Aria Aperta Teatro Festival – Festival di Teatro Contemporaneo a Fiorano Modenese (MO) e Salvaterra (RE)

41

FIORANO MODENESE (MO) – ARIA APERTA TEATRO FESTIVAL 2023

Festival di teatro contemporaneo

28 giugno | 5 – 11 luglio
PARCO DI VILLA PACE FIORANO MODENESE (MO)

19 – 26 – 29 – 30 luglio | 4 – 5 – 6 agosto
GIARDINO DI VILLA SEGRÈ SALVATERRA (RE)

Torna la terza edizione di Aria Aperta Teatro Festival, un appuntamento dedicato al teatro contemporaneo a cura dell’Associazione Quinta Parete e la direzione artistica di Enrico Lombardi. Il progetto è sostenuto dal Ministero della Cultura, dalla Regione Emilia Romagna, da Fondazione di Modena nell’ambito del bando Mi Metto all’Opera 2023 ed è finanziato dal Comune di Casalgrande e dal Comune di Fiorano Modenese.

Il Festival si svolgerà dal 28 giugno all’11 luglio al Parco di Villa Pace a Fiorano Modenese (MO) e dal 19 luglio al 6 agosto al Giardino di Villa Segrè di Salvaterra (RE) con un ricco programma in grado di valorizzare l’espressione di nuovi linguaggi teatrali, suddiviso in tre sezioni: KIDS con spettacoli per bambinə e famiglie, YOUNG con performance dedicate ad adolescenti e giovani adultə e BIG con eventi tout public. L’obiettivo è quello di intercettare un nuovo e diversificato pubblico, in controtendenza a un’offerta teatrale più tradizionale già presente sul territorio.

Gli spettacoli proposti raccontano il presente e le sue varie declinazioni e contribuiscono alla diffusione di una cittadinanza responsabile attraverso il linguaggio e i temi affrontati (immigrazione, famiglia, parità di genere, inclusione, lavoro, sostenibilità, diritti e uguaglianza, ambiente) in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030.

All’interno della sezione KIDS è programmato il debutto di Sgambe Sghembe, la nuova produzione di teatro ragazzi della Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete, uno spettacolo nato su basi clownistiche che racconta la tematica della diversità attraverso un contesto quotidiano ma personale. Seguono i testi originali delle performance Augusto Finestra sempre della Compagnia Enrico Lombardi/Quinta Parete, La brutta novella de Il Funaro/Associazione teatrale pistoiese e Gustavo La Vita di Andrea Farnetani. Presenti anche le fiabe classiche e i racconti in rilettura contemporanea: Il gatto e la volpe, aspettando Mangiafuoco del Teatro del Cerchio, Una Scarpetta per tre di Matutateatro, Famiglia Don Chisciotte di Elementare Teatro, Trame su misura vol.1 di Giallo Mare Minimal Teatro e un Hansel e Gretel della Compagnia Campsirago Residenza, spettacolo itinerante nel Parco di Villa Segrè.

La sezione YOUNG si rivolge alla fascia d’età che va dagli adolescenti ai giovani adulti veicolando contenuti coinvolgenti e un linguaggio attuale ed è suddivisa in due serate tematiche: L’arte è politica, la prima, è dedicata alle arti come politica con La Teoria del Colore di AriaTeatro, spettacolo teatral-musicale sulle lettere di Van Gogh e Frida Kahlo. Viva la Vida!, un intenso monologo di Pilar Ternera che racconta la storia di Frida Kahlo.  La seconda serata Shakespeare non invecchia sarà dedicata a Shakespeare, con lo spettacolo Romeo e Giulietta Opera Ibrida di Cabiria Teatro, dove la famosa opera Shakespeariana viene raccontata in chiave contemporanea anche attraverso l’uso dei telefoni cellulari e Shakespeare dalla A alla Z, spettacolo dell’Associazione giovanile William che gioca con il pubblico raccontando il mondo di Shakespeare.

Il weekend BIG conclude la programmazione con l’anteprima de Le Volpi, nuova produzione di Infinito SRL con la regia di Luca Ricci, e L’Eneide. A Sound Film  di Matutateatro dove il testo antico viene accompagnato da musica elettronica realizzata dal vivo. Il secondo giorno sarà ricco di appuntamenti: Proietti a modo mio, una biografia spettacolare di Mare Alto Teatro, un tributo al grande maestro del teatro italiano e Breve apologia del caos per eccesso di testosterone nelle strade di Manhattan, a cura de La Filostoccola e Officine della Cultura, un testo di uno dei più importanti drammaturghi sudamericani Santiago Sanguinetti e il debutto dello spettacolo performativo Studio sul Prometeo con Juri Roverato attore/danzatore affetto da tetraparesi spastica. Il debutto di Molto dolore per nulla sarà la performance finale del festival, un monologo dirompente sulla dipendenza affettiva della giovane e talentuosa Luisa Borini.

L’edizione 2023 di Aria Aperta Teatro Festival sarà arricchita da una serie di attività laboratoriali dedicate al pubblico e agli appassionati. Aria Aperta Audience permette agli spettatori di sviluppare un senso critico e un “gusto” rispetto al prodotto artistico. Sfruttando i nuovi media, il progetto punta ad un coinvolgimento attivo delle giovani generazioni: prima e dopo ogni replica, gli spettatori verranno stimolati a riflettere sui temi dello spettacolo.

Nel 2023 nasce inoltre Platea Aperta. Laboratorio per spettatori in erba, un progetto ad accesso gratuito per formare spettatori consapevoli rivolto ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni con particolare attenzione con la popolazione. La volontà è quella di rendere preadolescenti e adolescenti protagonisti attivi coinvolgendoli prima, durante e dopo il festival in un percorso formativo e innovativo rispetto alla fruizione del teatro e di creare uno spazio di dialogo, condivisione e libera espressione per le giovani generazioni.

Durante le giornate al Giardino di Villa Segrè di Salvaterra vi saranno dei FoodTruck con prodotti locali e nel Weekend Kids sarà disponibile anche una gelateria per i giovani spettatori e le loro famiglie.

Biglietti disponibili su: https://www.liveticket.it/quintaparete

In caso di pioggia tutti gli spettacoli programmati a Villa Pace di Fiorano Modenese verranno annullati; gli spettacoli programmati a Villa Segrè si svolgeranno presso il Teatro De Andrè di Casalgrande.