Al via dal 12 luglio a Savignano sul Rubicone il porta a porta

6

Il nuovo sistema riguarda circa 2.000 utenze e prevede nella zona artigianale, residenziale ed extraurbana a mare della ferrovia la raccolta domiciliare di tipo integrale, ovvero di tutte le tipologie di rifiuti

SAVIGNANO SUL RUBICONE (FC) – Inizia lunedì 12 luglio, presso circa  2.000 famiglie e attività di Savignano sul Rubicone, la nuova raccolta dei rifiuti porta a porta.

Per le utenze della zona artigianale (circa 550), residenziale (circa 1.000) ed extraurbana a mare della ferrovia (circa 400) il sistema di raccolta è di tipo ‘integrale’, prevede cioè la raccolta a domicilio di tutte le tipologie di rifiuti: indifferenziato, organico, carta, plastica/lattine e vetro.

Dal 26 luglio saranno rimossi gradualmente tutti i contenitori stradali.

A tutte le famiglie gli incaricati di Hera hanno consegnato nelle scorse settimane il kit standard, composto da contenitori e calendario per la raccolta differenziata: alle utenze non trovate in casa è stato lasciato un avviso con le indicazioni per ritirare direttamente il kit.

Un nuovo sistema per una migliore raccolta differenziata

Questo sistema permetterà di migliorare il decoro cittadino, la quantità/qualità della raccolta differenziata e di promuovere una gestione responsabile dei rifiuti da parte di tutti i cittadini.

L’obiettivo è di recuperare quantità sempre maggiori di materiali riciclabili, che restano risorse preziose per l’ambiente: attualmente nel territorio comunale di Savignano sul Rubicone la percentuale di raccolta è del 54%, ma l’obiettivo da raggiungere è il 70 %, come previsto dal Piano Regionale dei Rifiuti.

Buone regole per differenziare i rifiuti

E’ importante ricordare che nel contenitore dei rifiuti indifferenziati va conferito solo ciò che rimane, dopo aver separato bene tutti i rifiuti differenziabili. Inoltre, gli addetti alla raccolta dell’indifferenziato svuoteranno solamente il contenitore consegnato. Uno o più sacchi depositati in strada, sui quali gli operatori apporranno un adesivo risalente all’infrazione, non saranno prelevati e verranno considerati a tutti gli effetti scarichi abusivi, come da Regolamento Comunale.

 I canali di contatto Hera dedicati ai nuovi servizi

Per eventuali richieste di chiarimenti sull’avvio dei nuovi servizi è possibile contattare il numero verde dedicato 800.862.328. Per informazioni e segnalazioni sono inoltre disponibili l’apposita sezione del sito www.gruppohera.it e l’app di Hera Il Rifiutologo, scaricabile gratuitamente per iPhone/iPad e Android – oggi integrata con Alexa, l’intelligenza artificiale di Amazon – su www.ilrifiutologo.it.