Domani “Biologia sintetica”, Lecture di Carlos María Romeo Casabona

Alle ore 15.30 nell’Aula dei Filosofi del Palazzo centrale dell’Università di Parma: quarto incontro del ciclo “Bioetica/ Scenari”, la serie di Letture Magistrali curate e organizzate dal Centro Universitario di Bioetica

uniparmaPARMA – Sarà dedicato alla biologia sintetica il quarto incontro del ciclo “Bioetica/Scenari”, la serie di Letture Magistrali curate e organizzate dal Centro Universitario di Bioetica dell’Università di Parma, diretto dal prof. Antonio D’Aloia. Protagonista della lecture sarà il Prof. Carlos María Romeo Casabona, Direttore della Cattedra Interuniversitaria di Diritto e Genoma Umano istituita dall’Università di Deusto e dall’Università dei Paesi Baschi, già docente di Diritto penale in quest’ultimo Ateneo e nell’Università di La Laguna. L’appuntamento è per giovedì 4 maggio alle ore 15.30 nell’Aula dei Filosofi del Palazzo Centrale dell’Università.

La lecture del Prof. Casabona, intitolata Biologia sintetica – Synthetic biology, affronterà gli aspetti più importanti relativi alle questioni etiche e legali poste dallo sviluppo di questa tecnica: dalle prospettive in termini di applicazioni industriali al concetto stesso di “forma di vita”; dal gene editing alle sfide concettuali poste nei confronti dell’etica e del diritto; dalla configurazione dell’attuale quadro normativo europeo ai suoi possibili limiti; dall’idea stessa di biologia sintetica alla biosecurity; dalla “libertà” della ricerca scientifica alle sue “responsabilità”.

Il Prof. Casabona è uno dei massimi esperti di bioetica a livello internazionale. Componente del Comitato di Bioetica di Spagna, ha svolto attività di ricerca nelle Università di Bonn, Monaco di Baviera, Parigi e Stanford, al Max Planck Institute, all’Università di Friburgo, alla Georgetown University e alla J.F. Kennedy University. Dal 30 marzo 2017 è uno dei 15 componenti dell’European Group on Ethics in Science and New Technologies (EGE), un organismo indipendente e multidisciplinare, nominato dal Presidente della Commissione europea, che svolge una preziosa attività di consulenza e supporto per questa istituzione.

Il ciclo di letture magistrali “Bioetica/ Scenari” (5 incontri dal 7 marzo al 14 giugno) è dedicato ad alcune tematiche di frontiera nell’ambito dell’attuale riflessione bioetica. In alcuni casi si tratta di scenari ancora incompiuti, ma per i quali, tuttavia, non è nemmeno più corretto parlare solo di futuro. Gli ospiti sono alcuni tra i massimi esperti a livello scientifico nelle rispettive materie o ricoprono ruoli di elevata responsabilità sul piano sociale ed economico, svolgendo attività che hanno un forte impatto sui temi dello sviluppo scientifico e tecnologico e dei suoi effetti sulle comunità e sullo sviluppo sociale.

Il prossimo e ultimo appuntamento del ciclo è per mercoledì 14 giugno alle ore 16.30: il Prof. Guido Barbujani (docente di Genetica all’Università di Ferrara) terrà la lecture La biologia e l’invenzione delle “razze”.