Amici della Lirica: il 15 gennaio presentazione dell’album “Vie, Voyage vocal de la France à l’Italie”

37

Sabato 15 gennaio 2022 alle ore 17.30 presso l’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano sarà presentata l’opera d’esordio del duo musicale Federico Longhi e Maria Cristina Pantaleoni

Longhi

PIACENZA – «In questa musica la voce non basta; il dialogo costante fra canto e pianoforte deve tradursi in un connubio d’intenti declinato sotto l’ala ispiratrice di un gioco di respiri, di rimandi continui al flusso della melodia e di un percorso vocale che nasce sotto il denominatore comune del canto come intonazione poetica, che sia essa espressione di sentimenti, di emozioni interiori o di sensazioni suscitate dalla contemplazione della natura».

Così scrive l’illustre musicologo Alessandro Mormile a proposito dell’album Vie, Voyage vocal de la France à l’Italieopera d’esordio per il duo musicale Federico Longhi (baritono) e Maria Cristina Pantaleoni (Pianoforte), prodotto dall’etichetta discografica Da Vinci Classics, uscito il 17 settembre 2021, e dedicato alla musica da camera italiana e francese che verrà presentato al pubblico piacentino.

Sabato 15 gennaio 2022 alle ore 17.30 presso l’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano – via S. Eufemia, 13 a Piacenza. Gli autori eseguiranno dal vivo brani contenuti nel CD e dialogheranno con il musicologo Alessandro Mormile.

Ampio il contenuto: si parte in terra francese con brani di Reynaldo Hahn e gli immancabili Charles Gounod, Gabriel Fauré e Jules Massenet e Claude Debussi, accanto a César Franck e alla compositrice Cécile Chaminade, quasi un unicum nella storia musicale del Tardo Ottocento francese, da molti ritenuta la creatrice della tradizione francese della “chanson” e antesignana di Edith Piaf (a cui pure Longhi ha recentemente dedicato un concerto intitolato Avec amour); L’Italia è rappresentata Francesco Paolo Tosti, il più amato e importante autore di musica vocale cameristica italiano, del quale si ascoltano tra le tante alcune celebri melodie, come Ideale, A vucchella e L’ultima canzone.

L’ingresso è libero con obbligo di prenotazione al 333/5320655 oppure via mail a amiciliricapiacenza@libero.it e nel rispetto delle normative anti Covid (mascherina FFP2 e green pass).

Baritono – Federico Longhi

Biografia Breve

Artista affermato a livello internazionale, Federico Longhi ha interpretato  svariati  ruoli accanto a celebrità internazionali e diretto da Maestri e Registi di fama internazionale. Da ricordare in modo particolare il Rigoletto a Verona, Nizza e Linz, Enrico nella Lucia di Lammermoor  e Gianni Schicchi al Carlo Felice di  Genova, Guy de Montfort ne’ Les vepres Siciliannes a Wurzbug e alla Bayerische Staatsoper di Munich, Fastaff  a Linz, Amonasro in Aida  all’Arena di Verona Diretto dal M° D. Oren e  a Ravenna diretto dal M° R. Muti, Sulpice nella Fille du Reggiment a Bologna, Malatesta nel Don Pasquale, Michonnet nell’Adriana Lecouvreur e Gianni Schicchi al Teatro Filarmonico di Verona.

In Cina ha interpretato il ruolo di Escamillo nella Carmen mentre al Festival di Savonlinna è stato Ford nel Falstaff e successivamente, al Teatro Massimo di Palermo ha debuttato il ruolo di Tonio ne “ I Pagliacci “.

Numerosi i concerti all’estero dal Sud America all’Estremo Oriente.

Negli ultimi mesi è stato protagonista nel Rigoletto a Wurzburg e Parma, mentre  a Linz  ha debuttato ruolo del Conte di Luna nella nuova produzione de “Il Trovatore“.

I prossimi impegni lo vedranno sia in Italia che all’estero in ruoli primari come  Don Pasquale a Parma, Enrico nella Lucia di Lammermoor a Nizza  e il debutto nel ruolo  Nabucco e Miller nell’opera Luisa Miller  a Erfurt, mentre a  Bonn debutterà il ruolo di Don Carlo nell’opera Ernani.

MARIA CRISTINA PANTALEONI

CURRICULUM VITAE

Dopo aver conseguito il diploma con il massimo dei voti al Conservatorio ” G. Verdi ” di Torino, segue dall’86 al ’92 i corsi di perfezionamento all’ Ecole Internationale de Piano di Losanna con Fausto Zadra grande pianista allievo di Vincenzo Scaramuzza con cui studiarono anche Martha Argerich e Daniel Baremboim. Contemporaneamente si perfeziona nel repertorio cameristico a Mestre con Vernikov, Asciolla, Bogino, e Meunier. Nel ’91 partecipa al corso straordinario di Alina Czerny – Stefanska a Novara. Nel ’96 frequenta il corso di Musica da Camera presso l’Accademia Ducale di Genova con Dario de Rosa il pianista del Trio di Trieste. Vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, spazia dal repertorio solistico a quello cameristico, collaborando con diversi solisti prima parti d’ orchestra . Da oltre vent’ anni accompagna i cantanti lirici ricoprendo talvolta il ruolo di maestro sostituto in opere quali “La serva padrona”, “La Cenerentola”, “Turandot“, “Madama Butterfly”. Ha al suo attivo numerosi concerti in prestigiose stagioni concertistiche, ha inoltre suonato in qualità di solista con l’Orchestra Camerata Mozart di Roma, l’Orchestra Filarmonica di Piacenza e l’Orchestra Sinfonica di Aosta, registrando per la Rai e per la Televisione Nazionale Spagnola. Da diversi anni collabora con il baritono Federico Longhi con il quale ha realizzato un progetto di approfondimento del repertorio da camera di melodie francesi e italiane del tardo ‘800. È docente di Lettura della Partitura presso l’Istituto Musicale pareggiato di Aosta.