Bologna che Show. Battuta Belluno in 3 set

8

BOLOGNA – Geetit Bologna – Da Rold Logistics Belluno 3-0 (30-28, 25-17, 27-25)

Geetit Bologna: Guerrini 14, Govoni, Lugli 18, Lusetti 1, Orazi 8, Maletti 1, Vinti 13, Gabrielli (L), Grottoli 8, N:e: Ballan, Bandieri, Donati, Gabrielli, Callegati, Oliva

Da Rold Logistics Belluno: Saibene 6, Novello 13, Maccabruni 3, Guolla 4, Graziani, Guastamachia 5, Mozzato 10, Ostuzzi 3, Paganin 3, Martinez (L), Stufano, N.e: Candeago, Galliani, Pierobon

Una domenica di festa per la Geetit Bologna che si impone 3 – 0 sulla Da Rold Logistic Belluno, avversario scomodo, attualmente secondo in classifica, che si è piegato alla compattezza della formazione bolognese che ha dimostrato il suo valore davanti al pubblico del PalaSavena di Bologna.

Dopo un’apertura di regular season di alti e bassi fatta di buone prestazione senza riuscire sempre a capitalizzare, i felsinei, nella sesta giornata di campionato, si aggiudicano il secondo risultato rotondo della stagione.

Coach Colussi schiera Maccabruni in regia con Novello opposto, Graziani e Saibene gli schiacciatori, Mozzato Guastamachia i centrali con Martinez libero. Risponde Marzola con Lusetti – Lugli nella diagonale principale, in posto quattro Guerrini e Vinti, Grottoli e Orazi al centro e Gabrielli in seconda linea.

Nonostante il divario nella classifica del girone Bianco della Serie A3 Credem Banca, i veneti sul podio mentre i felsinei nella parte basta del ranking, il match si presenta in perfetta parità fin dalle prime battute, senza che nessuna delle due compagini si imponesse nettamente sull’altra.

Il primo distacco arriva con Bologna, che, con un sontuoso Guerrini, arriva al +4, è 12 – 8.

Gli ospiti però cominciano a ricucire lo strappo fino al 20 -19, due difese di Lusetti non bastano però e Belluno ne approfitta, ma Lugli non ci sta e sigla il 23 esimo punto.

Un botta e risposta fino all’ultimo respiro, fatto di  errori in battuta da entrambi le parti che alla fine dei giochi sorride ai Bolognesi con un muro diretto di Orazi sul 30-28.

Inizio fotocopia per il secondo set che vede le due squadre proseguire di pari passo, fino a quando Grottoli dai 9 metri infila due battute preziose che fanno prendere il largo alla formazione di casa. Lugli e Guerrini in attacco e Orazi imponente a muro fanno volare la squadra di Coach Marzola fino al +6, è 15-9.
Guolla tra le fila Ospiti interrompe la scia positiva dei felsinei, ma Graziani sbaglia dalla linea dei 9 metri lasciando invariato il punteggio sul tabellone. Lo schiacciatore bellunese risente di un fastidio e Colussi è costretto ad inserire Paganin nel ruolo di schiacciatore.  Ancora il muro bolognese protagonista con Lugli, è 17 -10. Tanti errori da parte dei veneti di cui Bologna è capace di approfittare. Ancora una volta una magia di Orazi che trasforma una palla da posto tre e regala, sul punteggio di 25-17, il secondo set alla squadra di casa.

Parte subito forte la Geetit che con un mani out di Lusetti e una pipe di Guerrini seguiti da una stampata a muro di Orazi regala un rotondo 4-0 ai tifosi accorsi al Palasavena per il match interno. Maccabruni però sblocca i suoi siglando il primo punto del set, ma i bolognesi sono agguerriti e, ben posizionati in difesa, non fanno cadere nulla. Il divario tra le due compagini si allarga e Bulluno sembra non riuscire a capitalizzare. Ma una scossa di coach Colussi ai suoi riapre i giochi. Un attacco di Saibene e un muro out di Lusetti accorciano le distanze e si torna sul 12-10. Vinti risponde presente alle chiamate di Lusetti e con fantasia dice la sua da posto 4.

Belluno non molla, ma Bologna spreca e regala il sorpasso ai Bellunesi avanti per la prima volta nel set. È 14-15.

Lugli c’è e con un attacco punto prima e un muro diretto poi riporta davanti i suoi.

La Da Rold Logistics continua a stare attaccata al set, con Paganin, spinge. Guerrini non molla e con due attacchi sui tre metri infiamma il PalaSavena, il giovane classe 2003, tiene più che vive le speranze dei felsinei che non mollano, la parità continua. È 20-20.
Lugli spinge, insacca la palla nelle mani avversarie ma poi è Vinti che con pallonetto in mezzo al campo e un mani out porta nuovamente Il punteggio in parità.
Paganin non sbaglia dal centro mentre Guerrini litiga con il nastro con la palla che varrebbe il match. Si prosegue in parità fino a quando Grottoli stampa il 28esimo punto sul taraflex Credem Banca e un fresco Maletti appena entrato realizza l’ultimo punto e regala ai Bolognesi una vittoria scoppiettante da 3 punti sul 29-27.

Leonardo Lugli: “Siamo riusciti, anche e soprattutto, grazie alle sconfitte a fare esperienza. Questo c’ha rafforzato molto portandoci ad esprimerci con una crescente qualità a partire dall’allenamento. Abbiamo dimostrato che se limiamo i nostri piccoli difetti e rimaniamo sul pezzo mentalmente possiamo giocarcela con tutti. 

Ora cerchiamo di rifarci anche fuori casa a partire dal prossimo appuntamento anche grazie alla carica di energie positive che ci porta il risulto odierno.”