2 Giugno: benemerenze civiche e merito sportivo per la Festa della Repubblica

13
CASTEL MAGGIORE (BO) – In occasione della Festa della Repubblica, mercoledì 2 giugno alle 10.00 presso il parco delle Staffette partigiane saranno attribuiti le benemerenze civiche, Ape d’oro e Api d’argento, e i riconoscimenti al merito sportivo.
Il procedimento relativo alle benemerenze civiche – Ape d’oro e Ape d’argento, dal 2006 indica alla pubblica stima comportamenti virtuosi, rafforzando il legame sociale e culturale tra i cittadini.
Il prossimo 2 giugno il riconoscimento, valido per gli anni 2020 e 2021, premia:
con l’Ape d’oro: chi si è impegnato nel pubblico servizio in un momento difficilissimo, come la Pubblica Assistenza Croce Italia Comuni di Pianura;
con le Api d’Argento:
– chi ha profuso i propri sforzi nella promozione della cultura, come Chiara Basile, titolare della libreria Lèggere Leggére e animatrice del Junior Poetry Festival;
– chi ha svolto un ruolo determinante al servizio dei gemellaggi, in particolare con Ingré, come Isabella Biffi;
– chi si è impegnato nella democrazia locale, come Raffaella Casagrande, presidente della Consulta partecipativa di Trebbo di Reno;
– chi si è impegnato nel volontariato, come Leonardo Piccolo;
– chi si è dedicato tutta la vita alla promozione dello sport, come Romano Ronchi, peraltro per lungo tempo impeccabile presidente di seggio elettorale;
– chi è stato capace di gesti di altruismo mettendo il bene degli altri davanti al proprio interesse, come i coniugi Assunta Varano e Roberto Nisticò.
La Sindaca Belinda Gottardi spiega: “La benemerenza civica non celebra supereroi, ma illustra degli esempi da imitare, i modelli di comportamento da emulare, l’eroismo ordinario dei gesti quotidiani che migliorano la qualità della nostra convivenza e ci aiutano ad affrontare le difficoltà.  Anche per questo dal 2017 abbiamo voluto includere nella Festa della Repubblica il movimento sportivo di Castel Maggiore, perché in esso troviamo gli stessi valori quotidiani di impegno, senso del sacrificio, dedizione, cultura del lavoro”. Quest’anno tra gli sportivi e le sportive premiati ci sarà Federico Ravaglia, castelmaggiorese portiere della prima squadra del Bologna FC.