Forlì, “Adler Raffaelli: l’uomo, il maestro, il giornalista”

comune di Forli logoSabato 6 febbraio, ore 9.30, incontro pubblico in Sala Randi

FORLÌ – Sabato 6 febbraio 2016, alle ore 9.30, in Sala Randi (ingresso via delle Torri n.13, Forlì), si svolgerà l’incontro “Adler Raffaelli: l’uomo, il maestro, il giornalista”. L’evento, che concluderà il programma del “Giorno della Memoria”, promosso dall’Associazione Combattenti e Reduci in collaborazione con il Comune di Forlì, è dedicato alla memoria di Raffaelli, un grande forlivese che fu Internato Militare Italiano in Germania durante la Seconda guerra mondiale e che raccontò quella terribile esperienza in un libro intitolato “Fronte senza eroi”.

La biografia di Adler Raffelli è caratterizzata anche da altri aspetti di particolare rilievo, a cominciare dal lavoro di maestro elementare svolto per decenni soprattutto a Predappio e dall’attività giornalistica portata avanti per anni alla direzione del settimanale “Il Forlivese”. Persona di straodinaria umanità, Raffaelli fu anche attivo nel movimento sindacale, in politica e nell’associazionismo come esponente dell’ANED (Associazione Nazionale ex deportati), della “Combattenti e Reduci” e dell’Istituto per la storia della Resistenza. Fra i libri da lui scritti spiccano i tre volumi sui cippi del Risorgimento e della Resistenza in Romagna, censimento che fece personalmente utilizzando come mezzo di trasporto la bicicletta, altra grande passione della sua vita e sulla quale continuò a pedalare fino alla soglia degli ottanta anni.

All’incontro di sabato 6 febbraio parteciperanno testimoni e amici del maestro Raffaelli, persone che condivisero esperienze in campo giornalistico, professionale, didattico, di militanza politica e di amministratozione pubblica. Per l’occasione interverrà Davide Drei, Sindaco di Forlì. Coordinerà l’incontro Ennio Gelosi, Vice Presidente della Confederazione tra le Associazioni Combattentistiche e d’Arma. Per informazioni: Unità Eventi Istituzionali, via delle Torri n.13, tel. 0543.712449.