GIC – Giornate Italiane del Calcestruzzo a Piacenza Expo

La prima edizione in programma dal 10 al 12 novembre

img_0788PIACENZA – Nasce una nuova fiera nel panorama espositivo italiano: GIC – GIORNATE ITALIANE DEL CALCESTRUZZO, la prima edizione della Mostra Convegno italiana dedicata unicamente al comparto del calcestruzzo e alle sue tecnologie, che si svolgerà a Piacenza Expo dal 10 al 12 novembre.

Oggi il mercato vuole manifestazioni fieristiche con tre caratteristiche precise: specializzazione, breve durata e basso costo e alta accessibilità del quartiere fieristico. Sono questi i connotati del GIC, presentate alla stampa e agli operatori specializzati da Fabio Potestà direttore della Mediapoint & Communications, organizzatrice dell’evento.

In vetrina a Piacenza Expo, quindi, sarà l’intera filiera del calcestruzzo: produzione, messa in opera, manufatti e strutture prefabbricate, calcestruzzo preconfezionato, grandi opere, ripristino e riqualificazione delle strutture in calcestruzzo armato.

“Dopo una iniziale difficoltà – ha fatto notare Potestà – legata alla situazione non positiva del mercato del calcestruzzo, da quest’anno assistiamo a una inversione di tendenza magari non significativa dal punto di vista numerico ma sotto il profilo psicologico”.

“Per questo abbiamo avuto un numero di adesioni di operatori qualificati soprattutto dal Sud Italia. Abbiamo voluto proporre la possibilità di preregistrarsi attraverso una piattaforma web. Abbiamo ottenuto il supporto di tante associazioni di categoria ma anche di quelle che rappresentano i buyers, come le imprese che rappresentano le costruzioni nel mondo ferroviario che sono in grande espansione. Invece l’associazione di riferimento del settore Federbeton – spiega l’organizzatore – non ha potuto supportare questa manifestazione perché ha un accordo con un’altra fiera, tuttavia le aziende associate sono state lasciate libere di esporre e pertanto saranno presenti al Gic. Ci sarà inoltre una serie convegni qualificati dedicati al lavoro e ai progetti reali delle imprese. I temi sono: la demolizione controllata, il mondo delle autostrade con i maggiori costruttori e direttori, pavimentazioni rigide in calcestruzzo a livello aeroportuale in collaborazione con Enac, le fondazioni speciali, le pavimentazioni industriali per gli stabilimenti logistici. L’evento sismico, non possiamo negarlo, del Centro Italia ha dato una maggiore attenzione alla fiera perché ci occuperemo delle costruzioni antisismiche e anche degli acciai speciali antisismici. Altro tema al centro del confronto durante la fiera sarà quello dei laboratori di controllo”.

“La fiera – conclude Potestà – si propone di diventare una vetrina del Made in Italy nel settore della calcestruzzo, un contenitore con tante sfaccettature aperto per tutti gli operatori per condividere una piattaforma di business. Non mancheranno le associazioni internazionali della categoria. Nella serata di venerdì 11 novembre sarà organizzata una cena abbinata alla premiazione delle migliori aziende del comparto denominata ICta: Italian Concrete Technology Awards”.