“Antichi segni augurali di Natale e di Nuovo Anno”, una nuova mostra al MAF

Da domenica 8 dicembre 2019 al 19 gennaio 2020 a San Bartolomeo in Bosco

FERRARA – Il MAF di San Bartolomeo in Bosco ospiterà una nuova mostra, a partire da domenica 8 dicembre 2019 sino a tutto il 19 gennaio 2020. Intitolata “Antichi segni augurali di Natale e di Nuovo Anno” e curata da Maria Roccati e Gian Paolo Borghi, si prefigge di documentare alcune forme beneauguranti di un tempo, pressoché ormai soppiantate dalla civiltà dei social. Probabilmente soltanto pochi nostalgici continuano la tradizione, ai quali si affiancano, ma non sempre, i ragazzi delle scuole materne e delle prime classi della scuole primarie, guidati dai loro insegnanti a preparare le letterine di Natale.

La mostra vuole quindi stimolare il ricordo di questi “segni”, nonché la curiosità di tanti che non sempre hanno conosciuto e conoscono questi modi comunicativi augurali. Si tratta di varie cartoline, “attraversanti” i primi settant’anni del secolo scorso, che testimoniano i gusti più diversi: si va, infatti, dai documenti con specifiche simbologie natalizie della religiosità (Gesù Bambino, Giuseppe e Maria, con il bue e l’asinello, i pastori, gli angeli, il cielo stellato e la cometa che appare…) a quelli che si potrebbero definire di sapore “laico” (candele accese, paesaggi invernali densi di bellezza, semplicità e, quindi si serenità e di speranza…) e con dimostrazioni di affetto (per l’uomo o per la donna amata, tra bambini e genitori, e così via).
Ogni cartolina testimonia frammenti di storie di vita vissuta e attesta una precisa scelta da parte di chi l’ha acquistata per il caro destinatario. Immagini e disegni, a volte anche di noti illustratori, fanno da efficace e degna cornice ai sentimenti che si sono voluti trasmettere.
Le cartoline illustrate sono accompagnate visivamente da letterine di Natale scritte da bambini in un arco temporale che va dagli inizi agli anni ’70 del secolo scorso. Tenerissime, rievocano un mondo dell’infanzia caratterizzato da una sorta di “complicità” tra piccoli (che le collocavano soprattutto al pranzo natalizio, sotto il piatto del papà, di entrambi i genitori, dei nonni…) e grandi, che facevano finta di non vederle manifestando grande meraviglia alla loro “scoperta” durante il pranzo natalizio.
A ingresso gratuito, la mostra è promossa dal Comune di Ferrara, dal MAF e dall’associazione omonima e si avvale del patrocinio della Regione Emilia-Romagna. È visitabile agli orari di apertura del Museo: da martedì a venerdì, dalle 9.00 all12 e nei giorni festivi dalle 15.00 alle 18.

MAF – CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DEL MONDO AGRICOLO FERRARESE Via Imperiale, 263 San Bartolomeo in Bosco Tel. 0532,725294 info@mondoagricoloferrarese.it