Allo CSAC dell’Università di Parma giornata di studi “Architettura disciplina eteronoma. temi, attori, dialoghi”

32

Alle 14.15 all’Abbazia di Valserena

PARMA – Si rifletterà sull’architettura come disciplina “eteronoma” venerdì 24 maggio alle 14.15 al Centro Studi e Archivio della Comunicazione – CSAC dell’Università di Parma, in una giornata di studi organizzata dal Politecnico di Milano con il patrocinio dell’Università di Parma.
In tempi di ibridazione dei saperi e di compenetrazione delle discipline, l’atto di analizzare il ruolo dell’architettura attraverso il filtro della sua “autonomia” o “eteronomia” facilita la comprensione delle tendenze in atto. Il termine “eteronomia”, usato in contrapposizione ad “autonomia”, da Kant in poi ha assunto un valore positivo connesso al reciproco rispetto tra ragione e creatività, tra scienza esatta e approccio empirico, tra contaminazione e isolamento.
Il programma prevede in apertura, alle 14.15, l’introduzione di Emilio Faroldi, Prorettore Vicario del Politecnico di Milano. A seguire i saluti istituzionali di Michele Guerra, Sindaco di Parma, Isabella Nova, Prorettrice Delegata del Politecnico di Milano, Fabrizio Storti, Prorettore Vicario dell’Università di Parma, Cristina Casero, Direttrice dello CSAC, Andrea Campioli, Preside della Scuola di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano e Chiara Vernizzi, Assessora alla Rigenerazione Urbana del Comune di Parma.
Il convegno dal titolo “Architettura disciplina eteronoma. Temi, attori, dialoghi” si articola in tre sessioni. La prima sarà moderata da Maria Pilar Vettori. Dopo una prolusione introduttiva di Marco Biraghi la sezione svilupperà il rapporto che l’architettura intrattiene con l’estetica, la luce, la musica con Pierluigi Panza, James Bradburne e Bruno Dal Bon. La seconda sezione, moderata da Paola Greci, riguarderà le discipline della poesia, della fotografia e dell’archeologia, per mezzo dei contributi di Filippo Bricolo, Marco Introini, Pier Federico Caliari. Il terzo segmento, moderato da Ingrid Paoletti, coinvolgerà i temi della costruzione, dell’etica e della filosofia: protagonisti saranno Pietro Chierici, Viola Schiaffonati e Federico Leoni.
Cino Zucchi chiuderà il convegno e condividerà il suo punto di osservazione partendo dai dialoghi del pomeriggio. In serata concerto a cura del Conservatorio Arrigo Boito di Parma.
Responsabilità Scientifica: Emilio Faroldi, Maria Pilar Vettori
Comitato scientifico: Silvia Battaglia, Stefano Capolongo, Dario Caspani, Pietro Chierici, Paola Greci, Ingrid Paoletti
La giornata è patrocinata da Politecnico di Milano, Università di Parma, CSAC-Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma, Comune di Parma, Conservatorio Arrigo Boito di Parma, Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Parma, MANTOVARCHITETTURA e realizzato grazie al sostegno di USM Modular Furniture, ERCO, Marazzi.