“Turismo: dall’arrivo del treno Monaco-Cesena-Rimini e dalla campagna della Regione nuovo slancio per rendere più attrattiva la città”

Nei prossimi giorni il Sindaco Lucchi e l’Assessore Castorri in Germania per la conferenza stampa di presentazione delle attività promozionali dell’Emilia-Romagna, rivolte al mercato tedesco

comune-cesenaCESENA – Il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore al Turismo Christian Castorri:

“L’attivazione del treno Monaco-Cesena-Rimini, rappresenta una importante opportunità per la nostra comunità. E non solo perché saremo parte di una campagna promozionale, destinata a far giungere in Romagna, ogni week end sin da giugno, a prezzi concorrenziali, migliaia a migliaia di turisti tedeschi.

In realtà la stazione di Cesena diventerà la piattaforma strategica di un’operazione già concordata con i Comuni di Cervia e Cesenatico, che ci consentirà di trasmettere ai turisti tedeschi i valori della nostra ospitalità organizzando, grazie ai nostri uffici Iat, un’accoglienza fatta di informazioni, promozione del territorio, trasporti rapidi verso la riviera, offerte di visite all’entroterra ed al centro storico di Cesena, naturalmente.

Ma sono in vista altre interessanti novità per le prospettive turistiche di Cesena.

Per esempio il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi ha appena annunciato – sulla scia dell’accordo sull’offerta organizzata dalle Ferrovie tedesche – che i prossimi materiali promozionali turistici riminesi conterranno informazioni anche sulla nostra Biblioteca Malatestiana. E non a caso nei prossimi giorni i Comuni di Rimini e Cesena saranno a fianco dell’Assessore regionale al Turismo Andrea Corsini, nella conferenza stampa organizzata a Monaco per presentare alla stampa tedesca la nuova campagna promozionale messa a punto dalla Regione Emilia – Romagna, una campagna di dimensioni ragguardevoli, come da anni non se ne vedevano, rivolta a quello che per lunghissimo tempo abbiamo visto come il principale interlocutore delle nostre offerte turistiche regionali.

Da ricordare inoltre che Cesena, in rappresentanza di tutti i Comuni dell’Unione Vallesavio e del Comune di Forlì, ha giocato un ruolo non secondario nella costituzione della “Destinazione Romagna” – il luogo delle scelte di promozione turistica futura del nostro territorio, nato dopo la rivisitazione delle leggi regionali di riferimento -, che ha anche l’obiettivo di garantire una significativa valorizzazione dell’entroterra cesenate e forlivese.

Certo, siamo consapevoli che c’è ancora da fare per poterci collocare a tutti gli effetti tra le città di spiccato interesse turistico e che le 135.000 presenze turistiche del 2016 (in incremento costante da anni), così come i 22.600 visitatori della Biblioteca Malatestiana ed i 16.500 della Rocca altro non sono che una buona base di partenza. Ma ci stiamo lavorando con grande convinzione, anche sostenuti dai dati positivi di un recente sondaggio effettuato da Confesercenti di Cesena tra le imprese associate, sugli effetti dei turisti sui loro risultati d’impresa e dalle frequenti e positive sollecitazioni inviateci dalla Confcommercio.”