22°ERF: il 23 agosto concerto di Massimo Felici a Faenza

0
MASSIMO FELICI

Martedì alle ore 21.00 uno dei migliori chitarristi europei si esibirà presso il Museo Carlo Zauli

FAENZA (RA) – Martedì 23 agosto alle ore 21.00 a Faenza (RA) Massimo Felici, secondo l’American Records Guide “uno dei migliori chitarristi europei mai ascoltati” si esibirà presso il Museo Carlo Zauli con un programma di autori molto diversi tra loro, per genere e per periodi di vita.

Prima del concerto, alle 19.45, sarà possibile effettuare una visita guidata al Museo Zauli – un tempo atelier di Carlo Zauli, uno degli scultori più rappresentativi del ‘900, che attraverso le sue collezioni e attività culturali, esplora tutti i linguaggi dell’arte contemporanea, con un’attenzione particolare alla ceramica (prenotazione a ERF 0542 25747).

La prima parte del concerto, Felici la dedica al ‘900 storico chitarristico, con Leo Brower, Mario Castelnuovo-Tedesco, Vicente Assencio e Stephen Dodgson, contrapponendo poi un percorso a ritroso che parte dall’800 con Mauro Giuliani, che passa per il ‘700 con Domenico Cimarosa per terminare poi con Henry Purcell, pieno ‘600 inglese.

Vincitore di numerosi premi internazionali, Massimo Felici ha iniziato fin da giovanissimo la sua intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi come solista e in formazioni da camera in tutta Europa, Stati Uniti, America Latina ed Estremo Oriente, con oltre 800 concerti. Fresco di nomina, dal prossimo novembre Felici sarà il nuovo direttore del Conservatorio di Musica Arrigo Boito di Parma dove è titolare della Cattedra di Chitarra. Ospite come solista di molte Orchestre italiane e internazionali, Felici è dedicatario di opere di Giovanni Sollima, Daniele Lombardi e Luis Bacalov. Quanto alla discografia, ha suscitato reazioni entusiastiche da parte della critica internazionale con il suo CD “Escarraman” che contiene in prima mondiale alcune opere di Mario Castelnuovo-Tedesco. Felici si esibisce solitamente con una chitarra realizzata a Barcellona nel 1934 dal famoso liutaio catalano Miguel Simplicio.

Grazie al sostegno di:

Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna

Ingresso
Ingresso gratuito, fino a esaurimento posti; non è prevista prenotazione

Programma

LEO BROUWER

Canticum

Homenaje à Szymanovski

Fuga n. 1

MARIO CASTELNUOVO-TEDESCO

Tonadilla sul nome di Andrés Segovia

Greeting Card n. 5 op. 170

VICENTE ASENCIO

Collectici ìntim

La Serenor

La Joia

La Calma

La Gaubança

La Frisança

STEPHEN DODGSON

Partita I

MAURO GIULIANI

Arie nazionali scozzesi

Coming Through The Rye

The Blue Bells Of Scotland

The Old Country Bumpkin

DOMENICO CIMAROSA

Sonata in re minore

HENRY PURCELL

Dido and Aeneas

Introitus

Recitativo: “Thy hand, Belinda”

Dido’s Lament: “When I am laid in Earth”

Curriculum artista

Definito dall’American Records Guide “uno dei migliori chitarristi europei mai ascoltati”, Massimo Felici deve la sua formazione ad Agostino Valente e Stefano Grondona. Si è perfezionato con Oscar Ghiglia presso l’Accademia Chigiana di Siena e la MusikAkademie di Basilea, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti di studio: Primo Premio nei Concorsi Internazionali di Gargnano, Malaga, Cagliari, Fiuggi e “Palma d’oro” di Finale Ligure, si è anche affermato nei Concorsi di Alessandria, Parma, Bari, “Andrès Segovia” di Granada. Fin da giovanissimo la sua intensa attività concertistica lo ha portato ad esibirsi come solista e in formazioni da camera in tutta Europa, Stati Uniti, America Latina ed Estremo Oriente. E’ stato ospite come solista, oltre che di molte Orchestre italiane, della Camerata Virtuosi di New York, della Orquesta Sinfonica de Mexico, della Greensboro Philarmonia, della Mainzer Kammerorchester, della Neues Orchestre Basel, della Orquesta Sinfonica de Aguascalientes, della Orchestra “Dimitri Mitropoulos” di Atene, dell’Orchestra da Camera di Majorca, del Biava Quartet, del Quartetto di Dubrovnik. Ha tenuto Masterclass in Germania, Spagna, Finlandia, Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Croazia, Slovenia, India e Corea del Sud. Nell’ambito della sua attività cameristica sono degni di nota i sodalizi con il chitarrista Lorenzo Micheli, con il flautista Massimo Mercelli, con la cantante Manuela Custer, con il Quartetto Chitarristico “Leonardo”, con l’Ensemble ’05, con Gianni Lenoci e i gruppi di sperimentazione “Hocus Pocus” e “Il Tempo Sospeso”; membro del New York Alaria Chamber Ensemble, ha debuttato nel 1997 alla Weill Recital Hall (Carnegie Hall). Nella sua discografia spiccano il CD “Escarraman” (1995), contenente in prima mondiale alcune opere di Mario Castelnuovo-Tedesco, e l’integrale dei Concerti per chitarra e orchestra dello stesso compositore per l’etichetta olandese Brilliant (2005), che hanno suscitato reazioni entusiastiche da parte della critica internazionale. Nel 2008 è direttore ed esecutore con David Knopfler, Lorenzo Micheli e l’Ensemble ’05 nella Prima mondiale di “Morning in Iowa”, opera cameristica di Mario Castelnuovo-Tedesco, cui segue la prima incisione pubblicata da Soundset/Tresona (U.S.A.) nel 2012. E’ dedicatario di opere di Giovanni Sollima (“Free Life on Earth” – 2004, “Il Bestiario di Leonardo” – 2008), Daniele Lombardi (“Soft” – 2010), Sergio Rendine (“Serenata” per chitarra e archi – 2002, “Concerto” per chitarra e orchestra – 2005), e Luis Bacalov (“Caminos del Sur” – 2008). Massimo Felici suona una chitarra di Miguel Simplicio (Barcellona 1934).

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

XXII EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

MUSIC HAS NO BARRIERS

5 luglio – 9 settembre 2022

MASSIMO FELICI chitarra

Musiche di Brouwer, Castelnuovo-Tedesco, Asencio, Dodgson, Giuliani, Cimarosa, Purcell

L’Incanto dei luoghi

Martedì 23 agosto – ore 21.00

FAENZA – Museo Carlo Zauli

ore 19.45 visita guidata al Museo Carlo Zauli