Ritorna “GialloFerrara” con incontri e appuntamenti per cultori di ogni età

Terza edizione dall’11 al 13 novembre 2016 in diversi spazi culturali cittadini

giallo_2016FERRARA – Il palinsesto dettagliato della terza edizione del Festival GialloFerrara è stato presentato nella mattinata di lunedì 7 novembre in Residenza municipale nel corso di una conferenza stampa. Dopo i saluti del vicesindaco Massimo Maisto, sono intervenuti Alberto Amorelli, curatore del programma insieme a Matteo Bianchi e Irene Lodi, il presidente dell’Associazione “Gruppo del Tasso” Matteo Pazzi e Massimo Zanoli di Assicoop Modena&Ferrara, main sponsor della manifestazione. Ha chiuso l’incontro con i giornalisti un ospite d’eccezione, lo scrittore Marcello Simoni, che incoraggia e segue il progetto dalla prima ora.

foto7nov2016_gialloferrara_2[Nella foto: (da sinistra) Eleonora Rossi, Massimo Zanoli, Massimo Maisto, Alberto Amorelli, Matteo Pazzi, Irene Lodi, Matteo Bianchi]

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori dell’associazione Gruppo del Tasso Ferrara)

#FOLLOWTHEYELLOW

Chissà quanti misteri nasconde la nebbia ferrarese, mentre la sera scende in autunno sui vicoli medievali e sbianca persino il buio: rimane un margine solo per i brividi… perciò il Festival GialloFerrara ha scelto una cornice più intima e oscura per i suoi affezionati lettori. 11, 12 e 13 novembre saranno i giorni dell’unico weekend dedicato al giallo d’autore, quando l’intero centro si trasformerà in una scena del crimine en plein air, in un salotto d’eccezione che ospiterà firme internazionali del thriller. Seguendo lungo le vetrine intorno alla piazza le copertine storiche dei Gialli Mondadori e la scia di impronte colorate, ci si imbatterà nei luoghi del festival. Non a caso, l’hashtag che si sta diffondendo sui social è proprio #FollowTheYellow. Il legame tra il giallo di tradizione e le nuove frontiere della fiction, o dell’inchiesta giornalistica, è stato messo in risalto dalla scelta delle location: le due librerie principali, Ibs+Libraccio a la Feltrinelli, le sale di Palazzo Paradiso e l’eleganza del Ridotto del Teatro “Abbado”. Oltre che dal Comune di Ferrara e dalla Fondazione Teatro Comunale, un programma tanto ricco è stato possibile grazie ad Assicoop Modena&Ferrara che, in qualità di main sponsor, si è spesa per il futuro della lettura in città.

D’altronde, GialloFerrara ha la fortuna di vantare un testimonial che con i suoi romanzi sta girando il mondo, Marcello Simoni, un maestro del giallo storico che da subito ha sostenuto l’Associazione Gruppo del Tasso nell’impresa: Gli eventi e i festival letterari, ma questo in particolare, rappresentano un fenomeno culturale e di intrattenimento in continua crescita negli ultimi anni – afferma lo scrittore – Si tratta quasi di un’ondata di ribellione, una controtendenza rispetto alla tv spazzatura e al disinteresse verso la lettura che dilaga, purtroppo, in Italia. Le iniziative dedicate a far apprezzare gli universi della narrativa, e della creatività in generale, infondono nuova linfa non solo agli ambienti degli “addetti ai lavori”, ma anche alle città che le ospitano e a tutto ciò che ruota intorno a esse. Non posso quindi che essere orgoglioso di essere stato scelto come testimonial dai ragazzi di GialloFerrara, e fiero dell’entusiasmo profuso nel realizzare questa catena di eventi.

IL PALINSESTO
A inaugurare la terza edizione di GialloFerrara sarà Matteo Strukul, in vetta alle classifiche di vendita. Giovedì 10, alle 20.30, lo scrittore padovano sarà ospite della trattoria Le Nuvole, che per l’occasione sfoggerà un menù di pesce tra il giallo del tataki di tonno e il rosso denso dei lamponi, il tutto accompagnato da una buona dose di bollicine nel bicchiere.
Venerdì, alle 17, Palazzo Paradiso sarà tutto per “Donne e noir, una difficile convivenza”, che metterà Sara Bilotti, Grazia Verasani e Patrizia Rinaldi al centro di una tavola rotonda moderata dalla giornalista Camilla Ghedini. Il weekend incalzerà con penne del calibro di Enrico Pandiani, Andrea Molesini e Gianni Simoni, o focalizzandosi su argomenti ancora tiepidi, come “Roma, città eterna e criminale”, che vedrà confrontarsi gli scrittori Luca Poldelmengo, Fabrizio Roncone, Mirko Zilahy e Romano De Marco. Per il primo anno il festival accoglierà due scrittori stranieri che hanno lasciato il segno sino a qui: sabato, alle 21, il Ridotto del Teatro Comunale si illuminerà per Wulf Dorn, una voce potente del thriller d’Oltralpe, mentre il gran finale lo curerà la libreria Feltrinelli, domenica, alle 21, quando farà il suo ingresso Jean-Christophe Grangé, autore e sceneggiatore de I fiumi di porpora. Ricordate le indagini di Jean Reno? Ecco, il francese farà tappa a Ferrara per presentare Il rituale del male, appena uscito per Garzanti. Il cinema e la letteratura si intrecceranno più volte, ma non mancherà lo spazio per i grandi fumettisti, in compagnia di Claudio Chiaverotti e Pasquale Ruju, introdotti dal curatore Alberto Amorelli.

GIALLO KIDS
L’attenzione alle famiglie e ai giovani lettori rimane fondamentale: la passione per i libri ha origine non solo sui banchi di scuola, ma pure divertendosi fuori casa. Due momenti della rassegna saranno solo per i piccoli investigatori che, guidati dall’esperienza della scrittrice Sara Magnoli e dell’illustratore Tiziano Riverso, potranno avventurarsi tra le pagine di un giallo. La finalità sarà formativa, ma senza perdere di vista il gioco. Venerdì, alle 17.30, nel Teatro Anatomico della Biblioteca Ariostea è previsto un “Viaggio nel mistero”: un laboratorio dinamico tra parole, immagini e ombre inquietanti… alla scoperta di come nasce un giallo e di come un racconto diventa fumetto. Sabato, alle 10.30, sempre nel Teatro Anatomico, partirà il gioco a squadre “Sulle tracce del colpevole”: una vera e propria “caccia al ladro” attraverso indizi, sospetti e malfattori da smascherare. L’età consigliata per partecipare, rigorosamente a ingresso gratuito, è dai 7 ai 12 anni, ma per i baby detective saranno a disposizione le ragazze dello staff, con disegni e giochi più gialli che mai.

IL WORKSHOP
Altra novità della terza edizione sarà il workshop di sabato 12, dedicato alla scrittura creativa, in programma dalle 10 alle 13, nella Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea. Il collettivo Sabotage delle Edizioni E/O si è avvicinato con interesse alla fucina che il festival ferrarese sta alimentando, perciò ha valutato di concedere il proprio marchio, oltre che il supporto, alla realizzazione del breve corso. Insieme a Piergiorgio Pulixi i narratori in erba indagheranno il percorso letterario che porta alla realizzazione di un libro thriller o noir, scoprendone i retroscena. Invece con Paolo Foschi il pubblico avrà la possibilità di approfondire il processo di ideazione, stesura e correzione di un giallo classico. A tutti gli iscritti sarà consegnato un “kit di scrittura” offerto da Fila, tra i numerosi sponsor tecnici di GialloFerrara, per prendere appunti o per cominciare sin da subito la propria opera, oltre che un attestato di partecipazione. Le due lezioni della durata di circa un’ora e mezza l’una necessitano della prenotazione alla mail pazzi.matteo@gmail.com sino a esaurimento posti.

IL PROGRAMMA

VENERDÌ 11

Ore 17 – Palazzo Paradiso, Biblioteca Ariostea, via delle Scienze 17.

“Donne e Noir, una difficile convivenza”, tavola rotonda con le autrici Sara Bilotti, Grazia Verasani e Patrizia Rinaldi.

Modera la giornalista Camilla Ghedini.

Ore 21 – Ibs+Libraccio, piazza Trento Trieste.

“Finzione letteraria e realtà narrativa, dallo scrittore al personaggio del romanzo, secondo Molesini e Simoni”, dialogano gli autori Andrea Molesini e Gianni Simoni.

Modera lo scrittore Piergiorgio Pulixi.

SABATO 12

Ore 10 – 13 – Palazzo Paradiso, Biblioteca Ariostea, via delle Scienze 17.
Workshop letterario: dal noir al giallo tradizionale – “La nascita di un romanzo noir: idea e drammaturgia dei personaggi”, relatore e docente lo scrittore Piergiorgio Pulixi.

“Elementi per un giallo tradizionale: ironia e costruzione di un’indagine”, relatore e docente lo scrittore Paolo Foschi. In collaborazione con la casa editrice E/O Sabotage.

Ore 11 La Feltrinelli, via Garibaldi 30.
“È sempre stagione per un delitto? Il Giallo e le antologie tematiche”, tavola rotonda a cura di Cristina Marra, con gli scrittori Gianluca Morozzi, Romano De Marco, Roberto Centazzo e Giada Trebeschi. Presentazione dell’antologia Meglio non morire d’estate, Giulio Perrone Editore.

Ore 17 La Feltrinelli, via Garibaldi 30.
“Roma, città eterna e criminali”, tavola rotonda con gli scrittori Luca Poldelmengo, Fabrizio Roncone e Mirko Zilahy.
Modera lo scrittore Romano De Marco.

Ore 21 Ridotto del Teatro Comunale, Corso Martiri della Libertà 5.
“Il thriller d’Oltralpe”, incontro con lo scrittore Wulf Dorn.

Presenta la giornalista Cristina Marra, traduce la scrittrice Giada Trebeschi.

DOMENICA 13

Ore 11 Ibs+Libraccio, piazza Trento Trieste.
“Le sfumature del Giallo, tre modi di affrontare il romanzo di genere”, tavola rotonda con gli scrittori Enrico Pandiani e Aldo Pagano.

Modera lo scrittore Paolo Panzacchi.

Ore 17 Ibs+Libraccio, piazza Trento Trieste.
“Comics e Noir: dal romanzo al fumetto”, dialogano gli autori Claudio Chiaverotti e Pasquale Rujo.
Modera il curatore Alberto Amorelli.

Ore 21 La Feltrinelli, via Garibaldi 30.

“Da I fiumi di porpora a Il rituale del male”, incontro con lo scrittore Jean-Christophe Grangé.

Presenta il curatore Alberto Amorelli, traduce Cecilia Novi.

Per info: www.gialloferrara.it, www.facebook.com/GialloFerrara

Matteo Bianchi addetto stampa Associazione “Gruppo del Tasso” mob. 328 0116981
stampa@gialloferrara.it matteo.bianchi@gruppodeltasso.it

foto7nov2016_gialloferrara_4[Nella foto: (da sinistra) Matteo Bianchi, Irene Lodi, Marcello Simoni, Alberto Amorelli e Matteo Pazzi]