“Air Break”: primo incontro per condividere azioni strategiche per la qualità dell’aria

26

Giovedì 22 ottobre 2020 alle 10.30 al Laboratorio Aperto dell’ex Teatro Verdi (via Castelnuovo 10)

FERRARA – Un incontro di condivisione, confronto e presentazione delle prime azioni strategiche messe a punto per migliorare la qualità dell’aria a Ferrara nell’ambito del Progetto “Air Break” è in programma per la giornata giovedì 22 ottobre 2020 dalle 10.30 con presentazione fino alle 13 e sessione formativa dalle 14.30 alle 17.30 negli spazi del Laboratorio Aperto all’ex Teatro Verdi (via Castelnuovo 10, Ferrara). La presentazione sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Ferrara.

L’appuntamento – spiega l’assessore comunale ad Ambiente e Progetti Europei Alessandro Balbonisegnerà la data di avvio concreto dell’iniziativa mirata a coinvolgere associazioni, enti e cittadini per condividere le iniziative che sono state pensate per realizzare il percorso del progetto europeo ‘Air Break’ con cui Ferrara si è aggiudicata i 5 milioni di euro messi a disposizione con un bando dal programma europeo delle Urban Innovative Actions (Uia ). Il finanziamento consentirà di mettere in pratica diverse soluzioni, finalizzate a ridurre l’inquinamento atmosferico del 25% nella città di Ferrara nell’arco dei prossimi tre anni.

Dopo l’aggiudicazione del finanziamento, avvenuta a luglio 2020, il partenariato, guidato dal Comune di Ferrara in qualità di capofila, si è messo all’opera. L’Amministrazione comunale di Ferrara ha lavorato alle prime azioni strategiche per raggiungere gli ambiziosi risultati del progetto insieme con l’Università di Ferrara, Hera, Politecnico di Milano, Fondazione Bruno Kessler, Sipro Ferrara, Dedagroup Services, LabService Analytica. Ora l’assessorato all’Ambiente comunale propone un’intera giornata con le associazioni, i cittadini e gli enti che potranno essere coinvolti a vario titolo nelle azioni di progetto.

“Pensiamo a un’alleanza vasta – sottolinea l’ass. Balboniche mobiliti la capacità di collaborazione e di azione di tutti. Servono conoscenze, idee nuove, voglia di fare, capacità di prendersi cura del territorio, competenze e investimenti con il fine di testare soluzioni diversificate che permettano di moltiplicare gli effetti sulla qualità dell’aria e rendere la città più sostenibile e attraente”.

“Questo incontro – conclude l’assessore comunale – si pone anche come occasione per costruire un’alleanza per il clima con associazioni, organizzazioni e movimenti che attivamente si occupano di ambiente e sostenibilità, per raggiungere collettivamente gli ambiziosi obiettivi previsti dal progetto, dalla partecipazione ai monitoraggi sulla qualità dell’aria e alla progettazione di nuove infrastrutture smart per la città”.

Giornalisti, fotografi, video-operatori e cittadini sono invitati

Nella foto uno degli incontri preparativi del Kick Off Meeting, l’appuntamento di avvio del progetto Air Break.