Assessorato alla cultura: Buon compleanno, Carlo Mayr

Lunedì 3 ottobre alle 14 si festeggia l’anniversario con taglio di torta al Museo del Risorgimento

carlo-mayrFERRARA – Al Museo del Risorgimento e della Resistenza lunedì 3 ottobre alle 14 si festeggiano i 206 anni di Carlo Mayr. L’iniziativa è nata spontaneamente dall’Associazione “Mayr+Verdi”, che comprende tutti i negozianti dell’omonima via. A suscitare l’idea è stato il team di Museomix che li ha coinvolti in una iniziativa che si svolgerà durante il weekend di novembre, da venerdì 11 a domenica 13.

La celebrazione collettiva dell’anniversario del celebre ministro sarà solo la prima dimostrazione di un grande entusiasmo nei confronti della comunità e degli spazi dove l’Associazione vive quotidianamente. “Ci ha convinto lo spirito di condivisione che accende Museomix – sostiene il presidente Mauro Balestra – perché chiudersi nel proprio ‘orticello’ non porta da nessuna parte. Fare rete e relazionarci con il Museo del Risorgimento porterà clienti a noi e visitatori a loro. Il progetto ci ha dato fiducia da subito e speriamo nmuseo del risorgimentoon sia una tantum, ma prosegua con altre modalità, perché da cosa nasce cosa. Dal canto nostro continueremo a muoverci insieme, perché Ferrara si isola a partire dai suoi cittadini nel momento in cui pensano solo in quanto singoli. Le manifestazioni culturali devono necessariamente essere collegate al commercio per farci da spalla a vicenda”.

Approfondire la personalità di Carlo Mayr è servito ai negozianti per conoscere più a fondo museomix-al-museo-del-risorgimento_1le loro radici, ma in maniera originale e spigliata. “CompleMAYR” è come l’iniziativa è stata battezzata sulla strada, per essere sempre alla portata di chiunque voglia aggregarsi al brindisi. Saranno il vicesindaco Massimo Maisto e Antonella Guarnieri a fare gli onori di casa e tagliare la torta, particolarmente soddisfatti dell’occasione d’incontro. Non è da tralasciare che il Museo del Risorgimento e della Resistenza aprirà in via straordinaria grazie al team di Museomix, che ne sta rivoluzionando le regole, a cominciare dall’estensione degli orari di apertura. Chi poi vorrà trattenersi per scoprire un angolo in più della storia cittadina, potrà ammirare le teche dedicate all’avvocato e politico ferrarese, fondamentale per il periodo risorgimentale.