Grande musica internazionale: la magia dei múm conquista Riccione

mum pubblicoSimone Bruscia, direttore di Riccione Teatro: “Lo Spazio Tondelli sta diventando un luogo centrale, aperto alle sperimentazioni e ai sogni, qui proviamo a osare, a riflettere insieme su un nuovo immaginario di città”

RICCIONE (RN) – Grande successo a Riccione per i múm, ospiti internazionali della rassegna La bella stagione curata da Riccione Teatro. Sabato 5 marzo la band islandese, icona del synth pop europeo, ha musicato dal vivo allo Spazio Tondelli il primo film scritto da Billy Wilder, Menschen am Sonntag (Gente di domenica, 1929): uno spettacolo da tutto esaurito, che ha richiamato pubblico dal Centro e dal Nord Italia.

Sullo schermo scorrevano le immagini di un vero gioiello del cinema muto tedesco, firmato da un Wilder ventitreenne insieme a un gruppo di giovani autori destinati, nel volgere di pochi anni, a segnare la storia di Hollywood: i fratelli Robert e Curt Siodmak, Edgar G. Ulmer, Fred Zinnemann (Mezzogiorno di fuoco), il grande direttore della fotografia Eugen Schüfftan (Metropolis, Lo spaccone). Su questo capolavoro dimenticato, che mette in scena una domenica d’estate nella Berlino prehitleriana, i múm hanno costruito una colonna sonora di rara eleganza: una partitura elettronica dolce e ritmata, ideata dai due fondatori della band Gunnar Tynes e Örvar Smárason per omaggiare il genio di Billy Wilder, maestro indimenticato di film epocali come Viale del tramonto.

«Quando ho visto la prima volta Menschen am Sonntag» ha dichiarato Smárason «ho subito pensato che fosse perfetto nella sua apparente leggerezza. Anche sotto la nostra musica apparentemente onirica e lieve, c’è sempre qualcosa di più profondo». Dal 1997 a oggi i múm hanno pubMUMblicato sei album e quattro ep, facendo conoscere in tutto il mondo la straordinaria scena musicale di Reykjavík. Hanno inoltre remixato brani dei Sigur Rós e di Emiliana Torrini, hanno realizzato un disco di poesia con il pluripremiato scrittore Andri Snær Magnason e vantano collaborazioni di ogni genere, dal pop alla musica classica, da Kylie Minogue all’Orchestra di Lipsia.

Il loro applauditissimo «electronic silent film project» viene presentato in un tour europeo che fa tappa anche in Germania, Svizzera e Turchia. L’esibizione allo Spazio Tondelli è una straordinaria anticipazione del 23° Riccione TTV Festival, manifestazione dedicata agli intrecci tra arti sceniche e media che prenderà ufficialmente il via nel prossimo autunno.

Simone Bruscia, direttore di Riccione Teatro: «Nel 2012, in occasione del Riccione TTV Festival, Riccione Teatro chiamò Christian Fennesz, grande compositore e musicista austriaco, ad eseguire la sonorizzazione dal vivo di Berlino. Sinfonia di una città (1927), capolavoro di Walter Ruttmann. Sabato scorso è stata la volta di Gente di domenica (1930), altro grande affresco della metropoli tedesca “interpretato” live da una band di culto della scena indie internazionale. Lo Spazio Tondelli di Riccione è un luogo speciale, unico, proprio perché metamorfico agli spettacoli che ospita, si trasforma, sabato scorso i múm con il loro progetto di sonorizzazione da ascoltare con gli occhi hanno convertito la sala in un luogo magico, una via di mezzo tra il vecchio cinematografo d’antan, un Kaiserpanorama e il club underground. Riccione guarda Berlino e osservando Berlino riflette su se stessa. Lo fa un po’ come l’Angelo della storia di Paul Klee raccontato da Walter Benjamin, con il viso rivolto al passato, ma nel pieno di un’inevitabile tempesta che da sempre la spinge nel futuro. Perché Riccione è una città che attraverso i propri progetti artistici e culturali riesce a sperimentare, a sognare, a scommettere su un proprio immaginario di città.»

Spazio Tondelli: via don Giovanni Minzoni, 1 – Riccione

stagione@riccioneteatro.it – www.labellastagione – www.riccioneperlacultura.it

La bella stagione è un progetto a cura di Riccione Teatro, promosso da Istituzione Riccione per la Cultura – Comune di Riccione e ATER – Associazione Teatrale Emilia Romagna.