Al Teatro Diego Fabbri in scena “Il Padre”

il padreAlessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere porteranno in scena da giovedì 7 a domenica 10 dicembre 2017 la coinvolgente ed emozionante pièce di Florian Zeller

FORLÌ – La Stagione di Prosa del Teatro “Diego Fabbri” prosegue con due attori molto noti al pubblico, Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere, che porteranno sul palco da giovedì 7 a domenica 10 dicembre 2017 “Il Padre”, coinvolgente ed emozionante pièce di Florian Zeller.

Nella replica di domenica 10 dicembre lo spettacolo sarà supportato dal servizio di audio descrizione per non vedenti ed ipovedenti.

Il Diego Fabbri, anche per la stagione 2017/18, aderisce al progetto “Un invito al teatro.No limits”, promosso dalla Provincia Forlì-Cesena, in collaborazione con il Comune di Forlì, il Centro Diego Fabbri di Forlì, il Dipartimento di Interpretazione e Traduzione – DIT- Università di Bologna sede di Forlì, con il coinvolgimento dei Comuni di Cesena, Sarsina e Predappio e grazie al contributo della regione Emilia-Romagna.

Maggiori informazioni su www.centrodiegofabbri.it . Anche per questa stagione, inoltre, il Teatro “Diego Fabbri” propone gli apprezzati “Incontri Artisti”: attori e compagnie in scena incontreranno il pubblico nel Foyer del teatro.

Gli artisti dello spettacolo “Il padre” incontreranno il pubblico nella giornata di sabato 9 dicembre 2017, alle ore 18.00 presso il Foyer del Teatro, via dall’Aste n.10 (ingresso laterale teatro) – entrata libera fino ad esaurimento posti.

L’incontro sarà condotto da Paolo Gambi, scrittore e giornalista.

Si consiglia di verificare sul sito, nei giorni dello spettacolo, eventuali comunicazioni e/o cambiamenti motivati da impegni imprevedibili degli artisti.

La prevendita dei biglietti per lo spettacolo “Il padre” è in corso presso la biglietteria diurna di via dall’Aste n. 18, a Forlì, tutti i giorni, dal lunedì al sabato, dalle ore 15.30 alle ore 18.30.

Per informazioni e prenotazioni tel 0543 712170, teatrodiegofabbri@comune.forli.fc.it e on line sul sito www.teatrodiegofabbri.it.

CONDIVIDI