Ammontano ad almeno diecimila euro i danni provocati alla sede di Famja Arciunesa

8
geat

Immediato il sopralluogo della Geat: si sta valutando l’installazione di telecamere

RICCIONE (RN) – Ammontano ad almeno diecimila euro i danni provocati dai vandali alla casa del Buon vicinato “Amici del parco” e sede di Famija Arciunesa. Si tratta però soltanto di una prima stima e il timore è che il conto dell’imbrattamento dell’immobile possa salire anche molto significativamente.

Sollecitato dalla sindaca Daniela Angelini, il presidente di Geat Fabio Galli ha subito attivato il direttore dell’azienda Giovanni Moretti che ha effettuato un sopralluogo nel primissimo pomeriggio di ieri.

Un preventivo vero e proprio sarà pronto soltanto nei primi giorni della prossima settimana.

“I lavori potrebbero essere complessi – spiega Moretti – perché i vandali, usando vernice spray, hanno rovinato i mattoncini a vista. Non sarà semplice rimuovere tutta la vernice, non potendo usare potenti solventi se non a rischio di danneggiare ulteriormente la struttura”.

Le ipotesi di intervento sono molteplici. Oltre a un semplice lavoro di ripristino, si potrebbe infatti rimuovere almeno parzialmente le scritte per poi verniciare con una tinta adeguata all’immobile storico del parco.

Altro tema è quello della messa in sicurezza dell’edificio. “Valutiamo di installare alcune telecamere – aggiunge Moretti – perché non è possibile che dei vandali possano agire indisturbati e senza correre alcun rischio. A giudicare dalle tante scritte e dai tanti disegni che hanno fatto sui muri possiamo ipotizzare che abbiano ‘lavorato’ parecchio tempo. Non solo, sfoltiremo anche le siepi lato strada in modo che eventuali altri malintenzionati possano essere visti da chi transita lungo viale Montebianco, oltre che dalle telecamere”.