18Erfestival: questa sera “Gala Lirico” a Codigoro

codigoroMercoledì 22 agosto, alle ore 21.15, il concerto è in programma presso la Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa

CODIGORO (FE) – Mercoledì 22 agosto alle ore 21.15, presso la Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa, andrà in scena il Gala Lirico, un concerto tutto dedicato ai grandi nomi della lirica classica, da Rossini a Verdi, da Donizetti a Bizet, che vedrà esibirsi la soprano Paola Leoci insieme al basso baritono Marco Bussi, accompagnati al pianoforte da Davide Finotti. Prima del concerto, dalle 19.30 alle 20.15, sarà possibile partecipare alla passeggiata eco-filosofica “A un passo dallla bellezza”, a cura di Gianmaria Beccari.

Nell’occasione dei 150 anni dalla morte, l’Emilia Romagna Festival organizza un dovuto omaggio al Maestro Gioachino Rossini, emiliano-romagnolo d’adozione. Il Gala Lirico sarà dunque una sintesi perfetta, essenziale, delle migliori qualità del genio rossiniano, reso immortale dall’Opera Lirica. Alcune delle arie più belle, tratte per esempio da Il Signor Bruschino o da Il Barbiere di Siviglia, saranno eseguite insieme a quelle più famose di Giuseppe Verdi e di Donizetti, fino ad arrivare alla celebre Carmen di Bizet. I Maestri Immortali, ridotti alla pura essenza della melodia di un pianoforte e due voci, il soprano femminile e il basso maschile, saranno interpretati da tre tra i più promettenti talenti della scena lirica italiana.

Il baritono Marco Bussi, pur agli esordi della carriera, ha già fatto parlare molto di sé, arrivando a esibirsi in alcune fra le più prestigiose istituzioni operistiche in Italia, fra le quali Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Petruzzelli di Bari, Festival dei due mondi di Spoleto, Teatro Olimpico di Vicenza, Teatro Sociale di Como, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Comunale di Bolzano, Festival MiTo di Torino, nonché all’estero presso il Rossini in Wildbad Festival, al Concertgebouw di Amsterdam, alla Citè de la Musique de Paris, al Theaterhaus di Stoccarda. Perfettamente a suo agio con Donizetti e Rossini, interpretati sempre con grande brillantezza, ha collaborato con direttori del calibro di Zubin Mehta e ha all’attivo recenti tournée in Europa e negli Stati Uniti.

ERFLa giovanissima Paola Leoci, invece, nasce violinista e intraprende lo studio del canto lirico solo nel 2010, arrivando a diplomarsi nel 2015 con il massimo dei voti e la lode. Talento naturale, di naturale estensione e vocazione, ha partecipato a diverse masterclass di Canto Barocco. Vincitrice del ruolo La Contessa di Folleville ne Il viaggio a Reims di G. Rossini alla 69esima Edizione Aslico per Giovani Cantanti lirici, Paola Leoci ha ottenuto numerosi riconoscimenti, arrivando in breve tempo a debuttare in molti teatri sparsi in tutta Italia.

ERFAd accompagnarli al pianoforte sarà Davide Finotti, pianista diplomato con il massimo dei voti e arricchito da numerose masterclass e concorsi, che ha saputo unire il suo amore per l’Arte e quello per la musica lirica allo studio del pianoforte, arrivando per questo motivo a collaborare con molti festival di livello – tra cui la 65esima Mostra del Cinema di Venezia. Attualmente insegna pianoforte in diverse scuole di musica tra Modena e Ferrara, e a Codigoro ha già lasciato il segno: nel 2014 qui ha ricevuto il premio al merito “l’Airone”, rilasciato in ricordo di Giorgio Bassani per meriti artistici.

Prima del concerto, dalle 19.30 alle 20.15, sarà possibile partecipare alla passeggiata eco-filosofica “A un passo dalla bellezza”, a cura di Gianmaria Beccari – un’occasione privilegiata per rallentare il passo, preparando il pubblico a degustare con intensità l’accordo tra la musica e l’antica abbazia.

Per partecipare alla passeggiata prenotazione telefonica obbligatoria a ERF 0542 25747

emilia romagna festival
presenta
“Musica Pomposa”

“Gala Lirico”
Paola Leoci, soprano
Marco Bussi, basso baritono
Davide Finotti, pianoforte

musiche di Rossini, Donizetti, Delibes, Verdi, Bizet

Mercoledì 22 agosto – ore 21.15
CODIGORO – Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa

Ingresso libero.

In collaborazione con
Musica Pomposa
Polo Musicale Emilia Romagna

Programma
Gioachino Rossini
Il signor Bruschino – aria di Sofia “Ah a voi condur volete”

Gaetano Donizetti
Linda di Chamounix – aria di Linda: “Ah tardi troppo… O luce di quest’anima”

Léo Delibes
Lakmé – Air du Clochettes

Gioachino Rossini
Il Turco in Italia – duetto Fiorilla/Geronio “Per piacere alla signora”
Il barbiere di Siviglia – duetto Rosina/Figaro “Dunque io son”

Gaetano Donizetti
L’elisir d’amore – duetto Dulcamara/Adina “Quanto amore! Ed io spietata”

Gioachino Rossini
Il signor Bruschino – aria di Gaudenzio “Nel teatro del gran mondo”

Giuseppe Verdi
Falstaff – aria di Ford “È sogno o realtà”

Georges Bizet
Carmen – aria di Escamillo “Votre Toast”

Curricula artisti

Uno dei piu promettenti giovani talenti nel panorama lirico internazionale, il baritono Marco Bussi ha già avuto modo di esibirsi in alcune fra le più prestigiose istituzioni operistiche in Italia, fra le quali Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Petruzzelli di Bari, Festival dei due mondi di Spoleto, Teatro Olimpico di Vicenza, Teatro Sociale di Como, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Comunale di Bolzano, Festival MiTo di Torino, nonchè all’estero presso il Rossini in Wildbad Festival, al Concertgebouw di Amsterdam, alla Citè de la Musique de Paris, Theaterhaus di Stoccarda.
Brillante interprete delle opere di Rossini, Donizetti e Mozart, e a suo agio anche nel repertorio barocco. Ha tenuto i concerti di musica barocca con il Ghislieri Consort in Europa (Ambronay, La Chaise Dieu, Royaumont, Utrecht, Bucarest, La Valletta, Bruxelles, Festival MITO) con musiche di Mozart, Perez, Colonna, Vivaldi, Veneziano, Rossini etc.
Ha collaborato con direttori d’orchestra del calibro di Antonino Fogliani, Zubin Metha, Daniel Kawka e Giovanni Battista Rigon, Christopher Franklin, Giovanni Di Stefano e Fabrizio Maria Carminati fra gli altri.
Nel corso della stagione 2013/14 ha interpretato Dulcamara ne L’elisir d’amore al Teatro Verdi di Busseto e Aphrodite Pahos Festival a Cipro, lo Stabat Mater di Haydn con l’Ensemble Barocca a Pavia, la Messa dell’Incoronazione di Mozart con I Solisti Veneti a Padova e Così fan tutte (Guglielmo) al Teatro Olimpico di Vicenza.
Nel corso della stagione 2014/15 ha interpretato L’elisir d’amore (Belcore) al Teatro Carlo Felice di Genova, Madama Butterfly (Yamadori) al Teatro Petruzzelli di Bari, Così fan tutte (Guglielmo) all’Operaestate Festival di Vicenza e Gianni Schicchi con l’Orchestre Regional de Normandie. Ha debuttato inoltre presso l’Early Music Festival di Boston interpretando L’Orfeo, Incoronazione di Poppea e Vespri di Monteverdi e nuovamente Guglielmo nel Così fan tutte a Padova. Nuovamente la Cenerentola (Dandini) presso Aphrodite Pahos Festival a Cipro.
Nel corso della stagione 2015/16 ha preso parte alla premiére mondiale de Lo Specchio magico al Teatro del Maggio musicale fiorentino ed ha interpretato Le nozze di Figaro (Conte di Almaviva) al Teatro Olimpico di Vicenza, la Pietra del Paragone (Macrobio) al Teatro lirico di Cagliari e Il turco in Italia (Geronio) con la direzione di Christopher Franklin e la regia di Alfonso Antoniozzi al Teatro Fraschini di Pavia, Teatro Ponchielli di Cremona, Teatro Sociale di Como.
Il 2017 lo vede impegnato sempre come Geronio nel Turco in Italia al Teatro Comunale di Bologna sempre diretto da Christopher Franklin per la regia di Davide Livermore, Belcore in L’Elisir d’amore al Teatro Rendano di Cosenza diretto da Carlo Goldstein e al teatro del Maggio Musicale Fiorentino diretto da F. M. Carminati e Batone nell’Inganno Felice di Rossini al Teatro Fraschini di Pavia ed il debutto da protagonista alla prima mondiale dell’opera “Delitto e dovere” di A. Colla al Festival dei due mondi di Spoleto, sotto la direzione di Giovanni Di Stefano per la regia di Piero Maranghi e Paolo Gavazzeni.
Ha duettato numerose volte in concerto al fianco di Bruno Praticò e Alfonso Antoniozzi in Europa e negli Stati Uniti. La sua discografia comprende Il Mosè in Egitto di Perti per Tactus, Il ritorno di Ulisse in patria di Monteverdi per Glossa, Mattutino dei morti di Perez per Sony, Passio di Veneziano per Glossa.
Diplomato in canto al Conservatorio di Ferrara sotto la guida del maestro Giuliano Ciannella, Marco Bussi si è specializzato in seguito con i Maestri Bruno Praticò, Alfonso Antoniozzi e Piero Guarnera.

Davide Finotti, diplomato con il massimo dei voti sotto la guida di Andrea Passigli al conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara nel 2011, consegue il Biennio superiore in pianoforte con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore con Fabrizio Lanzoni nel 2013 e l’anno seguente consegue il biennio di musica da camera nello stesso conservatorio.
Partecipa al corso triennale di alto perfezionamento artistico alla scuola “A. Corelli” di Fusignano con il maestro Pier Narciso Masi ed alle masterclass di Ilana Vered, Mauro Minguzzi, Emanuele Arciuli. Vincitore di numerose borse di studio (tra le altre “Irina Chirelli” nel 2006, premio “Circolo dei Negozianti” nel 2008) e concorsi nazionali ed internazionali (il primo premio nel 2011 ai concorsi internazionali di Legnago “Antonio Salieri” e Arezzo “Nuovi Orizzonti” e nel 2010 il secondo premio al concorso nazionale “Esecuzione Musicale città Piove di Sacco”) da anni studia il repertorio operistico con il maestro Silvano Zabeo.
La grandissima passione per l’arte (consegue il diploma di maestro d’arte e la maturità artistica col massimo dei voti all’istituto d’arte Dosso Dossi di Ferrara) lo avvicina da subito al teatro e proprio nell’opera lirica trova il terreno propizio nel quale le sue più grandi passioni si sposano in un tutt’uno.
Nel 2013 viene selezionato da Mirella Freni per frequentare il corso per pianisti collaboratori tenuto da Paola Molinari all’accademia di Bel Canto a Modena e vi lavora dall’anno seguente come pianista collaboratore.
Nel 2015 vince l’audizione per frequentare  il corso per pianista collaboratore sostituto al Teatro Sperimentale di Spoleto “A. Belli”, corso che gli vale la partecipazione in qualità di maestro collaboratore e maestro di palco alla tournée in Giappone il giugno successivo (Direttore Carlo Palleschi e con la partecipazione di Carmela Remigio nel ruolo di Mimì) per l’allestimento di Boheme.
Suona regolarmente per enti e associazioni  tra le quali Ravenna Festival (negli appuntamenti “alle 7 di sera”) ed Emilia Romagna Festival.
Partecipa alla registrazione della colonna sonora del film-sigla per la 65′ Mostra del Cinema di Venezia le cui musiche sono di Roberto Boarini sul filmato del regista Ermanno Olmi.
Nel 2013 viene chiamato ad accompagnare a Roma due concerti verdiani gli allievi del soprano Sylvia Sass di cui uno alla presenza del Presidente della Repubblica all’inaugurazione della mostra per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi alla Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana. Due anni dopo accompagna Sylvia Sass e alcuni suoi allievi in un concerto dedicato interamente alla liberistica straussiana. Accompagna al pianoforte la cantante Giorgia Fumanti in tre concerti in Italia. Nel 2014 il Comune di Codigoro gli conferisce il premio al merito “l’Airone”, premio in ricordo di Giorgio Bassani e rilasciato per meriti artistici. Numerosissime le collaborazioni con cantanti e strumentisti in ambiti concertistici.
Ha l’onore di lavorare assieme ai pluripremiati attori Enzo Vetrano e Stefano Randisi in un progetto sulla figura di Giorgio Bassani nel centenario della nascita. La prima di questo spettacolo musical-teatrale è per Emilia Romagna Festival.
Attualmente frequenta il corso per pianisti collaboratori al Teatro Comunale di Bologna.
Collabora in qualità di pianista collaboratore al Teatro Comunale di Ferrara nell’allestimento di “La Cenerentola” di G. Rossini per la stagione Teatro Ragazzi 2013/2014, in Boheme di G. Puccini nel 2015, in Traviata nel 2016 e in Flauto Magico nel 2017. All’interno dei concerti “Musica a Marfisa D’Este” concerta Traviata di G. Verdi nel 2014, Lucia di Lammermoor di G. Donizetti nel 2015 e Rigoletto di Verdi nel 2016 tutte in forma di concerto. Nel febbraio del 2017 lavora come pianista collaboratore all’allestimento di Madama Butterfly al Teatro comunale di Copparo (Fe).
Insegna pianoforte in diverse scuole di musica tra Ferrara e Modena.

Paola Leoci, nata nel 1990 a Monopoli (BA). Ha intrapreso lo studio del violino presso il Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli nel 2000 con la Prof.ssa Rita Paglionico.
Intraprende lo studio del canto nel 2010 presso lo stesso conservatorio dove consegue nel 2015 il Diploma in Canto Lirico, con il massimo dei voti e la Lode, sotto la guida del soprano Maria Grazia Pani.
Attualmente si perfeziona sempre sotto la preziosa guida del M° Maria Grazia Pani ed anche con la Sig.ra Mariella Devia per quanto riguarda il repertorio belcantista.
Ha partecipato a diverse Master Class di Canto Barocco con i soprani Gemma Bertagnolli, Roberta Mameli, Roberta Invernizzi e con il contralto Sonia Prina.
È Vincitrice del ruolo La Contessa di Folleville ne “Il viaggio a Reims” di G. Rossini alla 69esima Edizione Aslico – Associazione Lirica Concertistica Italiana per Giovani Cantanti lirici.
Tra i numerosi riconoscimenti ottenuti ricordiamo: Concorso Internazionale “G.B. Rubini” Primo Premio assoluto e recital al “Gualitana: A festival of Music” che si terrà a Gozo ad Aprile 2018; Concorso Internazionale “Carlo Guasco” Terzo Premio; Concorso Lirico Internazionale “Città di Ferrara” Primo premio, assegnazione del ruolo di Serpina ne “La Serva Padrona” di G.B. Pergolesi e prezioso riconoscimento in onore del M° Daniele Barioni; Borsa di studio “Pietro Argento” al Concorso “Pietro Argento” e premio offerto dalla Fondazione “Paolo Grassi” di Martina Franca che le ha dato la possibilità di essere allieva effettiva  presso l’Accademia del Belcanto Rodolfo Celletti.
Tra i sui debutti ricordiamo Norina nel “Don Pasquale” di G.Donizetti al Teatro Rendano di Cosenza con la regia del soprano D.M.Gavazzeni, Doralba ne “L’impresario in angustie” di D. Cimarosa a Basilea nel cartellone del Festival musicale “Musica fiorita” (dir. M° D. Dolci), l’oratorio a cinque voci “La Maddalena a’ piedi di Cristo” di G. Bononcini con l’orchestra Scarlatti di Napoli sotto la direzione artistica del M° F. Aliberti, Serpina ne “La Serva Padrona” di G.B.Pergolesi al Teatro Comunale di Ferrara.
Nel Luglio 2016 è stata impegnata al 42° Festival della Valle d’Itria di Martina Franca nell’opera Baccanali” di A. Steffani sotto la direzione del M° A. Greco e la regia di C. Ligorio; a Settembre ha debuttato nel ruolo di Oscar al Teatro Municipale di Piacenza e al Teatro Alighieri di Ravenna a seguito dell’Opera Laboratorio 2016 “Un Ballo in Maschera” tenuto dai Maestri D. Renzetti e L. Nucci e ad Ottobre è stata Fiorilla ne “Il Turco in Italia” di G. Rossini presso i teatri Fraschini di Pavia, Ponchielli di Cremona e al Teatro Sociale di Como sotto la direzione del M° C. Franklin e la regia di A. Antoniozzi.
A Febbraio 2017 è stata cover del soprano Serena Gamberoni nel ruolo di Walter ne “La Wally” di A. Catalani al Teatro Municipale di Piaceza sotto la direzione del M° F.I. Ciampa e la regia di N. Berloffa; a Maggio ha collaborato con l’orchestra della Magna Grecia di Taranto per la messa in scena dell’opera “Gianni Schicchi” di G. Puccini nel ruolo di Lauretta; ad Ottobre è stata Riccioli d’oro nella favola lirica “Riccioli d’oro e i tre orsi” di S. Guagnini commissionata dal Teatro Municipale di Piacenza nell’ambito del progetto “Educazione alla Musica – La Scuola a Teatro” con la regia di D. Garattini; a Novembre è stata Drusilla ne “L’Incoronazione di Poppea” di C. Monteverdi a seguito del Baroque Opera Studio in collaborazione con la Cappella Musicale Santa Teresa dei Maschi di Bari sotto la guida del M° S. Manzo e la regia di M.G. Pani.
A Gennaio 2018 ha debuttato Walter ne “La Wally” di A. Catalani presso il Teatro del Giglio di Lucca sotto la direzione del M° M. Balderi e la regia di N. Berloffa.

Info sul luogo

https://www.emiliaromagnafestival.it/2017/06/14/codigoro-sala-delle-stilate-dellabbazia-di-pomposa/
https://www.emiliaromagnafestival.it/2017/06/14/codigoro-abbazia-di-pomposa/
Indirizzo: Codigoro (FE), Sala delle Stilate dell’Abbazia di Pomposa, Via Pomposa Centro, 12

Programma dettagliato: www.emiliaromagnafestival.it

Link Utili
Foto artisti in alta risoluzione: https://www.emiliaromagnafestival.it/erf-summer/artisti-summer/

Facebook: Emilia Romagna Festival https://www.facebook.com/ERFestival/
Youtube: ERFestival https://www.youtube.com/user/ERFestival2010?feature=guide
Twitter: @erfestival https://twitter.com/erfestival
Instagram: https://www.instagram.com/emiliaromagnafestival

Ufficio Stampa ERF
Michela Giorgini