Auto rubata a Faenza riconsegnata dalla PM al proprietario

I controlli della PM fanno scoprire un automobilista alticcio che resta senza patente

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleCESENA – Anziché il pieno di carburante, aveva fatto il pieno di alcol. Valori da record per un cinquantenne cesenate, risultato positivo al controllo alcolimetrico, con un tasso superiore di oltre sei volte al consentito. A scoprirlo la Polizia Municipale Municipale di Cesena – Montiano, che lo ha fermato intorno alle 22 di sabato sera durante i normali controlli sulle.

Per lui patente subito ritirata e denuncia a piede libero:rischia la sospensione della patente di guida da 2 a 4 anni e una ammenda da 1.500 a 6.000 euro, sulla base di quanto disporrà il giudice.
Di fronte a questo episodio, la Polizia rinnova l’invito a non sottovalutare comportamenti a rischio come questo: mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici, anche se si pensa di essere sobri, mette a repentaglio l’incolumità propria e degli altri.
Decisamente più lieto l’epilogo di un’altra vicenda seguita dalla PM. Nei giorni scorsi gli agenti hanno ritrovato in via Ascari (zona concessionarie) una Fiat Punto che era stata rubata una ventina di giorni prima a Faenza. Dopo le pratiche di rito la vettura è stata riconsegnata al legittimo proprietario, un simpatico faentino di 86 anni.

“Due episodi decisamente molto diversi – osserva il Sindaco Paolo Lucchi – ma che proprio per questo confermano in modo evidente come la nostra Polizia Muncipale sia sempre più presente sul territorio. Una presenza che si coglie anche visivamente e di cui ormai si sono resi conto anche i cesenati. A testimoniarlo il crescente numero di mail che mi arrivano da parte di cittadini e che attestano il senso di maggior sicurezza prodotto dall’assidua presenza degli agenti sulle strade.