Trasportava giovani in discoteca, fermato dai vigili di Bologna: tassista abusivo nei guai

polizia-municipale-BOLOGNA – I vigili della Polizia Municipale di Bologna hanno messo a segno un altro intervento nell’ambito dell’attività di contrasto al fenomeno dei taxi abusivi.

Nella notte tra sabato e domenica scorsi è finito nei guai un venticinquenne di Sassuolo beccato dai vigili a trasportare a pagamento in una discoteca di via Stalingrado gruppi di giovani, senza averne l’autorizzazione.

L’intervento è stato effettuato da operatori dei reparti Moto e Polizia Commerciale,impegnati nella zona di una discoteca di via Stalingrado dove era in corso un evento molto partecipato.

Verso l’una e mezza gli agenti notano un Fiat Ducato che fa scendere otto tra ragazze e ragazzi che poi entrano in discoteca.

Qualche ora dopo il veicolo torna davanti alla discoteca e si ferma.

Verso le cinque carica altri otto giovani e riparte ma il viaggio viene interrotto poco dopo dai vigili, che dopo gli accertamenti di rito contestano all’uomo la violazione dell’articolo 85 del Codice della Strada (noleggio con conducente con veicolo non destinato a questo uso), con conseguente ritiro e sospensione della carta di circolazione e fermo del veicolo.

Infine è scattata la sanzione per mancata revisione del veicolo.

Il tasso di controlli della Polizia Municipale di Bologna ai tassisti abusivi è molto alto.

Il fenomeno ha dei risvolti che possono diventare anche pericolosi per i passeggeri pertanto l’invito è a non ricorrere al trasporto abusivo: il tassista abusivo non ha infatti i requisiti professionali richiesti e soprattutto i passeggeri non sono assicurati.

L’invito a tutti, dunque, è di non fare uso di queste modalità di trasporto.