“Forlì Pass Gravidanza&Neogenitorialità”, permesso di sosta gratuite per future mamme e neogenitori

E’ possibile richiederlo a partire da oggi e consentirà di usufruire gratuitamente di tutti i parcheggi dell’area urbana

FORLÌ – “Attenzione e risposte alle esigenze delle donne in gravidanza e dei neogenitori, come dei più piccoli, sono aspetti fondamentali dell’azione che l’Amministrazione svolge a favore della comunità. Ecco perché il Comune di Forlì ha deciso di agevolare la mobilità e gli spostamenti quotidiani delle mamme in attesa e dei neogenitori, in un momento così importante e particolare della loro vita”.

Così il Sindaco di Forlì, Davide Drei, in merito all’istituzione di “Forlì Pass Gravidanza&Neogenitorialità”, il permesso speciale dedicato alle donne in attesa (a partire dal 7° mese di gravidanza), ai neogenitori con figli da 0 a 12 mesi e alle famiglie con bimbi in affido/adozione residenti nel Comune di Forlì e in possesso di patente di cat. B (o superiore).

“Le persone, soprattutto quelle appena nate, sono parte fondante del tessuto sociale e sono individui che stanno partecipando ad un progetto, ad un sogno comune che è il futuro della nostra comunità – sottolinea l’Assessore alla Mobilità del Comune di Forlì, Marco Ravaioli –. L’istituzione del pass intende quindi essere una azione concreta per accrescere e migliorare la vivibilità della nostra città”.

Il pass consentirà di usufruire gratuitamente di tutti i parcheggi dell’area urbana, escluse le piazze del centro storico (piazza del Carmine, piazza XX Settembre e piazza Cavour) nelle quali non è valida nessuna tipologia di permesso. Consentirà la sosta gratuita nelle aree regolamentate a pagamento e la deroga dell’esposizione del disco orario nei casi in cui sia previsto, compresa l’esenzione al rispetto delle due ore con disco orario di sosta massima nei principali corsi del centro storico.
Il pass non consente invece l’accesso e la sosta nelle aree pedonali e l’accesso in occasione di altre forme di blocchi (es. blocco del traffico).

Come funziona
Viene consegnato un unico pass con indicate al massimo 2 targhe che dovranno essere di proprietà della richiedente o di un componente del nucleo famigliare. Può essere utilizzato solo ed esclusivamente dalla donna in gravidanza, sia che viaggi sull’auto come conducente che come passeggera, e successivamente dalla coppia a cui è stato rilasciato per il primo anno di vita del bambino/a quando trasporta i piccoli. Il contrassegno di sosta può avere una durata complessiva massima di 15 mesi (3 di fine gravidanza, attestata da certificato rilasciato dal medico a partire dal 7° mese di gravidanza) e 12 mesi di età del bambino. Il pass andrà esposto nella parte anteriore del veicolo in modo chiaro e ben visibile.

Come richiedere il Forlì Pass Gravidanza&Neogenitorialità
A partire da oggi, è possibile richiedere il rilascio del pass (il pass è gratuito, sono previsti 5 Euro di diritti di segreteria) rivolgendosi allo sportello di Forlì Mobilità Integrata (Via Lombardini, 2), dopo aver scaricato gli appositi moduli dal sito www.fmi.fc.it o www.comune.forli.fc.it sezione “Infanzia e Famiglie” accompagnati da certificato medico, attestati e documentazioni necessarie.