5 e 6 novembre: convegno internazionale “Sfide delle culture urbane – Svelare la spiritualità dei luoghi”

15

Organizzato dall’Università di Parma nell’ambito del Programma San Leonardo Cuore della Città, a partire da un pensiero di Papa Francesco nell’esortazione apostolica Evangelii gaudium sui temi della città

PARMA – Un convegno internazionale di confronto tra figure di primo livello della ricerca nelle discipline che studiano la dimensione non solo fisica della città: dalla teologia all’economia civile e della cultura, dalle scienze politiche alla liturgia, all’antropologia e progettazione architettonica. È quanto propone Sfide delle culture urbane – Svelare la spiritualità dei luoghi, in programma per il 5 e 6 novembre nella Chiesa di San Leonardo e nel Teatrino della Scuola Vicini di via Milano.

L’iniziativa è organizzata dall’Università di Parma in collaborazione con le Parrocchie San Bernardo, San Leonardo e Cristo Risorto, l’Istituto Comprensivo Micheli e le associazioni Manifesto per San Leonardo, Officine ON/OFF, Medaglie d’oro Bormioli, Amici della Biblioteca e Comunità Solidale, ed è curata da Alfredo Alessandrini, Dario Costi, Mauro Pongolini. 

Nasce dal percorso condiviso finalizzato alla costruzione partecipata del programma sul quartiere San Leonardo di Parma (San Leonardo Cuore della Città) l’idea di attivare un’iniziativa di riflessione sul tema del rapporto tra spiritualità e città contemporanea a partire da un primo pensiero strategico di Papa Francesco contenuto nell’esortazione apostolica Evangelii gaudium sui temi della città.

Nel paragrafo Sfide delle culture urbane il Pontefice sollecita a una riflessione trasversale sul significato religioso dei saperi della cultura scientifica e umanistica come potenzialità nel contesto contemporaneo: il pensiero di Papa Francesco tocca nodi cruciali del significato del progetto urbano e del senso complessivo di temi centrali come la Rigenerazione.

In termini generali il confronto tra religione e città sollecita gli specialisti a pensare lo spazio come luogo di rivelazione poetica e spirituale, a recuperare attraverso le progettualità il senso di una relazione umana ancor prima che urbana.

Da qui dunque l’idea del convegno, che avrà una prima giornata, Riflessioni e dialoghi, dedicata alle relazioni degli ospiti invitati, e una seconda giornata, Confronti e progetti, dedicata alla presentazione delle esperienze di collaborazione tra Università, Diocesi ed Enti religiosi già in essere sul territorio nazionale e al lancio di un “Laboratorio Nazionale di Laurea” che veda collaborare docenti di Progettazione architettonica e urbana di tutta Italia e gli interlocutori cattolici delle loro città.

La prima giornata sarà aperta alle 9 dai saluti del Prorettore Vicario dell’Università di Parma Paolo Martelli, del Vescovo di Parma Enrico Solmi e della componente del CDA della Fondazione Cariparma Maria Laura Bianchi, seguiti da un intervento introduttivo del Cardinale Mauro Gambetti, Presidente della Fabbrica di San Pietro, e da una breve spiegazione delle ragioni dell’iniziativa da parte di Don Mauro Pongolini, Parroco di San Leonardo.

La prima giornata avrà due sessioni in cui saranno collegate la lettura teologica con quella economica, delle scienze politiche, della cultura, dell’etica, del rapporto con lo spazio e la città attraverso l’antropologia e l’architettura.

 La seconda giornata si articolerà in dialoghi tra docenti universitari e rappresentanti di Enti religiosi che stanno cooperando attivamente attraverso occasioni di collaborazione essenzialmente didattiche.

Aprirà la giornata una riflessione sull’accordo di collaborazione firmato nella primavera del 2019 –  Manifesto per l’Università  – che costituisce la cornice istituzionale per le iniziative che si vogliono intraprendere. Il Manifesto per l’Università firmato dalla Conferenza Episcopale Italiana (CEI) e dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), che rivendica il ruolo centrale del diritto all’educazione e alla cultura evidenziando l’importanza di favorire lo scambio reciproco di esperienze e informazioni attraverso convegni e tavoli di lavoro tematici, sarà presentato attraverso un intervento a due voci.

A seguire si terranno alcuni dialoghi tra docenti universitari e rappresentanti di Parrocchie ed Enti religiosi che hanno condiviso un’esperienza di collaborazione nei territori e nelle periferie italiane nella messa in valore delle strutture esistenti come presidi di messaggio positivo, di aggregazione sociale e tenuta della città contemporanea. Al termine di questi dialoghi verrà lanciato il programma per attivare collaborazioni tra le sedi universitarie italiane: il “Laboratorio Nazionale di Laurea Sfide delle culture urbane”.

Comitato d’Onore:

  • Paolo Andrei (Rettore dell’Università di Parma);
  • Franco Magnani (Presidente della Fondazione Cariparma);
  • Enrico Solmi (Vescovo di Parma);
  • Luigi Valentini (già Vicario generale della Diocesi di Parma);
  • Nicola Antonetti (Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo);
  • Stefano Zamagni (Presidente della Pontificia Accademia delle scienze sociali);
  • Andrea Sciascia (Direttore del Dipartimento DARC di Palermo);
  • Francesco Rispoli (Ordinario di Composizione architettonica e urbana Università Federico II Napoli).

    Comitato scientifico promotore:

  • Paolo Martelli (Prorettore Vicario dell’Università di Parma);
  • Alfredo Alessandrini (Presidente dell’Associazione Parma per la famiglia);
  • Dario Costi (Direttore del Laboratorio di Ricerca Smart City 4.0 Sustainable LAB dell’Università di Parma);
  • Mauro Pongolini (Parroco di San Leonardo);
  • Matteo Truffelli (Presidente dell’Azione Cattolica);
  • Carlo Mambriani (Ordinario di Storia dell’architettura e Coordinatore dell’Unità di Architettura di Parma).

    Curatela e coordinamento: Alfredo Alessandrini, Dario Costi, Mauro Pongolini 

CONVEGNO INTERNAZIONALE
SFIDE DELLE CULTURE URBANE – Svelare la spiritualità dei luoghi 

Programma  

Chiesa di San Leonardo

    • 1ª giornata, 5 novembre:
      • 9.00 Saluti delle autorità:
        • Paolo Martelli (Pro-Rettore Vicario);
        • Enrico Solmi (Vescovo di Parma);
        • Maria Laura Bianchi (Membro CDA della Fondazione Cariparma)
      • 9.30 Intervento introduttivo del Cardinale Mauro Gambetti (Presidente della Fabbrica di San Pietro)
      • 10.15 Le ragioni del Convegno Don Mauro Pongolini (Parroco di San Leonardo)
RIFLESSIONI e DIALOGHI 
Per una riflessione scientifica, culturale e operativa sul testo della parte dedicata alla città della esortazione apostolica Evangelii gaudium
      • 10.30 1ª sessione
        Introduce: Dario Costi (Ordinario di Progettazione architettonica e urbana al Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma) 
        11.00 Teologia: Giuliano Zanchi (Direttore della Rivista del Clero Italiano e docente di Teologia all’Università Cattolica di Milano) 11.30 Economia civile: Stefano Zamagni (Ordinario di Economia politica all’Università di Bologna e Presidente della Pontificia Accademia delle Scienze sociali)
      • 12.00Scienze politiche:Nicola Antonetti (Ordinario di Scienze politiche e Presidente dell’Istituto Luigi Sturzo)
      • 12.30Economia della Cultura: Pierluigi Sacco (Ordinario di Economia della     Cultura allo IULM di Milano)
      • 13.00Discussant: Alfredo Alessandrini (Economista e Presidente dell’Associazione Parma per la famiglia)
      • 15.00 2 ª sessione
        Introduce: Francesco Rispoli (Ordinario di Composizione architettonica e urbana Università Federico II Napoli) 
        15.30  Etica: Antonio Autiero (Professore emerito di Teologia Morale dell’Università di Münster, membro del Planning Committee – Catholic Theological Ethics in the World Church, Boston/USA)
        16.00  Liturgia: Crispino Valenziano (Ordinario di Antropologia Liturgica e di Spiritualità Liturgica al Pontificio Istituto Liturgico Sant’Anselmo, membro del Pontificio Consiglio per i Beni culturali della Chiesa e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra) 16.30  Antropologia: Ferdinando Fava (Ordinario di Discipline demoetnoantropologiche e docente di Antropologia urbana all’Università di Padova) 
      • 17.00 Progettazione architettonica: Andrea Sciascia (Ordinario di Composizione architettonica e urbana e Direttore del Dipartimento DARC dell’Università di Palermo) 
      • 17.30 Discussant: Mariateresa Giammetti (Professore di Progettazione architettonica e urbana al DIARC Università degli Studi di Napoli Federico II)                          
      • 18.15  Esecuzione Musicale d’organo in occasione della celebrazione di San Leonardo del Maestro Mario Verricchio  

Teatrino della Scuola Vicini in via Milano

    • 2 ª giornata: 6 novembre,  CONFRONTI E PROGETTI

      • 9.30 Saluti
        Chiara Palù, dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo Micheli
      • 10.00 SFIDE DELLE CULTURE URBANE E MANIFESTO PER L’UNIVERSITÀ della CEI
        Introduzione a cura del Comitato scientifico: Il contesto istituzionale di lavoro tra Università e CEI, i contenuti delle Sfide delle Culture urbane, gli stimoli del Convegno e il lavoro da fare.

        Sono invitati a intervenire i partecipanti della prima giornata.

      • 10.45 Esperienze sul campo 
        Dialogo tra docenti universitari e interlocutori del mondo religioso che stanno collaborando attraverso studi applicati:

        • PARMA: Dario Costi (Ordinario di Progettazione architettonica dell’Università di Parma) e Don Mauro Pongolini (Parroco di San Leonardo)
        • FIRENZE: Francesco Valerio Collotti (Ordinario di Progettazione architettonica dell’Università di Parma) e Enrico Viviano (Direttore generale dell’Istituto Diocesano per il sostentamento del Clero di Firenze)
      • 11.45 IL LAVORO DA FARE: IL LABORATORIO NAZIONALE DI LAUREA “SFIDE ALLE CULTURE URBANE”

La costituzione di una rete nazionale di collaborazione tra Università, Diocesi e Fondazioni di origine bancaria nelle città italiane. 

Lancio del programma per attivare delle collaborazioni tra i docenti delle Università del territorio nazionale e gli Enti religiosi per sviluppare progettualità di valorizzazione delle parrocchie nelle periferie delle città italiane attraverso tesi di laurea condivise e partecipate a partire dall’anno accademico 2021/2022.

Interventi in presenza e dal remoto dei partecipanti dalle varie sedi di architettura aderenti 

Aderiscono le Scuole di Architettura delle Università e dei Politecnici di:

Ancona – Prof. Mondaini

Bologna – Prof. Esposito

Cagliari – Prof. Peghin

Firenze – Prof. Collotti

L’Aquila – Prof. De Matteis

Milano – Prof. Ferrari

Napoli Federico II – Prof.ssa Giammetti

Padova – Prof. Narne

Palermo – Prof. Sciascia

Parma – Prof. Costi 

Roma 3 – Prof. Franciosini

Torino – Prof. Trisciuoglio

IUAV Venezia – Prof. Galantino