Giardini d’Estate, omaggio teatrale al Presidente Pertini

Sabato 20 agosto alle 18.30 Alessandro Smerieri e il suo “L’oro maledetto e il Vaticano”; alle 21.30 va in scena “Gli uomini per essere liberi”, in collaborazione con Istituto storico

10446500_263295723873836_8486802039143003044_nMODENA – Fiction storica in formato libro e teatro civile con dedica al Presidente più amato della storia della Repubblica Italiana: Sandro Pertini. Sabato 20 agosto, pomeriggio e sera, ai Giardini Ducali di Modena si svolge un nuovo doppio appuntamento per Giardini d’Estate, rassegna a cura di Studio’s, e nell’occasione in collaborazione con Istituto storico di Modena, nello spazio verde del centro in corso Canalgrande.

Alle 18.30 Alessandro Smerieri, scrittore carpigiano, giornalista e docente di storia, presenta il suo “L’oro maledetto e il Vaticano” (Aliberti compagnia editoriale).

Alle 21.30, invece, sul palco grande va in scena “Gli uomini per essere liberi. Sandro Pertini, il Presidente”, progetto teatrale dell’associazione culturale Eutópia – Rigenerazioni territoriali, con la regia di Gianni Furlani, che è anche autore, e di Mauro Bertozzi, che è anche interprete. Entrambi gli appuntamenti, gratuiti, si svolgono nell’ambito dell’Estate modenese del Comune, col sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Modena e Gruppo Hera.

L'oro maledetto e il Vaticano“L’oro maledetto e il Vaticano” è un romanzo frutto di una scrupolosa analisi documentaria. A partire dall’assassinio di un parroco alla fine della Seconda guerra mondiale nel cosiddetto “triangolo della morte” delle province emiliane, Smerieri, formulando ipotesi verosimili, riscrive verità date per accertate: in particolare, il discusso ruolo del Vaticano di Pio XII. La Storia con la “S” maiuscola – si legge nella presentazione – è più complicata di quanto ci hanno insegnato: così partigiani comunisti, prelati, criminali nazisti, agenti del controspionaggio americano si muovono in un thriller in cui la ricostruzione degli indizi porta a un’ipotesi inedita che guarda a Est, ma all’Est più vicino a noi, proprio fuori la porta di casa.

Lo spettacolo su Sandro Pertini, in scena alle 21.30, nasce dall’idea che a oltre 25 anni dalla morte ci sia bisogno di raccontare la sua storia e mantenerla viva con una narrazione teatrale capace di parlare anche alle giovani generazioni. Lo spettacolo, della durata di circa 90 minuti, ripercorre tutta la vita del Presidente partendo dalla sua gioventù, attraversando il periodo fascista in Italia con il suo impegno da antifascista, all’immediato dopoguerra, al suo impegno da politico fino alla nomina a Presidente della Repubblica, dopo essere stato anche Presidente della Camera. L’attore Mauro Bertozzi racconta Pertini a tutto tondo, accompagnato da musicisti video e interventi multimediali, in un percorso nel quale si incontrano personaggi importanti e avvenimenti salienti del XX secolo, che vide Pertini protagonista impegnato nella ricerca continua della libertà e della giustizia sociale.

L’accompagnamento musicale è di Tiziano Bellelli, Riccardo Sgavetti ed Emanuele Riverberi. La multimedialità è a cura di Gualtiero Venturelli e Lidia Scalabrini

La partecipazione agli appuntamenti è libera e gratuita. I libri presentati, e altri, sono disponibili al bookshop gestito da libreria Ubik, partner dell’iniziativa.

I Giardini d’Estate, offrono occasioni di ristoro e cena a buffet, con bar Pernilla e Osteria Vigarani del Caffè concerto (prenotazioni tel. 059 222232).

Informazioni on line (www.comune.modena.it/estate2016 – www.visitmodena.it – pagina facebook Giardini d’Estate).