“GastroParma. La Gastroenterologia in parole semplici”

18 e 19 giugno, piazza Garibaldi, ParmaUniparma

PARMA – La promozione della salute: un concetto teorico o un modello realizzabile? Ne parleranno professori, ricercatori, specializzandi e studenti dell’Università di Parma, insieme a professionisti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria e dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, in piazza Garibaldi, nel cuore della città, sabato 18 giugno (dalle 9 alle 22) e domenica 19 giugno (dalle 9 alle 20), nell’ambito dell’iniziativa ad accesso libero e gratuito “GastroParma. La Gastroenterologia in parole semplici”.

L’evento è stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, dal Rettore dell’Ateneo Loris Borghi, da Lorella Franzoni, Presidente del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, da Francesco Di Mario, docente di Gastroenterologia all’Università di Parma e coordinatore scientifico dell’iniziativa e da due studentesse del quinto anno di Medicina e Chirurgia, Chiara Miraglia e Serena Scida.

L’idea è quella di far uscire la Gastroenterologia dalle aule universitarie e dall’Ospedale per portarla in mezzo alla popolazione, spiegando con parole semplici le principali patologie dell’apparato digerente, l’importanza della prevenzione e di un corretto approccio nutrizionale.

Nelle due giornate piazza Garibaldi ospiterà modelli gonfiabili di fegato, stomaco e colon, che saranno visitabili all’interno, sotto la guida di volontari esperti, che con l’ausilio di pannelli illustreranno le caratteristiche anatomiche, le principali patologie e risponderanno alle domande dei cittadini.

Nel corso della manifestazione si discuteranno dal vivo casi clinici, che tratteranno problemi gastroenterologici comuni quali la gastrite, il bruciore di stomaco, la pancia gonfia, la stitichezza, ecc., in modo da permettere al pubblico di immedesimarsi sia nei panni del medico, che nelle emozioni e aspettative del paziente, di porre domande e richiedere approfondimenti.

Sono previste altre attività con il coinvolgimento della popolazione:

  • corner Anatomo-patologico, in cui sarà possibile capire meglio cosa sia una biopsia dell’apparato digerente e che risposte possa fornire;
  • corner Endoscopico, presso il quale sarà possibile visionare quadri endoscopici dell’apparato digerente;
  • corner Nutrizionale, in cui si parlerà di diete equilibrate e di corretta lettura delle etichette presenti sugli alimenti;
  • esecuzione di ecografie addominali a persone selezionate e illustrazione di esami clinici non invasivi, come il test del respiro;
  • corner della comunicazione, per illustrare e dibattere su come la figura del medico sia raccontata dai media (cinema, televisione e letteratura).

All’evento prenderanno parte anche Associazioni di volontariato, a supporto della complessa macchina organizzativa.

Sono stati inoltre programmati alcuni eventi gastronomici, con lo scopo di valorizzare l’importanza di un’alimentazione basata su filiere di qualità e controllate, rispettando lo slogan “noi siamo quello che mangiamo”.

Organizzatori:

Proff. Francesco di Mario (coordinatore scientifico), Pellegrino Crafa, Lorella Franzoni, Michele Guerra, specializzandi, studenti e personale tecnico-amministrativo della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma.

“GastroParma” gode del patrocinio di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Azienda USL di Parma, Comune di Parma, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Parma, Università di Parma.