‘’Barricate 1922’’: convegno scientifico nazionale nel Centenario delle Barricate a Parma

12
22.11.10 Convegno Barricate – Lavagetto, Genovesi, Gambetta, Minardi

Venerdì 18 e sabato 19 novembre, a Palazzo del Governatore, un’occasione di approfondimento aperta a tutta la cittadinanza con gli interventi di studiosi di Università e centri di ricerca italiani

PARMA – Nell’ambito delle iniziative dedicate al Centenario delle Barricate di Parma 1922-2022, venerdì 18 e sabato 19 novembre, Palazzo del Governatore ospiterà un convegno scientifico nazionale, con ingresso libero fino a esaurimento posti, organizzato dal Comune di Parma in collaborazione con Università di Parma, Centro Studi Movimenti e ISREC – Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, per riflettere sul valore storico e attuale delle Barricate.

L’evento sarà soprattutto un momento pubblico di divulgazione aperto a tutti i cittadini, durante il quale verranno approfondite le tematiche legate agli eventi storici che hanno caratterizzato le Barricate a Parma, che nell’agosto del 1922 ostacolarono per un momento la montante onda nera fascista.

“Nel programmare le celebrazioni per il centenario delle Barricate a Parma – ha esordito il vicesindaco e assessore alla Cultura Lorenzo Lavagetto – abbiamo pensato fosse fondamentale anche prevedere un approfondimento scientifico aperto a tutta la cittadinanza che testimoniasse la loro importanza storica a livello locale ma anche nazionale e oltre”.

“La matrice significativa di questo convegno – ha detto Piergiovanni Genovesi, delegato alle Iniziative culturali di carattere storico dell’Università di Parma – è rappresentata dall’intreccio tra locale e globale, tra la specificità delle Barricate a Parma che si interseca con gli eventi e le prospettive nazionali e internazionali attraverso una sensibilità divulgativa basata su di una solida struttura scientifica”.

“Il Convegno rappresenta – ha sottolineato Marco Minardi, direttore dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma – un significativo momento di approfondimento per misurare e mettere a confronto la memoria e la storiografia: un processo che richiede uno sforzo importante e sinergico da parte di tutte le realtà coinvolte che potrà essere molto fruttuoso”.

“Le Barricate del 1922 – ha detto William Gambetta del Centro Studi Movimenti – sono diventate materia di riflessione politica nell’attualità e per il futuro e questo convegno si propone di affrontarle dal punto di vista storico ma con una modalità divulgativa, nella consapevolezza che la nostra memoria non sia ormai solo istituzionale e politica ma anche popolare”.

A 100 anni di distanza il convegno sarà un’occasione per riflettere su quanto avvenuto, sulle sue proiezioni a livello politico e narrativo, sui mutamenti storici e su quali riflessi la nostra attualità abbia ereditato dal passato, sia in relazione alle dinamiche specifiche della storia cittadina, sia in relazione al più ampio contesto nazionale e internazionale.

Il convegno, che sarà registrato e visionabile nei giorni successivi sul canale YouTube del Comune di Parma, si aprirà venerdì 18, alle 9.30, con i saluti istituzionali, e sarà articolato in quattro sezioni: “Scenari”, “Luoghi ed eventi”, “Protagonisti”, “Racconti-memoria-memorie”.

Il Comitato Scientifico del Convegno “Barricate 1922” è composto da: Margherita Becchetti (Centro studi movimenti); Chiara Colombini (Istoreto “Giorgio Agosti”); Eros Francescangeli (Liceo Statale italiano di Istanbul); Patrizia Gabrielli (Università di Siena); William Gambetta (Centro studi movimenti); Piergiovanni Genovesi (Università di Parma); Marco Minardi (Isrec); Fabrizio Solieri (Università di Parma); Anna Villari (Università Uninettuno di Roma); Domenico Vitale (Isrec).

All’interno del convegno troverà spazio anche la presentazione del progetto Memorie magnetiche con un intervento del direttore scientifico del progetto Guido Pisi.

Il progetto “Dietro le barricate. Parma 1922 – Memorie magnetiche” sarà poi presentato in maniera più completa ed esaustiva nell’incontro in programma sabato 26 novembre alle ore 17 all’Auditorium del Governatore: 18 videointerviste ai testimoni e protagonisti delle giornate dell’agosto 1922 registrate nel 1982 da una troupe dell’Ancr di Torino in collaborazione con l’Isrec di Parma ora digitalizzate e disponibili per chiunque desideri consultarle anche su un canale Youtube dedicato.

Il progetto è a cura di Archivio nazionale cinematografico della Resistenza di Torino, del Centro studi movimenti di Parma, dell’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea di Parma, nell’ambito delle attività promosse per il Centenario delle Barricate a Parma, all’interno del progetto “Barricate di Parma 1922-2022”, coordinato dal Comune di Parma con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.