A Natale il MIC Faenza diventa sempre più grande

10
Nella foto un segmento del nuovo allestimento

FAENZA (RA) – Ben venticique opere in più sono andate ad arricchire il già ricco patrimonio del Museo Internazionale delle ceramiche di Faenza. Si tratta di opere e installazioni di d’arte contemporanea che contribuiscono ad aggiornare il percorso contemporaneo italiano ed internazionale del Museo.

Grazie al PAC 2022-2023 – Piano per l’Arte Contemporanea, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura sono state acquisite due nuove opere: “Italia” (2022) di Alberto Gianfreda e “Maternidad” (2014) di Vilma Villaverde.

Inoltre, al termine della 62° edizione del Premio Faenza ventitrè artisti, selezionati al concorso, hanno deciso di donare la propria opera al Museo: tra gli over 35: Yves Malfliet, Wei Bao, Darien Arikoski-Johnson, Eliza Au, Kosmas Ballis, Sara Cancellieri, Greg Daly, Peter Christian Johnson, Maria Joanna Juchnowska, Garrett Masterson, Daniel Molyneux, Muscle Memory Collective, Anja Seiler, Nora Smahelova, Lily Wang, Peng Xueging, Tomoyo Yoshida Arrighi, Veljko Zejak, mentre tra gli under 35: Li Dong , Peng Hongli, Yu Mengtong, Tomoya Sakai, Lei Shao.

Il museo durante le festività Natalizie è aperto tutti i giorni, tranne il 25 dicembre e il 1 gennaio. Orari: dal martedì al venerdì: 10-14, sabato, domenica, 26 dicembre e 6 gennaio: ore 10 – 18.