Modena, Polisportive via libera a 9 progetti di riqualificazione

comune di Modena logo

Si è chiuso il bando del Comune di Modena per migliorare gli impianti sportivi in diritto di superficie e concessione patrimoniale. La graduatoria rimane aperta

MODENA – Interventi per messa a norma e sicurezza, lavori per migliorare l’accessibilità e la funzionalità delle strutture sportive ma anche ristrutturazioni degli edifici e degli impianti, senza tralasciare l’efficientamento energetico. Sono questi i principali interventi che saranno realizzati entro il 2016 grazie al fondo di 350mila euro stanziato dal Comune di Modena attraverso un bando per progetti di qualificazione e miglioramento degli impianti comunali in uso alle associazioni sportive e alle polisportive modenesi la cui istruttoria si è chiusa il 12 febbraio. Sono nove i progetti che riceveranno il co-finanziamento per un investimento complessivo previsto di circa 555mila euro (due progetti riceveranno infatti un contributo pari all’80 per cento della spesa ammessa e gli altri sette un contributo pari al 70 per cento, fino a un massimo di 45mila euro di finanziamento).

A beneficiare del finanziamento sono le polisportive Sacca, San Faustino, 87 & Gino Pini, Cognentese, Corassori, Modena est, l’associazione sportiva La Fratellanza, la polisportiva Villa d’Oro, l’associazione sportiva Union 81 Portile. In totale sono stati 24 i progetti presentati, due sono stati esclusi per la mancanza del requisito di iscrizione all’Albo comunale delle forme associative, come espressamente richiesto dal bando, mente gli altri 11 progetti rimangono in graduatoria. Come spiega l’assessore allo Sport Giulio Guerzoni, infatti, “la Giunta ha già previsto un nuovo stanziamento di 350 mila euro anche sul Bilancio del 2016 sempre con lo stesso obiettivo. Tutti i 22 progetti presentati hanno grande qualità e quindi il nostro intento è di mantenere in essere la graduatoria e rifinanziarla. Sono cifre contenute ma abbiamo ripreso una buona consuetudine che si era interrotta dal 2010 e manteniamo l’impegno politico di sostenere lo sport di base e il volontariato sportivo invertendo la tendenza imposta dalla crisi economica agli enti locali negli ultimi sette anni”.

Tutti i 22 progetti entrati in graduatoria rispondevano ai requisiti richiesti dal bando rispondendo a urgenti necessità di adeguamento degli impianti, e a interventi finalizzati al risparmio energetico, al superamento delle barriere architettoniche oppure alla riconversione funzionale dell’impianto nell’ambito del ripensamento degli obiettivi delle strutture sportive. Il contributo ammesso varia da un minimo di 16mila a un massimo di 45 mila euro. La graduatoria è pubblicata sul sito: www.comune.modena.it/sport. Il contributo sarà assegnato definitivamente una volta che le associazioni lo avranno accettato e sarà versato a fronte della rendicontazione dei lavori eseguiti che dovranno concludersi entro dicembre 2016.