Ai nastri di partenza la quindicesima edizione di “CinemAnimaMente”

74

La rassegna 2017 è dedicata alle gabbie. Si inizia lunedì 20 febbraio, ore 21, cinema San Biagio con “Fiore”

Piazza-del-popolo- CesenaCESENA – Da lunedì 20 febbraio, torna l’ormai tradizionale rassegna di cinema e psicologia “CinemAnimaMente”, arrivata alla sua quindicesima edizione e dedicata quest’anno al tema delle “Gabbie”, siano esse psicologiche, reali, affettive o lavorative. Per quatto lunedì, fino al 13 marzo, al Cinema San Biagio saranno proiettati film riconducibili a questo tema, che saranno poi discussi con esperti che dialogheranno col pubblico.

Si comincia lunedì 20 febbraio, alle ore 20.30, con il film “Fiore” di Claudio Giovannesi, con Valerio Mastandrea e l’esordiente Daphne Bonori. Uscito nel 2016, è la storia di un’adolescente irrequieta, cresciuta ai margini della società benestante e ‘regolare’, con un padre coatto e assente, del suo periodo di ‘rieducazione’ nel carcere minorile e poi della sua amicizia-amore-fuga con il coetaneo e correo Josh.

Al termine della proiezione ne discuteranno la criminologa Lisa di Paolo e Gianluca Farfaneti, psicologo del Servizio Dipendenze patologiche del Dipartimento Salute Mentale Cesena Asl Romagna. Sarà presente anche Elena Lucarella, laureata in Psicologia scolastica e di comunità che presenterà la sua tesi: “L’Unione fa la forza? Il progetto lavorativo Altremani nella casa circondariale di Forlì come studio di caso dell’empowerment lavorativo”.

La rassegna proseguirà lunedì 27 febbraio sarà la volta di “Un bacio” di Ivan Cotroneo, che sarà presente alla proiezione.

Il terzo appuntamento è fissato per lunedì 6 marzo, con la proiezione del film “7 minuti” di Michele Placido, mentre il 13 marzo “Effetto lucifero” di Kyle Patrick Alvarez.

Ingresso alle proiezioni: 5 euro, studenti 3 euro.

L’evento è ideato e organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Cesena insieme alla Facoltà di Psicologia e Scienze della Formazione dell’Università di Bologna, al Ser.T ASL di Cesena e all’Associazione Universitaria Analysis.