#bassavelocità. vite in viaggio sui treni regionali del Teatro dell’Orsa: primo studio

28
Bernardino Bonzani

L’autore e interprete Bernardino Bonzani ha costruito lo spettacolo raccogliendo, nell’arco di molti mesi, storie di persone incontrate durante lunghi viaggi realizzati ad hoc in tutta Italia

REGGIO EMILIA – «I primi viaggi sui treni regionali sono stati fatti prima della pandemia, poi altri sono seguiti anche nel periodo a cavallo e fino a pochi mesi fa. La regola era di costruire l’itinerario al momento, di stazione in stazione, con i collegamenti regionali, naturalmente opposti ai treni ad alta velocità, più algidi e asettici.  Poi le coincidenze e le destinazioni hanno fatto il resto. Non si dovevano avere orari di arrivo e bisognava lasciarsi guidare dagli incontri e dalle situazioni inaspettate»: Bernardino Bonzani del Teatro dell’Orsa introduce la peculiare genesi di #bassavelocità. vite in viaggio sui treni regionali, spettacolo di cui è autore e interprete il cui primo studio sarà presentato venerdì 14 aprile alle ore 21 alla Casa delle Storie di Reggio Emilia.

«Cosa vuol dire, viaggiare a bassa velocità? Trovare storie nelle pieghe del tempo, intercettare vite invisibili» aggiunge la regista Monica Morini «dall’Emilia al Lazio, dalle Marche alla Puglia, dalla Toscana alla Calabria: è un affresco che abbraccia l’Italia, questo spettacolo, traccia di un viaggio che si dipana dentro due anni di ricerca sui treni regionali italiani, durante i quali Bernardino Bonzani si è messo in ascolto di persone di ogni età».

«La lentezza è una condizione che unisce» riflette Bernardino Bonzani «Il treno regionale dovrebbe essere un mezzo di trasporto che rilascia un’orma ambientale con un impatto minore, più economico, portatore di un’umanità varia e da scoprire. Canoni che nella vita reale non sempre sono considerati un vantaggio, ma che per la ricerca drammaturgica e il teatro rappresentano un tesoro».

Conclude Monica Morini: «Il contributo fondamentale di Antonella Talamonti è un’invisibile spina dorsale fatta di canti, una mappa musicale dentro a un’Italia che ha radici lontane, nelle voci degli antenati e delle antenate».

Ingresso unico € 5.

Posti limitati.

Prenotazione obbligatoria con messaggio WhatsApp al numero 351 5482101 indicando nome e cognome.

La Casa delle Storie si trova in via Beretti 24 a Reggio Emilia.

#bassavelocità. vite in viaggio sui treni regionali di e con Bernardino Bonzani | direzione musicale Antonella Talamonti | regia e consulenza drammaturgica Monica Morini | produzione Teatro dell’Orsa

Info sulla Compagnia: www.teatrodellorsa.com.