“Virginia Woolf” graphic novel di Liuba Gabriele

7

Mercoledì 3 novembre alle ore 17.30 l’incontro a Lostello

PARMA – Leggere, capire, cambiare il mondo con la graphic novel (e le sue super-persone)

Mercoledì 3 novembre alle ore 17.30 a Lostello si terrà il secondo appuntamento del progetto Superlettrici, Superlettori Cercasi con la presentazione della graphic novel d’autore “Virginia Woolf” di e con Liuba Gabriele, sceneggiatrice e disegnatrice.

Il progetto, realizzato da Emc2 Onlus a Lostello in collaborazione con Ass. Parma 360° / Scintille Book Club e la casa editrice Becco Giallo di Padova, con il prezioso contributo di Fondazione Cariparma nell’ambito del bando “Leggere crea indipendenza”, con il patrocinio di Comune di Parma, ha l’obiettivo di promuovere la lettura nelle persone tra i 13 e i 18 anni, attraverso la scoperta dei meccanismi alla base della graphic novel, genere letterario di grande impatto emotivo ed artistico, capace di restituire in immagini e parole esperienze importanti e riflessioni complesse, con un linguaggio immediato.

Il volume e i suoi splendidi disegni sono dedicati a un’icona della letteratura mondiale e a una delle figure più rilevanti nell’ambito del proto femminismo ottocentesco, autrice di opere rimaste dei classici e impegnata in battaglie per i diritti civili delle donne della sua epoca: Virginia Woolf. Una super eroina molto reale ma davvero dotata di poteri straordinari.

Inghilterra, marzo 1941. Virginia Woolf cammina sulle sponde del fiume Ouse. Raccoglie una pietra da terra, la soppesa sul palmo della mano e guarda l’acqua scorrere. Pensa alla battaglia feroce che si sta svolgendo nel mondo e dentro di lei. Tutto ciò che l’ha accompagnata fino a quella riva rivive in fulgide immagini che rappresentano l’estrema forza dei suoi sentimenti, come la passione per l’amante Vita Sackville-West, la tenerezza per il fondamentale marito Leonard e il dolore per i lutti familiari. Sentimenti riversati nelle sue opere, con cui ha rivoluzionato la letteratura, passando alla storia come una delle più̀ importanti scrittrici del mondo.

Liuba Gabriele è scrittrice, pittrice e fumettista. Ha conseguito il Diploma di Laurea all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano. Ha scritto la silloge poetica Paesaggi edito da Nulla Die (2021) e ha illustrato il volume Amy – vita di Amy Winehouse per Hop! Edizioni (2019). Ha collaborato con editori, riviste e webmagazine tra cui Mondadori, Internazionale, Illustrati, Indie Italia Magazine, STORMI, Graphic News, Frankenstein Magazine. Ha presentato i suoi lavori nei principali Festival italiani di fumetto e illustrazione tra i quali: Lucca Comics and Games, Bilbolbul, Treviso Comic Book Festival, Le immagini della Fantasia. Ha esposto le sue opere in gallerie italiane e all’estero: Roma, Milano, Parigi, Los Angeles, Istanbul, Montréal, Shangai, Pechino, Madrid, Tallin, Edimburgo, Camaguey, Stoccarda, Montpelier ecc. È stata vincitrice del Premio Manifesto al Festival Internazionale Matite In Viaggio (2017) e del Premio Letterario Liberarte (2009), ha ricevuto una menzione d’onore al Premio Letterario Lorenzo Montano (2010).

Ingresso libero (con green pass) fino a esaurimento dei posti disponibili. Info: g.guiducci@emc2onlus.it

CALENDARIO PROSSIMI INCONTRI 2021

Artiste e autrici, artisti e autori presenteranno i loro libri e spiegheranno i meccanismi alla base della creazione delle loro opere, accompagnati da proiezioni e attività di live painting. Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta Facebook e Instagram dagli account de Lostello e saranno poi disponibili su youtube nel canale di Emc2 Onlus. Gli incontri si terranno in mercoledì alternati, sempre alle ore 17.30 a Lostello/Parco della Cittadella, con la moderazione Scintille Book Club; tutti i volumi sono editi da Becco Giallo.

Mercoledì 17 novembre “Rigoni Stern”

di e con Camilla Trainini, sceneggiatrice, Chiara Raimondi, disegnatrice

La prima biografia a fumetti dell’autore de “Il sergente nella neve”. Il racconto di un mondo di silenzi ed esperienze estreme, alla ricerca incrollabile della propria umanità. Altopiano di Asiago, 1973. Nomi sulla carta, una lettera che assume la forma di un cappello da alpino. Comincia così la prima biografia a fumetti di Mario Rigoni Stern, autore di un classico del Novecento come Il sergente nella neve. Tramite il viaggio intrapreso nella steppa russa riviviamo insieme a lui le storie di violenza e i momenti di pietà della sua esperienza al fronte. Incontriamo i compagni con cui condivide il Caposaldo e le gelide notti della ritirata verso baita, fino alla tragica alba di Nikolaevka. In un costante parallelo tra presente e passato la voce intensa di Rigoni ci racconta un mondo di silenzi ed esperienze estreme, alla ricerca incrollabile della propria umanità.

Chiara Raimondi, classe 1996, studia Linguaggi del Fumetto all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Esordisce con il collettivo La Stanza, mentre con Marco Rincione realizza il webcomic Lipomorphosis (Wilder). Su sceneggiatura di Giuseppe Andreozzi disegna L’Agente Segreto (Shockdom) e con Camilla Trainini realizza Rigoni Stern (Beccogiallo). Partecipa al secondo numero di Clessidra, l’antologico di Attaccapanni Press, e a Piccolo Atlante della Valle, antologia edita da Comma22. Sta lavorando al suo primo libro come autrice completa, Mémoires d’Alexandrie (Ankama Editions).

Mercoledì 1 dicembre “Rosa Parks”

di e con Maria Paola Pesce, sceneggiatrice, Matteo Mancini, disegnatore

Montgomery, Alabama, 1° dicembre 1955: terminata la giornata lavorativa, la quarantaduenne Rosa Parks, di pelle nera e di professione sarta, prende l’autobus 2857, diretta a casa. Si siede in una fila centrale, ma quando dopo poche fermate sale un passeggero bianco, il conducente le chiede di alzarsi per lasciargli il posto, come impongono le regole. Rosa le conosce bene: i neri siedono dietro, i bianchi davanti, mentre i posti centrali sono misti e si possono usare solo se tutti gli altri sono occupati, ma la precedenza spetta sempre ai bianchi. «No» risponde Rosa senza pensarci troppo, lei non intende alzarsi. Quel rifiuto la trasforma in un’eroina dei diritti dei neri, impegnati nella lotta contro la segregazione che opprimeva l’Alabama e altri Stati del Sud, diventando il propellente dello storico boicottaggio dei bus a Montgomery guidato da Martin Luther King.

Maria Paola Pesce – Genovese di nascita, libraia per eredità familiare, poi formatrice ed executive coach, oggi finalmente si occupa di scrittura e formazione. Tra il 2018 e il 2021 ha pubblicato Filo il mio amico immaginario (Eli Publishing), Case nel mondo (ElectaKids), La collana della nonna (Tandem-Il Castoro), Emma. Aspirante Cupido” e “Orgoglio e pregiudizio. Mai fidarsi delle apparenze” (Hop edizioni), Fuga da campo sventura (Bonelli Kids), Il grande viaggio di Naoki (Jaca Book), Ancora, papà, ed. Terre di Mezzo, e Storie di ragazzi che cambiano il mondo, ed. Electa Junior scritto insieme a Daniele Nicastro e Teo Benedetti, oltre alle graphic Angela Davis e Rosa Parks con Beccogiallo, e a Tutta colpa di quel gatto, ed. Orecchio Acerbo. Coordina il progetto Omero-Gli scrittori raccontano i libri; con l’etichetta Ararat si occupa di editing, ghosting e coaching letterario. Adora condurre laboratori di scrittura creativa e interviste agli illustratori, perché spera ancora di imparare a disegnare.

Matteo Mancini, nato nel 1994, dopo il liceo artistico frequenta il corso di illustrazione e fumetto tenuto da Max Bertolini (disegnatore presso Sergio Bonelli Editore) e, una volta terminato, comincia la sua attività partecipando a concorsi, realizzando immagini e grafiche di locandine e manifesti per vari committenti, copertine e illustrazioni per produzioni indipendenti. Nel 2017, in occasione del cinquecentenario della Riforma Protestante, illustra una mostra

esposta in Piazza Cordusio a Milano, raffigurante i personaggi principali. Successivamente viaggia in Costa D’Avorio per documentare a fumetti la prima inaugurazione ufficiale di un progetto di rafforzamento ospedaliero in vari paesi africani e illustra i libri “Una Divisa Per Nino” (‘20) e “La Mia Corsa” (‘21), entrambi scritti da Francesca La Mantia, editi da Gribaudo, il graphic novel “Rosa Parks” sceneggiato da Mariapaola Pesce, edito da Beccogiallo e “Non è Colpa della Nebbia” (‘21).

Mercoledì 15 dicembre “Vincent Van Love”

di e con Ernesto Anderle, sceneggiatore e disegnatore

La maggior parte delle persone pensa che Van Gogh sia stata una persona triste, pazza e malinconica. Leggendo le lettere al fratello Theo emerge invece una persona solare che amava la vita. Tratto dalle seguitissime pagine Facebook e Instagram di Vincent Van Love, un libro che è un abbraccio sincero, un inno alla forza delle emozioni, una rappresentazione potente della fragilità e della sensibilità umana. Ernesto Anderle, scultore, pittore e illustratore anche conosciuto come “Roby il Pettirosso”. Nato e cresciuto a Milano, Ernesto ha frequentato il liceo artistico e a 23 anni ha deciso di trasferirsi a Pergine, paese d’origine di suo padre, dove risiede da una decina d’anni. La prima pagina che ha aperto su Facebook è stata Roby il Pettirosso; poi sono arrivate – in ordine – Vincent van Love e Hedera, su Facebook e su Instagram. “Ho creato Hedera una settimana fa. Si tratta di un giallo gotico ambientato nell’Ottocento: ha l’atmosfera dei libri di Jane Austen e della serie tv Downton Abbey”, spiega Ernesto, che ha anche pubblicato alcune graphic novel. Fra le sue ultime pubblicazioni con BeccoGiallo troviamo anche “Raffaello” (2020), scritta assieme a Chiari Stigliani.

I PARTNER DEL PROGETTO

In Emc2 Onlus siamo impegnati a prenderci cura della comunità e dell’ambiente: investiamo la nostra energia cooperativa perché ciascuno possa trovare benessere e dignità attraverso il proprio lavoro; promuoviamo inclusione sociale e abitudini sane di produzione e consumo sostenibili; forniamo servizi di qualità che generano relazioni di qualità. Emc2 Onlus è una cooperativa sociale di tipo B sub A avviata nel 2003. Produce energia cooperativa attraverso l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, promuovendo inclusione sociale, sostenibilità ambientale e offrendo servizi di qualità. Nel suo ambito è la maggiore cooperativa sociale della Provincia di Parma per fatturato, numero di addetti e di risorse. Grazie alle sue 5 sedi operative ha una presenza capillare sul territorio. Nel tempo Emc2 Onlus ha fortemente diversificato i propri settori lavorativi di intervento, coniugando i principi imprenditoriali con i valori specifici della cooperazione sociale e ponendo al centro di ogni attività l’inclusione e la sostenibilità, l’attenzione alle esigenze dei più fragili e dell’ambiente. Nata dalla fusione di Averla, La Giunchiglia, Garabombo, Eumeo, oggi esprime in un progetto sociale unico questa eredità composita.

Lostello – persone, progetti, pensieri è un progetto di rigenerazione urbana nato grazie al recupero di una struttura originariamente concepita come ostello, situata nel Parco della Cittadella a Parma, nell’area che ha ospitato anche uno storico campeggio. Lostello è uno spazio dedicato alla comunità, promosso da Assessorato al Welfare del Comune di Parma e attivato da Emc2 Onlus, in collaborazione con altre realtà territorio. Qui ogni attività è finalizzata alla inclusione e alla formazione, all’allenamento al lavoro delle persone che seguono i percorsi progettati e sviluppati da Emc2 con gli enti pubblici e privati della Provincia di Parma. Lostello è un luogo in cui l’ospitalità assume una nuova forma, quella dell’inclusione e della cultura.

Scintille Book Club – Il bookclub illuminante. Gruppo di lettura, incontri libreschi, corsi sfavillanti. Scintille è uno spazio luminoso fondato nel 2018 da Caterina Bonetti, Camilla Mineo e Francesca Laureri per parlare di libri in modo informale, dedicato al mondo dei trentenni. Scintille è un gruppo di lettura dove scambiarsi opinioni partendo da colpi di fulmine letterari, autori abbaglianti e libri sfavillanti. Scintille Bookclub è una community di amanti della letteratura che soddisfa il bisogno di sperimentare esperienze di partecipazione attiva e progetti aggregativi e culturali. Scintille organizza appuntamenti aperti a tutta la cittadinanza con gli autori dei libri in lettura, ospiti prestigiosi della letteratura contemporanea, corsi e workshop, incontri frontali e online per sensibilizzare e avvicinare il pubblico all’universo dei libri. Scintille racconta il mondo editoriale: come nasce un libro e chi sono i professionisti coinvolti nella sua creazione e promozione attraverso chiacchierate, workshop e appuntamenti insoliti. Scintille bookclub è a cura di Caterina Bonetti e Camilla Mineo.

PARMA 360 festival dal 2015 si pone l’obiettivo di promuovere e divulgare l’arte contemporanea e la creatività giovanile con iniziative che favoriscono la partecipazione e il coinvolgimento di un pubblico ampio ed eterogeneo, con particolare attenzione alle

nuove generazioni e alle famiglie. Alla base della progettualità ci sono inoltre i concetti di rigenerazione urbana e di rifunzionalizzazione degli spazi cittadini per un coinvolgimento attivo della cittadinanza. Il Festival, infatti, mette in rete e promuove il patrimonio artistico già esistente in un vero e proprio museo diffuso sul territorio, valorizzando attraverso l’arte contemporanea ed eventi chiese sconsacrate, palazzi storici e spazi di archeologia industriale non sempre conosciuti. Parma 360 ha come finalità la promozione, la realizzazione, la pratica e la valorizzazione di attività culturali, artistiche, ricreative, con particolare attenzione alla storia, all’arte, alla pittura, alla letteratura, alla fotografia, alla street art, al cinema. Alcuni dei progetti realizzati: Parma 360 Festival, Verdi OFF (I edizione); Antica Farmacia +; Scintille bookclub; Scintille di Editoria; Pillole Festival; Picnic culturali, Parma street view.

BeccoGiallo è una casa editrice italiana specializzata nella produzione e nella pubblicazione di libri a fumetti. Nata nel 2005 in provincia di Treviso, oggi è attiva a Padova. Il suo nome è un omaggio alla coraggiosa esperienza editoriale del foglio satirico antifascista “Il Becco Giallo”, che negli anni Venti del secolo scorso utilizzava il disegno – assieme all’inchiesta giornalistica scritta – per criticare e incalzare il Potere: il suo simbolo era un merlo nero, con il becco sempre aperto a voler gridare le verità che si volevano invece a quel tempo negare. Con le sue prime pubblicazioni, dedicate ai più dolorosi fatti di cronaca italiana, come l’uccisione per mano mafiosa del giovane giornalista e attivista Peppino Impastato, o quelle dei giudici palermitani Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, e con la ricostruzione in chiave giornalistica di eventi che hanno scosso l’opinione pubblica e segnato per sempre la storia del nostro Paese, come le vicende di Piazza Fontana e Piazza della Loggia, La strage di Bologna e Ustica, l’uccisione della giornalista Ilaria Alpi e quella del poeta e regista Pier Paolo Pasolini, o con le inchieste a fumetti legate alla storia nazionale più recente, come i fatti del G8 di Genova nel 2001, la casa editrice si è guadagnata il premio come Migliore Iniziativa Editoriale dell’anno a Lucca Comics & Games 2007 “per l’impegno, la coerenza e il coraggio dimostrato in un contesto politico e sociale dove è diventato troppo facile dimenticare.” BeccoGiallo pubblica oggi una ventina di titoli all’anno, distribuiti nelle sue diverse collane, dal Graphic Journalism ai libri pensati per i bambini, dalle biografie alla fiction, fino al nuovo mondo dei Webcomics. Mette inoltre al servizio di istituzioni e imprese la sua decennale esperienza nel lavoro editoriale, con il linguaggio del fumetto, per la progettazione e lo sviluppo di strumenti dedicati per la divulgazione a fumetti di temi, ricerche e iniziative in linea con la filosofia della casa editrice.

VIDEO “LEGGERE CREA INDIPENDENZA” DI FONDAZIONE CARIPARMA

Informazioni: www.emc2onlus.it, g.guiducci@emc2onlus.it

FB lostelloparma | emc2onlus – IG lostelloparma – Youtube Emc2 Onlu