“Animali in Fiera” a Forlì il 12 e 13 ottobre

Compie 10 anni la rassegna dedicata alla passione e al rispetto per tutti gli animali

FORLÌ – C’è sempre tempo per dimostrare amore verso gli animali. Ci sono però due giorni nei quali è possibile lasciarsi avvolgere dal fascino e dalla meraviglia di tutte forme di vita animale, per poterle conoscere, rispettarle e prendersi cura di loro. Il 12 e 13 ottobre 2019 torna alla Fiera di Forlì “Animali in Fiera” e la manifestazione dedicata a tutta la famiglia festeggia il suo 10° compleanno con una veste e una proposta ulteriormente arricchite.
Visitare la rassegna, organizzata da Romagna Fiere sotto l’attento controllo dei servizi veterinari della sanità pubblica, significa esplorare il nostro pianeta e scoprire le specie che lo popolano: dagli animali da compagnia a quelli che ritroviamo nelle fattorie romagnole, dai rettili agli uccelli, dai cavalli alle specie rare ed esotiche. Tutto corredato da mostre, concorsi, conferenze, esibizioni, laboratori didattici per adulti e bambini, percorsi di conoscenza e divertimento, una vasta selezione di accessori, prodotti per l’alimentazione e la toelettatura dei nostri amici.

Ad accogliere il pubblico all’ingresso dei padiglioni espositivi sarà, quest’anno, una mostra speciale intitolata “Alla ricerca di attimi straordinari”.
Un’esposizione dedicata alla fotografia equestre che raccoglie gli scatti di Giulia Basaglia e che si combina alla perfezione con le selle, provenienti da tutto il mondo e da antiche tradizioni, che Vincenzo Moffa torna a portare a Forlì dalla sua Marradi per fare conoscere al pubblico un museo straordinario che sorge a cavallo tra Romagna e Toscana. Un’ambientazione ideale per iniziare il viaggio all’interno della fiera.
Giulia Basaglia, come fotografa, si ritrova alla costante ricerca di quell’attimo perfetto, di quell’emozione, di un istante che rimarrà immortalato per sempre.

“Animali in Fiera” è strutturata in sezioni ed aree tematiche.

REPTILIUS – TARTARUGHE DAL MONDO – PIANETA ANIMALI
“Reptilius” è il contesto nel quale si potranno ammirare serpenti, anfibi, sauri, insetti, aracnidi, roditori e una sezione di acquariologia con pesci tropicali e d’acqua dolce. Tra questi le coloratissime Carpe Koi: un settore dedicato ai Goldfish e alle carpe giapponesi, simbolo di affetto e di amicizia ma anche di chi affronta le avversità senza paura.
Una mostra-mercato curata da “Mini Zoo” con espositori qualificati che condurranno il pubblico alla scoperta di animali insoliti e affascinanti con una sezione speciale dedicata alle tartarughe. Oltre 2.000 esemplari proposti in fiera tra testuggini terrestri, acquatiche e palustri, provenienti da tutti i continenti.
Sempre “Mini Zoo” curerà lo spazio Pianeta Animali, un’area dove sarà possibile addentrarsi in un percorso didattico tra animali esotici e insoliti, rapaci e piccoli mammiferi. Si potranno ammirare: cavie, cincillà, conigli, lemuri, ricci africani, gufi, falchi, pipistrelli, genette, suricati e splendidi animali del Sud America come i lama del Perù.
Con la collaborazione di Rimini Snakes, si svolgeranno momenti didattici legati alle abitudini dei serpenti e a come prendersene cura garantendo nei terrari di casa il loro benessere. Torna, poi, la mostra-mercato di minerali e fossili provenienti da tutto il mondo curata da Arvar in collaborazione con Gruppo mineralogico paleontologico cesenate.

PSITTACUS, IL COLORATISSIMO MONDO DEI VOLATILI ESOTICI
“Psittacus” è la mostra ornitologica organizzata dall’Associazione Romagnola Canaricoltori che offre l’opportunità di osservare e conoscere esemplari rari e selezionati della coloratissima famiglia dei pappagalli. Collaborano inoltre: Club Italiano Allevatori Agapornis, Club degli Psittacidi e Club Neophema Italia & Australian Grass Parrots. Si svolgeranno mostre specialistiche di Agapornis, Neophema e Psephotus e di tutti gli Psittaciformi.
A Psittacus si potranno ammirare diverse centinaia di pappagalli originari di Oceania, Africa, Sud America, dai più comuni ondulati (le cocorite), agli inseparabili, ai parrocchetti, alle amazzoni, tutti nei loro sgargianti colori e nelle infinite mutazioni che il lavoro di sapienti allevatori ha prodotto nel corso di decenni. La mostra è riservata agli esemplari allevati in cattività grazie al paziente lavoro di allevatori appassionati, ormai parte integrante dell’azione di salvaguardia e sopravvivenza di specie minacciate di estinzione. Psittacus, quindi, non solo è gara di bellezza, ma opportunità di crescita sociale e culturale che di anno in anno si conferma vincente.

AJA, TANA DEL LUPO E OASI IN FIERA: ARVAR CREA IN FIERA UN ANGOLO DI ROMAGNA
Entrando nei padiglioni della fiera si verrà accolti da una coloratissima e vivace fattoria. E’ l’amatissima “Aja Romagnola”, a cura dell’Associazione razze e varietà autoctone romagnole (ARVAR), che ripropone la fattoria tradizionale delle nostre campagne, allestita come un percorso didattico-divulgativo che guiderà adulti e bambini nella storia e nella cultura rurale. Saranno in esposizione bovini, asini, suini, ovini-caprini, polli e altri avicoli di razza romagnola, fauna selvatica autoctona, lepri e conigli, oche, tacchini e pavoni.
Non mancherà neppure la “Mini Farm” dove ammirare le specie cosiddette “nane”: coniglie con prole al seguito, chiocce con pulcini, anatre e anatroccoli, maialini, pecore, capre, conigli nani e una splendida pulcinaia.
Novità assoluta di questa 10ª edizione è “Oasi in Fiera”, un angolo di pace, una riserva dove ritrovare l’ecosistema delle stupende aree fluviali del nostro territorio. ARVAR, nell’ambito dei suoi progetti di ripopolamento e salvaguardia delle razze di uccelli trampolieri e anatidi, allestirà e curerà uno spazio divulgativo nel quale saranno collocati pannelli per l’identificazione degli uccelli e una mostra sulle “zone umide”. Si potranno osservare dal vivo svariate specie di uccelli acquatici come trampolieri e passeracei, tantissimi anatidi quali anatre, oche e cigni e alcune varietà singolari e bellissime: fenicotteri, aironi, emu, cicogne, i rarissimi nandù e una coppia di gru.
Per i visitatori sarà l’occasione di ammirare, ma anche di conoscere meglio nelle loro caratteristiche ed abitudini, le tantissime specie di uccelli trampolieri che popolano le nostre aree. Volatili che vivono in tutti i continenti, ad eccezione dell’Antartide, e che sono facilmente riconoscibili per le loro zampe lunghissime e sottili.

La famiglia degli Anatidi comprende invece 145 specie distribuite in tutto il mondo, di taglia molto variabile (dai 30 ai 160 centimetri) e con abitudini di vita assai diverse tra loro.

Ancora più ricca l’area cinofila con “La Tana del Lupo”. In esposizione Lupi Italiani, Pastori Maremmani, il Lupino del Gigante, Abruzzese, Lupo di Saarloos e tanti altri. Sarà presente la Squadra cinofila “Il Ciliegio” che spiegherà la relazione conduttore-cane e darà vita a un’esibizione con cani della Protezione Civile con tanto di mascotte.
Con una squadra composta da 4 conduttori si mostrerà la gestione del cane durante la quotidianità con i vari stimoli e le problematiche che si riscontrato. Interverrà anche una bambina che con i suoi genitori ed il proprio cane dimostrando l’avvicinamento corretto e come si entra in empatia con l’animale. Nelle giornate di sabato e domenica si presenteranno cani da lavoro, da guardiania e infine uno spettacolo con i cani della Protezione Civile Le Aquile di Lugo con una dimostrazione  con cerchi, scale, e condotta.
L’Associazione Lupino del Gigante presenterà bellissimi cani addestrati operativi per la ricerca olfattiva e dimostreranno come si possa avvertire la presenza di bocconi avvelenati. E ancora cani abilitati alla pet therapy e dimostrazione di attivazione mentale  condotta con i Lupi Italiani. L’Associazione Lupi Feudi farà conoscere la razza Lupo di Saarloos e farà vedere la condotta con il cane e le sue caratteristiche.

Torna anche lo spazio allestito dall’Associazione Colombofila Forlivese con le varietà tipiche del nostro territorio e quello della Federazione Italiana Allevatori Colombi, che darà vita al Campionato Regionale delle razze emiliano-romagnole. Immancabili anche l’esposizione nazionale avicola a cura di “Sira” e Mu.Mar. (Museo Macchine Agricole Romagna) con un allestimento di macchine da lavoro d’epoca.

SALONE DEL CAVALLO – 6ª EDIZIONE
Arricchito sarà il 6° Salone del Cavallo, al cui interno si potrà vivere il mondo equestre a 360 gradi.
Un’ampia area nella quale Romagna Fiere intende divulgare la conoscenza e stimolare la passione per questi meravigliosi animali e favorire momenti di aggregazione per tutta la famiglia. La rassegna ospiterà ancora più scuderie, maneggi e centri equestri dal territorio nazionale, con 80 meravigliosi cavalli che daranno vita nelle due giornate a dimostrazioni didattiche di varie discipline: dalla monta inglese a quella americana, dal dressage alle esibizioni di destrezza di cavalli andalusi, sino al Battesimo della Sella e alla Casa dei Mini Pony per i più piccoli.
Una suggestiva atmosfera da far west farà da cornice grazie ai ritmi del Gruppo di ballo Wild Angels, che sabato e domenica scateneranno il pubblico in danze country e western su una grande pista in legno, con stage gratuiti per tutti a cura di maestri, gruppi e dj provenienti da tutta Italia. Un evento interregionale che porterà a Forlì appassionati di ballo country da Nord a Sud e da Est ad Ovest della nostra penisola.

A FORLI’ ARRIVA IL WORLD CAT SHOW
Ad Animali in Fiera tornano i nostri amici gatti con un padiglione dedicato alla loro bellezza. Sabato 12 e domenica 13 ottobre arriva a Forlì l’unica tappa italiana del World Cat Show, mostra felina Mondiale della Federazione internazionale WCF.
I partecipanti all’Expo Mondiale felina saranno tutti gatti di razza, provenienti da tutto il mondo, che gareggeranno per ottenere il prestigioso titolo di “World Champion” della WCF.
L’organizzatore è Felinia Eventi sotto l’egida dell’AGI Associazione Gatti d’Italia, membro ufficiale della WCF e autorizzata dal Ministero dell’Agricoltura alla gestione del Libro Genealogico del Gatto di Razza.
Valuterà i concorrenti una prestigiosa giuria internazionale composta da 10 membri autorizzata dalla WCF e provenienti da Germania, Russia, Belgio, Ungheria, Italia, Inghilterra e Romania. Sarà presente inoltre la Presidente e fondatrice della World Cat Federation, Anneliese Hackmann.

ANIMALI IN FIERA E’ UNA COMUNITA’ SOLIDALE
Anche quest’anno “Animali in Fiera” sostiene con forza progetti di solidarietà e associazioni che si propongono di diffondere buone cause e buone prassi sia per l’uomo che per i nostri “amici a quattro zampe”.
In questa 10ª edizione, è un onore e un piacere potere sostenere il villaggio di Goru in Etiopia nel quale collabora il missionario laico Paolo Caneva. La Missione sostiene 150 famiglie e i volontari hanno aperto un asilo e una scuola elementare per 300 bambini. I piccoli possono studiare grazie all’allevamento di galline e mucche e dalla vendita dei loro prodotti come uova e latte. Le risorse permettono di costruire le aule, dare ai bambini il materiale didattico, pagare gli insegnanti. “Animali in Fiera” vuole aiutare questa Missione e i volontari che sostengono Paolo Caneva saranno presenti in fiera. Assieme a loro, per raccogliere fondi a sostegno del villaggio di Goru, anche il Comitato di Forlì della Croce Rossa Italiana. Con il ricavato delle offerte verranno acquistate nuove galline e nuove mucche per nutrire i ragazzi e per aiutare la scuola a dare vita a una 5ª sezione.
In fiera arriva anche la pasta fresca “più fresca che c’è”. Direttamente dall’aja contadina all’area Self-Service si potranno acquistare e gustare squisiti cappelletti e tortelli preparati dalle Arzdore della Parrocchia dei Romiti e di Bastia di Ravenna. Prodotti realmente a Km 0, uova fresche di giornata, che contadini e allevatori del territorio mettono a disposizione di chi è abituato a deliziare il nostro palato alle più popolari Sagre della Romagna. Una tradizione antica e un cultura culinaria sana, naturale e ricca di gusto, dove sapienza e pazienza sono gli ingredienti non solo per fare ottima cucina, ma anche per creare comunità.

INFO:
Orario di apertura: sabato 12 e domenica 13 Ottobre, dalle 9.30 alle 19.30
Ingresso: biglietto intero 9,00 euro, coupon scaricabile da internet e ridotto generico (over 65 anni, militari, disabili, ragazzi dai 13 ai 16 anni) 7,00 euro; bambini fino a 12 anni gratuito.
Per motivi igienico-sanitari non è ammesso portare con sé animali alla manifestazione.
Sito internet: www.animaliinfiera.it