et Messieurs, che raccoglie il nutrito gruppo di interpreti, di primo e secondo piano, impegnato sui più variegati set e omaggiato anche attraverso una quadreria; Di passaggio, arricchita di importanti attrici e attori dalla fugace presenza”.

Se negli anni ’50 gli attori francesi in Italia erano pressoché pochi, un primo precedente significativo si era registrato negli anni ’30, è negli anni ’60 che si assiste a una vera e propria esplosione di grandi nomi francesi sul territorio nazionale, anche per l’aumentato numero di coproduzioni. Diventano familiari  per il pubblico di casa nostra i nomi di Alain Delon (rivelato in Rocco e i suoi fratelli),  Jean-Paul Belmondo (esordiente ne La ciociara e tormentato protagonista de La viaccia),  Anouk Aimée (nell’entourage felliniano) e la conturbante e spregiudicata Catherine Spaak, destinata a una carriera soprattutto italiana. Altri si distinguono nei film di genere, dal western al peplum. Per alcuni è un ingresso da protagonisti (Jean-Louis Trintignat) per altri il ruolo di spalla diventa una sorta di cifra personale (Bernard Blier).  Per molti, quello nel cinema italiano diventa un viaggio di lungo corso, tra pause e interruzioni.  L’elenco è nutrito e prestigioso, da Caterine Deneuve a Michel Piccoli, toccando Philippe Noiret, Jean Sorel, Annie Girardot, Fanny Ardant e Isabelle Hupper.  Negli ultimi decenni, anche a causa  del rallentamento produttivo, la situazione è mutata ed è sempre più raro il convolgimento di nomi transalpini sulla scena italiana, ad esclusione di significative eccezioni (Juliette Binoche, Daniel Auteuil).

È possibile visitare la mostra: mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 16.30 alle 19.30; nel fine settimana, sabato e domenica, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30. Sono previste inoltre delle aperture serali: venerdì 2, 9, 16, 23 e 30 luglio, dalle 20.30 alle 22.30. Domenica 15 agosto la Galleria del Ridotto resterà chiusa. Per informazioni e prenotazioni scrivere a prenotazioni@comune.cesena.fc.it oppure contattare lo 0547 610892.