Agorà: OTS (un’opera da tre soldi) il 14 maggio a Castel Maggiore

7
©ClaudiaMariniMacello

CASTEL MAGGIORE (BO) – Sabato 14 maggio 202 felice ritorno quello di Pietro Babina ad Agorà, che alle ore 21.00 al Teatro Biagi D’Antona di Castel Maggiore ( via G. La Pira, 54) è in scena con OTS (un’opera da tre soldi) – Studio, da lui ideato e diretto; testo di Bertolt Brecht, musiche di Kurt Weill.

Babina affiancato da Alberto Fiori alla parte musicale, prosegue, la sua personale ricerca sulla voce giungendo all’Opera da Tre Soldi di Bertold Brecht e Kurt Weil.

Così l’autore: “Dopo le avventure di “Macello” tratto dalla raccolta di poesie di Ivano Ferrari e di “W”, in cui ho azzardato la lettura del Woyzeck di Bruchner a una voce sola, mi sono appassionato a questa modalità di lavoro che mi ha riaperto una rinnovata passione di ricerca sulla voce. Questi sono per me spazi creativi, di approfondimento e ricerca e devono quindi nascere da qualcosa che mi appassioni profondamente. Di conseguenza la logica che mi guida nello scegliere su cosa lavorare, si appiglia esclusivamente ad esigenze interne, alle mie passioni, ai miei amori. Nel proseguire dunque il lavoro sulla voce, questa volta come oggetto di lavoro ho scelto l’Opera da Tre Soldi di Bertold Brect. La spiegazione del perché è semplice: perché, appunto, la amo e ho sempre desiderato poterla mettere in scena. In particolare mi appassiona il contributo musicale di Kurt Weill, che ritengo dia a tutto il lavoro una grande potenza e uno stile assolutamente unico.Vista la situazione estrema in cui navighiamo, sento sia il momento giusto per affrontare in solitaria questa montagna. Il progetto dunque punta alla realizzazione dell’Opera da Tre Soldi in versione principalmente audio e recitata, come avvenuto per il Woizeck, da un’unica voce (la mia) che attraverso le possibilità le capacità naturali della voce umana e coadiuvata da effettistiche digitali ricoprirà tutti i ruoli recitati e cantati. Per la parte musicale mi affianca Alberto Fiori, musicista compositore residente a Berlino col quale collaboro da molto tempo. Insieme abbiamo lavorato agli arrangiamenti in versione elettronica, immaginando anche un lavoro di sound design nel ruolo di scenografia evocata”.

Nato a Bologna nel 1967, Pietro Babina è regista e autore. Il suo lavoro è caratterizzato da una ricerca attenta che indaga i linguaggi emergenti prodotti dalle nuove tecnologie in relazione alla drammaturgia e alla messa in scena.  L’intuizioni creative che caratterizzano i suoi lavori danno vita ad opere attuali, cariche di atmosfere suggestive e magiche. Nel suo percorso artistico, di oltre trent’anni, riceve numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero, fra i quali più volte il premio UBU. Dal 1989 al 2010 è fondatore e direttore artistico della compagnia teatrale Teatrino Clandestino, dalla quale esce per fondare la Mesmer Artistic Association. Ad oggi lavora con attori e autori contemporanei nella realizzazione di spettacoli teatrali di circuitazione nazionale e internazionale. Ideatore e creatore, insieme a Flavio de Marco, del progetto aperto di arti visive “Manifesto” presentato a Ferrara, Parigi, Berlino e Ventotene. Nel 2009 fonda la rivista “Rivista”. Dal 2013 ha una collaborazione continuativa con  Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Nazionale.

La stagione Agorà propone un programma costruito con uno sguardo che abbraccia la drammaturgia e la scoperta di testi inediti che richiamano percorsi e biografie di scrittori legati al territorio – questo è il filo rosso che cuce insieme i titoli scelti, con una dedica a Giuliano Scabia. Storie e figure da esplorare e conoscere, anche nel corso degli incontri e laboratori previsti. Ritorni di artisti cari, repertori di compagnie che hanno fatto storia e figure di primo rilievo del panorama teatrale regionale e nazionale.

Stagione Agorà

Agorà è la stagione teatrale itinerante nei comuni dell’Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna, giunta al suo sesto anno di programmazione. Promossa da Unione Reno Galliera e con il sostegno di Regione Emilia-Romagna, direzione artistica e produzione Associazione Liberty e Unione Reno Galliera.

Al centro di Agorà un articolato progetto di teatro diffuso: spettacoli, laboratori, incontri, nuove creazioni e condivisioni con artisti della scena contemporanea, nei teatri e nel territorio degli otto comuni della Unione Reno Galliera nella Area metropolitana di Bologna.

Main sponsor Unipol Gruppo e Hera; Sponsor Coop Alleanza 3.0, Coop Reno, Gruppo Camst, Lachiter, Società Dolce, Ariostea Broker, Emil Banca, Energy Group, Roboqbo, ASA Azienda Servizi Ambientali S.C.p.A

con la partecipazione di ATER, Fondazione Circuito Regionale Multidisciplinare Emilia-Romagna e E’Bal – Palcoscenici per la danza contemporanea

Media partnership RadioEmiliaRomagna

con la collaborazione di Antonio Mastrorocco, Biblioteche Associate, Istituzione Villa Smeraldi., Circolo Arcieri del basso Reno

Per informazioni:

Dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13

Telefono, WhatsApp e SMS: 333.8839450

biglietteria.teatri@renogalliera.it

per il programma completo:

www.stagioneagora.it  \\  www.renogalliera.it/agora Biglietti: Intero: € 12 – Ridotto*: € 10 | Under 18 anni: € 5 | Sconto gruppo minimo 5 persone (biglietto € 8) Ingresso omaggio per persone con disabilità

* Under 26 anni, over 65, soci Coop Reno e Coop Alleanza 3.0, younger card, possessori tessera biblioteche dell’Unione Reno Galliera, possessori Card Cultura, accompagnatori persone con disabilità.

Abbonamenti

Carnet da 4 a 10 ingressi da € 35 a € 80

Gli abbonamenti possono essere acquistati nei teatri nelle sere di spettacolo. I Soci di Coop Reno che acquisteranno un abbonamento per la stagione teatrale 2021/2022 sarà riconosciuto un buono spesa Coop Reno pari al 30% del prezzo dell’abbonamento acquistato.

Vendita on line di biglietti interi e ridotti sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita vivaticket tra cui: Coop Reno di Argelato, Castello d’Argile, Pieve di Cento, San Pietro in Casale e San Giorgio di Piano

l’ingresso in sala è consentito solo esibendo il green pass. È obbligatorio essere muniti di mascherina FFP2.

 

UFFICIO STAMPA

Anna Maria Manera – PEPITApuntoCOM

 

Agorà 6- SESTA STAGIONE

stagione teatrale gennaio- maggio 2022

negli otto Comuni: Argelato, Bentivoglio, Castel Maggiore,

Castello d’Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale

con DEDICA allo sguardo visionario di Giuliano Scabia

promossa da Unione Reno Galliera

con il contributo di Regione Emilia-Romagna

*produzione Unione Reno Galliera e Associazione Liberty

Sabato 14 maggio 2022 ore 21.00

Teatro Biagi D’Antona

via G. La Pira, 54

Castel Maggiore(BO)

OTS (un’opera da tre soldi) – Studio

Pietro Babina

testo Bertolt Brecht

musiche Kurt Weill

ideazione progetto e regia Pietro Babina

riduzione drammaturgica Pietro Babina

adattamento dal tedesco Pietro Babina

voce per dialoghi e canzoni Pietro Babina

arrangiamenti e live elettronics Alberto Fiori

produzione Pietro Babina/MESMER