Modena: Obiettivo banda ultralarga in tutte le scuole

Con la delibera SchoolNet la Giunta ha dato il via alla fase più rilevante: fibra ottica in 41 strutture dei 10 Comprensivi. Valore dell’operazione: 387 mila euro

Municipio-Comune-ModenaMODENA – L’obiettivo è portare la banda ultralarga in tutte le scuole dei dieci Istituti Comprensivi della città di Modena per consentire una didattica innovativa che utilizza tecnologie di ultima generazione, utile ai fini della qualificazione del sistema scolastico, per il supporto ad una formazione moderna e delle politiche inclusive indispensabili per sostenere il successo formativo di tutti gli studenti.

Per raggiungere questo obiettivo l’Amministrazione comunale si è data due anni di tempo e il countdown è partito poco dopo Natale, quando la Giunta ha dato il via libera alla fase più rilevante approvando la Delibera SchoolNet per l’interconnessione in banda ultra larga delle scuole del territorio comunale.

La realizzazione del progetto SchoolNet per dotare le scuole della banda ultralarga rientra nel Piano telematico dell’Emilia-Romagna; inoltre lo sviluppo ed il potenziamento della connettività delle scuole è elemento centrale dell’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna.

A Modena l’operazione SchoolNet vale 387 mila euro e prevede di portare la banda ultra larga 1Gbps (in download ed upload simmetrico) in 41 scuole, vale a dire in tutte le secondarie di primo grado oltre che in gran parte delle primarie e anche in un numero significativo di scuole dell’infanzia.

“Dopo una fase di progettazione – afferma l’assessora alla Smart City Ludovica Carla Ferrari – entriamo nel vivo del programma di collegamento di tutte le scuole modenesi con fibra ottica per consentire a studenti ed insegnanti di sviluppare la scuola del futuro anche attraverso progetti di didattica innovativa come Code it, Make it. Schoolnet è realizzato nell’ambito della seconda azione del primo Piano Smart City ed è sostanzialmente un progetto di estensione della Man, la rete in fibra ottica comunale, che costituisce un asse strategico per il futuro attraverso il quale garantire servizi on line a cittadini ed imprese”.

La delibera prevede che Lepida Spa realizzi i lavori per l’infrastrutturazione in fibra ottica e la configurazione degli apparati e riceva mandato per erogare il servizio di connettività, come previsto dal progetto regionale. La proprietà delle opere, realizzate a carico del Comune, resta invece di quest’ultimo, in considerazione dell’importanza strategica di ampliare la rete Man interconnettendo gli edifici scolastici e andando ad interessare zone attualmente non coperte, con la prospettiva di attivare ulteriori collegamenti in connettività a banda ultralarga nelle aree in prossimità e servizi di video sorveglianza e wifi. I primi lavori di scavo e di posa della fibra prenderanno il via già da dopo le festività natalizie.

L’obiettivo della prima fase è portare la banda ultra larga in tutte le secondarie di primo grado. In particolare, i lavori di connettività interesseranno le scuole Cavour (Comprensivo 1), Calvino (Comprensivo 2), Carducci (Comprensivo 5), Lanfranco (Comprensivo 6), Guidotti (Comprensivo 7), Pasquali Paoli (Comprensivo 8), San Carlo (Comprensivo 9): sette scuole che si vanno ad aggiungere a Mattarella (Comprensivo 3), Ferraris (Comprensivo 4) e Marconi (Comprensivo 10) già collegate in fibra ottica con la precisazione che su Ferraris e Marconi verranno fatte alcune migliorie tecniche.

Con la seconda fase la banda ultralarga arriverà anche in 18 scuole primarie: Giovanni XXIII e Anna Frank (Comprensivo 1), Galilei ed Emilio Pò (Comprensivo 2), Rodari (Comprensivo 3), Saliceto Panaro e Palestrina (Comprensivo 4), S.Agnese e Graziosi (Comprensivo 5), Buon Pastore e Pisano (Comprensivo 6), Don Milani e Leopardi (Comprensivo 7), De Amicis e San Giovanni Bosco (Comprensivo 8), Cittadella e Pascoli (Comprensivo 9), Collodi, Marconi (Comprensivo 10), mentre l’Anna Frank (Comprensivo 10) è già raggiunta dalla fibra ottica. A queste 18 si aggiungono le scuole delle frazioni per le quali gli interventi sono già stati deliberati o programmati: la Lanfranco a Cittanova (Comprensivo 1) sarà coperta con il progetto di estensione Man a Cittanova-Marzaglia nel corso del 2017, stessa cosa per la Menotti a Villanova, mentre la primaria Begarelli a S. Damaso (Comprensivo 4) verrà raggiunta dalla fibra ottica nell’ambito del progetto POR-FESR asse 2 e la Bersani ad Albareto (Comprensivo 10) rientra già nel progetto di estensione della rete Man ad Albareto.

Saranno infine oggetto di successivi progetti tecnici specifici le scuole primarie S.Geminiano a Cognento (Comprensivo 2), M.L.King a Portile (Comprensivo 3), Montecuccoli a Baggiovara (Comprensivo 7).

Nella seconda fase la banda ultra larga arriverà anche in una decina di scuole d’infanzia dei Comprensivi che apriranno la strada al successivo intervento di connettività, quello che, una volta connesse tutte le scuole secondarie e primarie, interesserà anche la totalità di scuole e nidi d’infanzia.

Parallelamente sono già in atto azioni di potenziando della rete (non in fibra ottica) delle scuole comunali e di rinnovamento della dotazione tecnologica di pc.

È infine in fase avanzata il progetto di potenziamento del portale web Didace che gestisce nidi e scuole d’infanzia statali, comunali, convenzionate, e consente alle famiglie, che accedono mediante autenticazione Federa, di accedere a una serie di servizi on line, come l’iscrizione a servizio scolastico, pre-scuola, trasporto, ristorazione e centri estivi, il pagamento della retta, la presentazione della dichiarazione Isee ai fini della rimodulazione e la consultazione della propria situazione rispetto ai pagamenti.