A San Cataldo una coccarda su ciascuno dei 967 cippi

municipioFino al 6 novembre allestimento del Sacrario dei caduti della Prima Guerra Mondiale a cura dell’associazione Studi militari Emilia Romagna in accordo con il Comune

MODENA – Una coccarda su ciascuno dei 967 cippi del Sacrario dei caduti della Prima Guerra Mondiale del Cimitero di San Cataldo.

È stata posata, in accordo con il Comune di Modena da volontari dell’associazione Studi militari Emilia Romagna.

Grazie alla loro collaborazione, totalmente gratuita, il Sacrario è stato allestito in occasione della commemorazione del 2 novembre e lo rimarrà fino al 6 novembre.

L’associazione, fondata nel 2016 e composta da giovani uniti dalla passione per la storia militare del ‘900, è iscritta nell’elenco delle forme associative del Comune di Modena e ha lo scopo di promuovere e dare il proprio supporto a manifestazioni, mostre, guide e restauro di siti storici militari.

Dal 2017 è attiva nel campo della divulgazione con la realizzazione di numerose conferenze a carattere storico militare, oltre all’allestimento di mostre tematiche temporanee.

Tra gli obiettivi principali pone la mappatura, la valorizzazione ed il restauro dei siti storici territoriali, oltre all’organizzazione di visite guidate sui campi di battaglia e musei di tutta Europa.