Bonci sotto le stelle: mercoledì 30 giugno Eco Urbana

12

CESENA – Dal 30 giugno al 4 agosto 2021, sei appuntamenti tra teatro, letteratura e musica per accogliere la città nelle splendide cornici del Chiostro di San Francesco e di Villa Silvia di Lizzano con le voci degli attori e la musica contemporanea: è IL BONCI SOTTO LE STELLE, rassegna realizzata da Emilia Romagna Teatro Fondazione nell’ambito di Cesena riparte – Che spettacolo!, il cartellone di eventi e iniziative promosso e coordinato dal Comune di Cesena per l’estate 2021.

In scena, Massimo Popolizio, Alessio Boni e Marcello Prayer, l’Orchestra di Piazza Vittorio e la Rimbamband. E due serate con la Compagnia permanente di ERT, dedicate al tema ambientale.

Una proposta che condivide l’idea generale alla base dell’intera programmazione estiva concertata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le istituzioni culturali di Cesena e tante realtà artistiche, produttive, organizzative e associative: mettere la cultura al servizio della città che riparte, dei cittadini che ricominciano a riappropriarsi degli spazi pubblici per viverli insieme.

Dopo i lunghi mesi di chiusure dovute all’emergenza sanitaria, IL BONCI SOTTO LE STELLE nasce anche per invitare di nuovo, in sicurezza, il pubblico nei due straordinari palcoscenici naturali del Chiostro di Via Montalti e di Villa Silvia “Carducci”, a riscoprire il teatro fuori dalle sale.

È possibile prenotare e acquistare i biglietti al botteghino del Teatro Bonci dal  23 giugno e sui luoghi di spettacolo a partire dalle ore 20 dei giorni di rappresentazione.

I posti a sedere sono distanziati nel rispetto delle normative attuali.

L’orario di inizio è alle 21.30.

Ad aprire la rassegna mercoledì 30 giugno, a Villa Silvia di Lizzano, Eco Urbana, un Reading musicato per la sostenibilità ambientale a cura di Sergio Lo Gatto con le voci recitanti e il canto di Maria Vittoria Scarlattei e Paolo Minnielli (anche al pianoforte) della Compagnia permanente. Urbanismo ed ecologia: due temi attuali al centro di questa produzione ERT, che mescola la lettura ad alta voce con la forma del teatro-canzone, attingendo da opere letterarie e materiali di approfondimento sul cambiamento climatico, lo sviluppo sostenibile e la progettazione urbana consapevole, con una playlist di musica pop contemporanea.

In programma la settimana successiva, mercoledì 7 luglio, al Chiostro di San Francesco, La caduta di Troia: Massimo Popolizio adatta e interpreta il Libro II dell’Eneide, accompagnato dalle musiche originali di Stefano Saletti eseguite dal vivo dall’autore con la cantante Barbara Eramo e il musicista iraniano Pejman Tadayon.

Sul palcoscenico la voce magnetica di Popolizio si fa materia e immagine, nel racconto di Virgilio che sembra una sorta di sceneggiatura ante litteram; in contrappunto, i suoni antichi ed evocativi degli strumenti – oud, bouzouki, bodhran, kemence, ney e daf – e una voce limpida che si muove tra melismi, scale di derivazione mediorientale e parole in ladino, aramaico, ebraico e sabir.

Lunedì 19 luglio, al Chiostro di San Francesco, sono di scena Alessio Boni e Marcello Prayer:

Anima smarrita è un Concertato a due su Dante Alighieri ideato per il VII centenario dalla morte del Sommo Poeta.

Le voci intense degli attori si alternano a tracce audio e si intrecciano, per diventare una sola, in una partitura in cui le terzine della Commedia dialogano con i versi di alcuni poeti del Novecento, fra cui Pasolini, Borges, Montale, Ungaretti e Carmelo Bene.

Mercoledì 21 luglio, a Villa Silvia di Lizzano, la seconda serata dedicata al tema ambientale: Planet B. Un mondo ancora possibile?, a cura di Sergio Lo Gatto e Silvia Rigon e con la Compagnia permanente di ERT, in collaborazione con The Climate Change Theatre Action.

Attraverso una selezione di testi di autrici e autori di vari paesi, un invito a costruire un discorso globale, aumentato e aperto alle responsabilità dell’intera specie umana verso il pianeta che abitiamo.

L’Orchestra di Piazza Vittorio, diretta da Mario Tronco, arriva al Chiostro di San Francesco mercoledì 28 luglio, con il suo concerto sul dialogo interreligioso, Credo: suoni, atmosfere e immaginari di mondi religiosi distanti tra loro si mescolano, nel desiderio di trovare una traduzione musicale all’espressione “dialogo interculturale”.

Nove musicisti, con strumenti provenienti da diverse parti del mondo e fonti di musica elettronica, interpretano partiture originali dell’Orchestra, note di Rossini, Britten e de Machaut, insieme a canti sufi e brani di altre tradizioni, in una sorta di oratorio scritto dal sacerdote e poeta portoghese José Tolentino Mendonça.

L’ultimo appuntamento è con il Rimbamband Show, mercoledì 4 agosto al Chiostro di San Francesco. Raffaello Tullo (voce e percussioni), Renato Ciardo (batteria), Vittorio Bruno (contrabbasso), Francesco Pagliarulo (pianoforte) e Nicolò Pantaleo (sax, bombardino, tromba) giocano con canzoni, note, suoni, corpi e parole per creare un irresistibile mix: musica, mimo, clown, tip tap, teatro di figura e rumorismo, in un vero tour de force della comicità.

INFORMAZIONI E CONTATTI

Chiostro di San Francesco, Via Montalti, 4 – Cesena

Biglietto intero € 15

Ridotto under 35, over 60, convenzioni* € 12

*l’elenco è disponibile sul sito del Teatro

prevendita € 1

Villa Silvia di Lizzano, Via Lizzano, 1241 – Cesena

Ingresso gratuito su prenotazione

Biglietteria Teatro Bonci

Piazza Guidazzi – Cesena

0547 355959 – info@teatrobonci.it

Apertura da mercoledì 23 giugno, nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, ore 10.00-14.00.

Nei giorni degli spettacoli programmati al Chiostro di San Francesco apertura anche pomeridiana: ore 17.00-19.00. In tutti i giorni di spettacolo: dalle ore 20.00 sui luoghi di rappresentazione.

cesena.emiliaromagnateatro.com

IL BONCI SOTTO LE STELLE

serate spettacolari a cura di Emilia Romagna Teatro Fondazione

nell’ambito di Cesena riparte – Che spettacolo!

30 giugno – 4 agosto

Chiostro di San Francesco e Villa Silvia di Lizzano

PROGRAMMA

mercoledì 30 giugno, Villa Silvia di Lizzano, ore 21.30

Eco Urbana

Reading musicato per la sostenibilità ambientale

voci recitanti e canto Paolo Minnielli e Maria Vittoria Scarlattei

pianoforte Paolo Minnielli

a cura di Sergio Lo Gatto

Emilia Romagna Teatro Fondazione

Urbanismo ed ecologia: due temi attuali al centro di una produzione ERT che mescola la lettura ad alta voce con la forma del teatro-canzone. Una serata di divertimento e riflessione.

mercoledì 7 luglio, Chiostro di San Francesco, ore 21.30

La caduta di Troia 

dal Libro II dell’Eneide

adattamento e interpretazione Massimo Popolizio

musiche di Stefano Saletti

eseguite in scena da

Barbara Eramo voce e percussioni

Stefano Saletti oud, bouzouki, bodhran, voce

Pejman Tadayon kemence, ney, daf

Compagnia Umberto Orsini

La voce magnetica di Massimo Popolizio, accompagnata da musicisti dal vivo, narra il più antico e sanguinoso degli inganni.

Sul palcoscenico la voce di Massimo Popolizio si fa materia e immagine, nel racconto di Virgilio che sembra una sorta di sceneggiatura ante litteram.

Stefano Saletti, autore delle musiche, suona in scena l’oud, il bouzouki e il bodhran mentre il musicista iraniano Pejman Tadayon il kemence, il daf e il ney, antichi ed evocativi strumenti della tradizione persiana. La voce limpida di Barbara Eramo si muove tra melismi e scale di derivazione mediorientale, cantando in ladino, aramaico, ebraico e sabir, antica lingua del Mediterraneo.

Una vera e propria “partitura” che fa di questa pièce un’operina.

lunedì 19 luglio, Chiostro di San Francesco, ore 21.30

Anima smarrita

Concertato a due su Dante Alighieri

a cura di Alessio Boni e Marcello Prayer (voci recitanti)

per il VII centenario dalla morte di Dante

distribuzione AidaStudio Produzioni

Riflessi, disvelamenti e apparizioni a servizio della parola di Dante, nel VII centenario dalla morte: le voci intense di Alessio Boni e Marcello Prayer si alternano a tracce audio e si intrecciano, per diventare una sola.

Al tumulto fonico delle terzine dantesche si affiancano testimonianze di poeti del Novecento, uniti tutti dall’amore per la visione del Sommo Poeta.

Pasolini, Borges, Montale, Ungaretti, Carmelo Bene: sono solo alcuni degli autori che dialogano con la Commedia nella partitura lirica degli interpreti.

Entrambi allievi di Orazio Costa Giovangigli, uno dei maggiori esponenti della pedagogia teatrale europea, Boni e Prayer si misurano con un compito preciso, indicato dal loro maestro all’attore che affronta la poesia: rivelare una zona quanto mai segreta e intensa dell’essere umano, da esplorare e condividere con lo spettatore.

mercoledì 21 luglio, Villa Silvia di Lizzano, ore 21.30

Planet B. Un mondo ancora possibile?

a cura di Sergio Lo Gatto e Silvia Rigon

testi di Philip Braithwaite, Alister Emerson, Georgina Escobar, Philip Luswata, Matthew Paul Olmos, Madeline Sayet, Stephen Sewell, Elspeth Tilley, Meaza Worku

con la Compagnia permanente di ERT

regia di Silvia Rigon

in collaborazione con The Climate Change Theatre Action

Emilia Romagna Teatro Fondazione

Cambiamenti climatici, crisi ambientale, emergenza ecologica: una serata di riflessione sulle responsabilità umane verso il pianeta, realizzata da ERT Fondazione con la Compagnia permanente e in collaborazione con The Climate Change Theatre Action.

Le recenti trasformazioni del clima lasciano segni dappertutto, ci dicono come e perché stiano cambiando o scomparendo le stagioni o le specie animali, segnano il passare del tempo assestandolo su un ritmo rapido e in pericolosa discesa.

Il nostro è un pianeta sferico. O quasi. Significa che per osservarlo tutto e averne una visione totale bisogna girarci attorno. La selezione di testi proposta nella serata prova proprio a fare questo: scritti da autrici e autori di vari paesi, per convocare un discorso globale, aumentato e aperto alle responsabilità dell’intera specie umana.

mercoledì 28 luglio, Chiostro di San Francesco, ore 21.30

Credo

dell’Orchestra di Piazza Vittorio

concerto sul dialogo interreligioso

direzione artistica e musicale Mario Tronco

testi originali di José Tolentino de Mendonça

musica originale di Mario Tronco, Leandro Piccioni, Ziad Trabelsi, Kaw Dialy Madi Sissoko

produzione artistica e arrangiamenti di Mario Tronco, Leandro Piccioni, Pino Pecorelli

Vagabundos, Festival Todos Caminhada de Culturas

Un concerto che mescola suoni, atmosfere e immaginari di mondi religiosi distanti tra loro, con le musiche originali dell’Orchestra di Piazza Vittorio e le note di Rossini, Britten, de Machaut, insieme a canti sufi e brani di altre tradizioni.

Trovare una traduzione musicale dell’espressione “dialogo interculturale” è l’obiettivo di Credo: l’ensemble OPV si rimette in viaggio e percorre diversi continenti, con le loro culture, i loro suoni e la loro storia.

Nove musicisti portano in scena strumenti particolari provenienti da diverse parti del mondo: la kora, un’arpa-liuto diffusa in buona parte dell’Africa occidentale, l’oud, strumento arabo della famiglia dei liuti, ma anche il violoncello e il basso elettrico, a noi più familiari, l’organo, punto fermo della produzione sacra occidentale, e fonti di musica elettronica.

Una sorta di oratorio interreligioso su testi scritti e scelti dal sacerdote e poeta José Tolentino Mendonça, una delle voci più autorevoli della cultura cattolica portoghese.

mercoledì 4 agosto, Chiostro di San Francesco, ore 21.30

Rimbamband Show

con Raffaello Tullo, Renato Ciardo, Vittorio Bruno

Francesco Pagliarulo, Nicolò Pantaleo (la Rimbamband)

Agidi

Un irresistibile mix di musica, mimo, clown, tip tap, teatro di figura e rumorismo: è il Rimbamband Show, lo spettacolo di cinque artisti fuori dal comune che giocano con canzoni, note, rumori, suoni, strumenti, corpi, parole e un pizzico di “genuina follia”.

Un sassofonista “avanzo di balera”, un contrabbassista stralunato, un pianista virtuoso, un batterista “rompiscatole”, il capobanda “ormai sempre più esaurito”: torna il tour de force della comicità proposto da questa band capace di incantare, illudere, emozionare, provocare.

Allo spegnersi delle luci, il reale diventa surreale, l’impossibile possibile, il possibile improbabile, e tutti gli spettatori sono travolti da un turbine di fantasia teatrale e parodia, con il ritmo incalzante e l’inesauribile energia di un gruppo di sognatori sempre pronti a stupire, per farci tornare per qualche istante bambini.

INFORMAZIONI

Chiostro di San Francesco, Via Montalti, 4 – Cesena

Biglietto intero € 15

Ridotto under 35, over 60, convenzioni* € 12

*l’elenco è disponibile sul sito del Teatro

prevendita € 1

Villa Silvia di Lizzano, Via Lizzano, 1241 – Cesena

Ingresso gratuito su prenotazione

Biglietteria Teatro Bonci

Piazza Guidazzi – Cesena

0547 355959 – info@teatrobonci.it

Apertura da mercoledì 23 giugno, nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, ore 10.00-14.00.

Nei giorni degli spettacoli programmati al Chiostro di San Francesco apertura anche pomeridiana: ore 17.00-19.00. In tutti i giorni di spettacolo: dalle ore 20.00 sui luoghi di rappresentazione.

 

 

 

 

cesena.emiliaromagnateatro.com