Parma, Squadra speciale: identificate otto persone, tre non in regola

Reduci da una notte passata all’addiaccio sono stati accompagnati presso il Comando, fornita una prima assistenza e ristoro. I tre non in regola sottoposti a procedure identificative

Polizia municipalePARMA – Squadra speciale in azione nella giornata di ieri al fine di verificare la situazione in varie zone della città contraddistinte dalla presenza di persone che dormono all’addiaccio: sono stati identificati otto soggetti, tutti stranieri, di cui tre non in regola con il permesso di soggiorno.

Le verifiche sono state effettuate nella zona della scalinata del Museo Nazionale della Pilotta, presso il Palazzetto Eucherio San Vitale e sotto i principali ponti cittadini del torrente Parma.

Tutti i soggetti, che erano reduci da una notte passata al freddo, risultavano intirizziti e provati, motivo per il quale sono stati accompagnati presso il Comando di via Del Taglio dove è stata fornita una prima assistenza e ristoro. Per una delle due donne accompagnate si è reso necessario l’intervento di un medico per un leggero malessere. In Comando le tre persone non in regola sono state sottoposte alle procedure identificative mentre per tutti si è provveduto alla ricerca, anche grazie all’ausilio dei Servizi Sociali del Comune e della Prefettura di Parma, di un luogo di ricovero emergenziale che ha consentito di trovare posto per i senzatetto presso varie strutture a disposizione di Comune, Caritas e Prefettura.

Il Comando della municipale ha inoltre inviato a Ciac la richiesta di asilo politico di due donne di nazionalità somala senza fissa dimora che sono state rintracciate dalla Polizia Municipale nei pressi di Ponte Verdi. Tutto questo ha dato avvio alla procedura volta ad indirizzare le due donne allo sportello del Ciac onlus in via Cecchi e successivamente presso l’ufficio Immigrazione della Questura in via Chiavari, per dare seguito alle misure di prima accoglienza.