Via De’ Fogliani, si completa la riqualificazione

13

Da lunedì 19 aprile, intervento di riasfaltatura della pista ciclabile e del manto stradale. Divieto di sosta e sospensione della circolazione nei pressi del cantiere

MODENA – In via De’ Fogliani, lunedì 19 aprile cominciano i lavori per il rifacimento del manto stradale che completano l’intervento di riqualificazione e rinnovo del viale alberato iniziato nei mesi scorsi.

La prima fase era stata completata a dicembre, con la piantumazione di cinquanta nuovi tigli messi a dimora in sostituzione dei vecchi ippocastani rimossi perché a rischio caduta e pericolosi per la sicurezza delle persone e delle cose.

I lavori sul manto stradale, coordinati dai tecnici del servizio di Manutenzione urbana del Comune di Modena, consistono nella fresatura e riasfaltatura della pista ciclabile e di porzioni di strada ammalorate, in particolare nel tratto compreso tra le vie Barbieri e Carlo Sigonio e nella sottostrada. Previsto, inoltre, anche l’abbattimento di scalini e dislivelli attualmente presenti sugli attraversamenti pedonali e ciclopedonali.

Il cantiere durerà circa due settimane e per tutta la durata dei lavori in via De’ Fogliani sarà in vigore un divieto di sosta con rimozione su entrambi i lati della strada (nel tratto compreso tra viale Muratori e via Sigonio) e sarà sospesa la circolazione, esclusi i residenti e chi è diretto alle attività; sarà chiusa anche la pista ciclabile.

L’intervento di riqualificazione, che ha un valore complessivo di 120 mila euro, è stato programmato in seguito ai controlli eseguiti su tutti gli alberi del viale dopo l’improvvisa caduta, nell’ottobre 2019, di uno degli ippocastani della via che si presentava asintomatico. L’Amministrazione comunale si era immediatamente attivata per prevenire ulteriori danni eseguendo successive verifiche di stabilità su tutte le alberature anche con prove di trazione, che simulano l’azione di spinta esercitata da un forte vento di uragano. Gli esiti delle prove hanno portato alla rimozione urgente della decina di alberi che presentavano i problemi maggiori e all’elaborazione del progetto di rinnovo del viale.