Cagnardi: “Avellino ha grande qualità, noi siamo pronti a lottare”

Logo_Pallacanestro_ReggianaREGGIO EMILIA – Alla vigilia del match casalingo contro la Sidigas Avellino, coach Devis Cagnardi ha incontrato la stampa e presentato la sfida partendo dalle ultime novità in casa biancorossa, cioè gli arrivi di Ortner e Aguilar.

“A prescindere dall’importanza di chi arriva, due nuovi giocatori all’interno dell’organico sono un cambiamento importante. Sono due ragazzi di mentalità: Ben è scafato, solido, ha mestiere, lo conosciamo bene. Pablo conosce la pallacanestro, è abituato a contesti di alto livello, porterà un’intelligenza cestistica non indifferente. Sono due elementi che possono elevare la qualità della squadra. Ciò detto, fin da inizio stagione ho sottolineato l’importanza che ha per me il lavoro settimanale e per questo motivo inserire due atleti che hanno fatto solo 2-3 giorni con la squadra non è automatico e necessita di pazienza, non possiamo pretendere che siano perfettamente amalgamati ai meccanismi”.

Sugli avversari, Cagnardi è molto chiaro: “Avellino è una squadra di altissima qualità, con elementi di livello Eurolega ed un arsenale offensivo non indifferente. Noi giochiamo con chi c’è, pur non essendo al meglio per via delle due assenze di Cervi e Butterfield, oltre ad Elonu che è stato gestito dallo staff medico e capiremo solo domani che impatto potrà darci. Ciò nonostante, stiamo migliorando, abbiamo voglia di giocare una partita intensa e maschia davanti al nostro pubblico, che li possa mettere in difficoltà e che ci possa permettere di puntare alla vittoria. Non si può aver la pretesa di limitare completamente il loro talento. Dovremo essere bravi a reagire ai momenti in cui si accenderanno e non perdere il filo della nostra partita. Dovremo contenere le palle perse ed avere una transizione difensiva efficace che provi a limitare il più possibile le loro folate. Inoltre, dovremo mettere fisicità ed essere pronti a lottare su ogni possesso, spinti anche dal calore della nostra gente”.