Rimini, Nuovo passo avanti degli interventi di fluidificazione del traffico sulla SS 16 Adriatica

Col via libera della III Commissionecomune di Rimini logo

RIMINI – All’esame della III Commissione consiliare, hanno avuto parere favorevole i due punti all’ordine del giorno della seduta odierna che riguardavano: uno gli adempimenti chiesti dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in merito all’attuazione delle modifiche tecniche per le opere di completamento sulla viabilità connessa, mentre il secondo intervento era incentrato sull’approvazione della localizzazione sul raccordo SS 16 e via Tosca comprensivo di sottovia alla SS 16 e pista ciclabile a mare del canale ausa parte dell’intervento per la costruzione di rotatoria sulla SS16 in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la via Aldo Moro.

Viabilità connessa SS16

Nell’ambito delle attività in capo al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si sta procedendo all’approvazione del Progetto Definitivo della viabilità connessa alla SS 16 relativo all’ampliamento dell’A14. Il Comune di Rimini è interessato da 6 interventi che riguardano la realizzazione di piste ciclopedonali e delle rotatorie S.S. 16 – S.S. 72 e S.S. 16 – via Montescudo, che consentiranno l’eliminazione completa degli impianti semaforici sull’Adriatica.

A seguito della pubblicazione del progetto da parte del Ministero sono state presentate da parte di privati e da parte dell’Amministrazione comunale alcune osservazioni, che hanno riscontrato l’accoglimento da parte del Ministero e del gruppo di progettazione di Soc. Autostrade per l’Italia S.p.A..

Nella III commissione consiliare odierna sono così state valutate positivamente, senza alcuna modifica della spesa complessiva delle opere posta a carico del Ministero e di Soc. Autostrade, alcune importanti modifiche tecniche, come la realizzazione del sottopasso ciclopedonale S.S.16 – via della Fiera in sostituzione del sottopasso ciclopedonale SS16-via Pomposa che consente l’eliminazione dell’attuale impianto semaforico; il raddoppio delle corsie di immissione ed emissione per tutti rami della rotatoria SS16 – SS72 al fine di aumentare la capacità di deflusso della rotatoria; la realizzazione nella corsia di uscita su via Coriano di una deviazione che permetta l’immissione su via Montescudo per consentire il mantenimento della direttrice mare -monte per chi proviene dal centro città. Per fare ciò dovrà essere istituito un senso unico di marica sia nel primo tratto di Via Montescudo in direzione monte (fino a via Metauro), sia su via Metauro in direzione sud.

2) Procedimento unico intervento C

Parere favorevole della III Commissione consiliare anche al Progetto Preliminare presentato e alla relativa variante urbanistica, esaminati nell’abito della procedura di Procedimento per l’intervento “C”, stralcio del progetto per la costruzione di rotatoria sulla S.S.16 in prossimità dello stabilimento Valentini e collegamento con la via Aldo Moro”

In particolare con questo progetto sarà realizzato un sottopasso carrabile alla S.S. 16 “Adriatica”, costituito da una piccola rotatoria posta lato mare della SS16, dalle rampe di raccordo del sottopasso alla rotatoria ed alla via Tosca e da una corsia di accelerazione ed una di decelerazione che collegano la rotatoria alla S.S.16 “Adriatica”. Saranno realizzate inoltre sia la corsia di accelerazione che collega via Tosca con la SS 16 con la contestuale chiusura alla circolazione automobilistica del ponte di attraversamento del deviatore Ausa di via A.Moro trasformandolo in solo attraversamento ciclopedonale.