Castel San Pietro Terme: il 1° settembre concerto del Duo Marvulli-Columbro

CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) – Per l’appuntamento di domenica 1 settembre (ore 21) al Teatro Comunale Il cassero di Castel San Pietro Terme, arriva il Duo Marvulli-Columbro, violino e pianoforte, un ensemble di giovani e talentuosi solisti che proporrà brani di Grieg, Stravinskij, Debussy e Ravel.

Un’originale programma per violino e pianoforte incentrato su autori della modernità. Dalla Norvegia di Edvard Grieg proviene la Terza Sonata per violino e pianoforte op. 45, composta tra il 1886 e il 1887: riecheggia in essa la musica popolare scandinava, inesauribile fonte d’ispirazione per tutta la musica di Grieg. Tutt’altro clima domina la Suite Italienne di Igor Stravinskij trascrizione per violino e pianoforte dal balletto “Pulcinella” (1920), scritta dall’artista russo giovandosi dei consigli d’ordine tecnico fornitigli dal virtuoso dell’arco Samuel Dushkin, conosciuto nel 1931. Questa Suite Italienne n. 2, una versione ancor più condensata di “Pulcinella”, apparve a Parigi nel 1934. Ci si sposta in Francia, negli ultimi anni di vita di Claude Debussy, con la particolarissima Sonata per violino e pianoforte, un’opera dai forti chiaroscuri e riconducibile a un’idea circolare del tempo musicale. La composizione nacque tra il 1916 e l’aprile del 1917, a ridosso della prima guerra mondiale e dell’ultima malattia di Debussy. Ancora più sperimentale la Sonata in sol maggiore (1927) di Maurice Ravel, il cui secondo movimento è un blues che fa l’occhiolino al jazz. Convinto che il pianoforte e il violino fossero strumenti tra loro fondamentalmente incompatibili, Ravel, al posto di equilibrare i loro contrasti, mette in evidenza proprio la loro (presunta) incompatibilità.

Il Duo Marvulli-Columbro nasce nel 2016: entrambi pescaresi, Nicola e Tiziana si sono formati nello stesso Conservatorio e, dopo successive e diverse esperienze, hanno deciso di unire la propria passione musicale intraprendendo questo progetto sotto la guida del Maestro Enrico Pace, presso l’Accademia di Musica di Pinerolo.

Ingresso
Gratuito fino a esaurimento dei posti.

GRAZIE AL SOSTEGNO DI
Fondazione Cassa di Risparmio di Imola

PROGRAMMA
Edvard Grieg
Sonata per violino e pianoforte n. 3 op. 45 in do minore

Igor Stravinskij
Suite Italienne n. 2 – Trascrizione per violino e pianoforte dal “Pulcinella”

Claude Debussy
Sonata per violino e pianoforte in sol minore

Maurice Ravel
Sonata per violino e pianoforte n. 2 op. 77 in sol maggiore

CURRICULUM ARTISTI
Il DUO MARVULLI – COLUMBRO si è costituito nel 2016 e ha tenuto numerosi concerti: Conservatorio di Pescara, tempio valdese di Pinerolo, Gesellschaft für Musiktheater di Vienna, Accademia Musicale Pescarese, museo provinciale Sigismondo – Castromediano di Lecce per la Camerata Salentina e sala della Musica dell’Accademia Wagner di Molfetta. Cura la preparazione del duo Enrico Pace presso l’Accademia di Musica di Pinerolo.

NICOLA MARVULLI – Diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Pescara nella classe di P. Binchi, si è avvalso dei consigli di numerosi maestri, tra i quali Felice Cusano, Salvatore Accardo, Giulio Rovighi, Sergej Krylov, Sigiswald Kuijken.
Dopo il biennio di perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di F. Cusano, ha conseguito il Master of Arts in Music Performance al Conservatorio di Lugano nella classe di Klaidi Sahatci, risultando vincitore di borse di studio in entrambe le istituzioni; a Lugano, per Ticino Musica, è stato selezionato come spalla dell’Ensemble Internazionale Opera Studio.
Premiato in numerosi concorsi e rassegne, ha debuttato come solista con l’Orchestra Sinfonica di Pescara all’età di 11 anni. Ha eseguito come solista il Concerto di Haydn in Do maggiore, il Concerto op.64 di Mendelssohn, la Czardas di Monti e il Concerto op.22 di Weniawski con diverse orchestre (Orchestra del Conservatorio di Pescara, Giovane Orchestra d’Abruzzo, Camerata giovanile della Svizzera Italiana, Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari, Orchestra da Camera Benedetto Marcello).
Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese (Parco della Musica, Roma), con l’Orchestra di Pommersfelden (Prinzregententheater, Monaco), l’Orchestra da Camera Colibrì Ensemble e l’Orchestra di Padova e del Veneto. Suona stabilmente con i Solisti Aquilani, con i quali si è esibito nei più importanti teatri italiani: Politeama di Palermo, Carlo Felice di Genova, Sala Verdi e Teatro dal Verme di Milano, Teatro Argentina e Aula magna dell’università La Sapienza di Roma, Quirinale (in diretta televisiva per i festeggiamenti del 2 giugno). In queste manifestazioni ha collaborato con artisti del calibro di Vladimir Ashkenazi, Misha Maisky, Shlomo Mintz e, in un progetto replicato a Lubiana e Bratislava, con John Malkovich.
Con il trio Nuove Triospettive, specializzato nell’esecuzione di musica contemporanea, si è esibito in Svizzera, Argentina e Bolivia.

TIZIANA COLUMBRO intraprende gli studi con la madre G. Fischetto, per poi proseguire e diplomarsi presso il Conservatorio di Pescara con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore a soli 17 anni.
Sempre con il massimo dei voti, ha completato il Corso triennale di Alto Perfezionamento tenuto da P.Bordoni presso l’Accademia Musicale Pescarese, proseguendo poi con P. Iannone. Dopo aver concluso anche il Biennio Specialistico in Musica da Camera con 110 e lode, frequenta attualmente il Master di pianoforte ad indirizzo concertistico presso l’Universität für Musik und darstellende Kunst (Mdw) di Vienna.
Ha partecipato a numerose Masterclass con pianisti di fama internazionale (tra cui A. Kobrin, P. De Maria, A. Lucchesini, A. Frölich, G. Luisi, L. Morales, P. N. Masi, V. Dimulescu, O. Maione, V. Bermann…), dai quali ha ottenuto lusinghieri riscontri per le sue spiccate qualità musicali. Si è esibita in diverse sedi italiane per importanti associazioni concertistiche, tra le quali la Società Barattelli de L’Aquila e l’Accademia Filarmonica Romana.
Dopo il debutto con Mozart a quattordici anni con l’Orchestra Sinfonica di Pescara, ha eseguito con altre orchestre il Concerto op.19 di L.V. Beethoven e il Concerto op. 54 di R. Schumann.
Sin da giovanissima, si è distinta in concorsi e rassegne nazionali e internazionali (Reggio Emilia, Viterbo, L’Aquila, Pesaro) risultando vincitrice di primi premi assoluti, borse di studio e concerti premio.
Interessata alla musica in ogni suo aspetto, ha conseguito con il massimo di voti e la lode la laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche, con una tesi sperimentale inerente la ricerca neuro scientifica in ambito musicale.

XIX EMILIA ROMAGNA FESTIVAL – ERF
dal 6 luglio al 7 settembre 2019

DUO MARVULLI-COLUMBRO
Nicola Marvulli violino
Tiziana Columbro pianoforte

Musiche di Edvard Grieg, Igor Stravinskij, Claude Debussy, Maurice Ravel

Domenica 1 settembre, ore 21.00
CASTEL SAN PIETRO TERME Teatro Comunale Il Cassero

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT