21 novembre: secondo appuntamento con la rassegna “Libri di storia – Incontri con gli autori”

5

Alle 16.30 nell’Aula K1 del Plesso D’Azeglio-Kennedy. Protagonista il volume “Tra Londra e Firenze. Letterati, diplomatici ed editori nel primo Settecento italiano” di Simone Forlesi

PARMA – Prosegue lunedì 21 novembre la rassegna Libri di storia – Incontri con gli autori, organizzata dal Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese culturali dell’Università di Parma in collaborazione con il Comune di Parma. Coordinatore scientifico della rassegna, che sarà ancora nella forma di seminari/webinar, quindi sia in presenza che online, è Piergiovanni Genovesi, docente di Storia contemporanea in Ateneo e Delegato del Rettore per le iniziative culturali di carattere storico.

Protagonista del secondo appuntamento, che si terrà alle 16.30 nell’Aula K1 del Plesso D’Azeglio-Kennedy, è il volume Tra Londra e Firenze. Letterati, diplomatici ed editori nel primo Settecento italiano (Edizioni della Normale, 2021) di Simone Forlesi.

L’incontro sarà aperto dai saluti di Piergiovanni Genovesi. A seguire dialogheranno con l’autore Nicola Catelli (Università di Parma) e Niccolò Guasti (Università di Modena e Reggio), moderati dalla docente del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese culturali Donatella Martinelli.

Una rete fitta – ma non immediatamente evidente – di rapporti personali e sodalizi letterari unisce i diplomatici britannici di stanza in Toscana e alcuni letterati italiani attivi nei primi decenni del Settecento tra Firenze e Londra, studiosi di antiquaria e di lingua. In questo circuito si collocano iniziative editoriali di grande rilievo, grazie alle quali alcune opere al centro del confronto critico europeo vengono diffuse in traduzione italiana, mentre testi censurati in Italia riescono a vedere la luce in Inghilterra nella loro veste integrale. Fu una vicenda condizionata dalla crisi della dinastia medicea e dalla spinta alla ricerca di nuovi modelli letterari, aperti ai contenuti del moderno dibattito scientifico-filosofico e a una interpretazione inedita della tradizione classica. Il volume ne ricostruisce gli snodi fondamentali, individuando linee di continuità e dissensi, alla luce di una documentazione in buona misura inedita.

Simone Forlesi, laureato in Lettere classiche all’Università di Parma, è stato allievo del corso di perfezionamento in ‘Discipline letterarie e filologiche moderne, linguistiche’ presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, conseguendo cum laude il relativo titolo. Attualmente è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filologia Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa. Oltre a diversi lavori sulla cultura letteraria erudita italiana e sui rapporti culturali fra Italia e Inghilterra nel Settecento, i suoi studi sono venuti concentrandosi in particolare sulla Chioma di Berenice di Ugo Foscolo, sulle Novelle di Matteo Bandello e sulla ricezione dell’opera machiavelliana.

Al centro di ogni incontro c’è un libro, una novità editoriale d’argomento storico, intorno al quale si organizza la discussione alla presenza dell’autore e di altri esperti: una riflessione a più voci aperta a tutti gli interessati che si propone sia di far conoscere più da vicino alla città la ricerca svolta all’interno dell’Ateneo sia, più in generale, di favorire la diffusione della conoscenza storica e delle sue tante potenzialità.

La partecipazione agli incontri è valida come aggiornamento per gli insegnanti che si iscriveranno attraverso la piattaforma S.O.F.I.A.: https://nam12.safelinks.protection.outlook.com/?url=http%3A%2F%2Fwww.istruzione.it%2Fpdgf&data=05%7C01%7Cdavid.vezzali%40unipr.it%7C7e25c7ca8af5463fed7c08dac89e6a86%7Cbb064bc5b7a841ecbabed7beb3faeb1c%7C0%7C0%7C638042879968443223%7CUnknown%7CTWFpbGZsb3d8eyJWIjoiMC4wLjAwMDAiLCJQIjoiV2luMzIiLCJBTiI6Ik1haWwiLCJXVCI6Mn0%3D%7C3000%7C%7C%7C&sdata=l8R6pSLKCS1CwfBHwfePY%2FWCDeStayckyudqR0FksU8%3D&reserved=0