Verso il voto: concluso da parte del Comune di Ferrara l’iter degli adempimenti per la preparazione delle elezioni del 25 settembre

5
cazziari – coletti – genesini

Nominati i 656 scrutatori destinati ai seggi del territorio e assegnati gli spazi per le affissioni della propaganda di liste e candidati

FERRARA – Con l’approvazione dell’elenco degli scrutatori, avvenuta a seguito della riunione della Commissione Elettorale comunale convocata in forma pubblica e presieduta dall’assessore ai Servizi Demografici e Stato Civile Cristina Coletti, l’Amministrazione comunale ha di fatto concluso, nei termini previsti dalla legge, gli adempimenti amministrativi in vista delle elezioni politiche del prossimo 25 settembre.

L’iter era stato avviato lo scorso 1 agosto con l’apertura delle manifestazioni di disponibilità per coloro che risultassero già iscritti all’Albo unico degli scrutatori, con precedenza, in caso di esubero, a chi avesse dichiarato di essere disoccupato e regolarmente inserito nelle liste di collocamento del Centro per l’impiego. La Commissione Elettorale – composta oltre che dall’assessore Coletti, dai consiglieri comunali Caprini, Soffritti e Merli e assistita dal segretario Michele Bignardi – ha quindi proceduto alla nomina dei 656 scrutatori deputati a supervisionare le operazioni di voto.

“Sin dal momento dell’indizione delle consultazioni elettorali – ha detto l’assessore Cristina Coletti –, la macchina comunale si è messa in moto producendo uno sforzo importante per portare a termine efficacemente, e nel più breve tempo possibile, tutti gli adempimenti previsti dalla legge. Con l’Ufficio Elettorale e tutta la struttura di Stato Civile e Anagrafe c’è stata una stretta collaborazione che ha consentito di arrivare a raggiungere questo obiettivo in maniera molto efficiente”. Oltre ai ringraziamenti agli operatori, Coletti ha ricordato come sul territorio comunale di Ferrara “i seggi sono 168, di cui 8 speciali istituiti presso l’ospedale, case di cura e carcere”. I 656 scrutatori sono stati selezionati accogliendo le 643 manifestazioni di disponibilità pervenute ed eseguendo il sorteggio per i restanti 13, impostando come parametro il limite di età del settantesimo anno. Fra i 656 operatori ai seggi c’è una prevalenza di donne, 386 contro i 270 uomini.

Nella riunione della Giunta comunale di venerdì 2 settembre, su proposta dell’assessore Cristina Coletti, è stata deliberata anche la delimitazione, la ripartizione e l’assegnazione degli spazi dei manifesti dei partiti, dei gruppi e dei candidati. Nel dettaglio, ad ogni candidatura uninominale sarà dedicato uno spazio di 1 metro di altezza per 0,70 di base, 2 per 1 invece sarà lo spazio assegnato ad ogni lista. Questo passo è stato compiuto dopo il recepimento della comunicazione, effettuata dalla Prefettura di Ferrara, di ammissione delle liste e dei candidati alla Camera e al Senato. Contestualmente, la Prefettura ha decretato l’ordine e la numerazione che si dovrà rispettare per l’affissione dei cartelloni di propaganda elettorale.

Nella foto, da sinistra: la responsabile del Servizio Anagrafe Stato Civile e Elettorale Cristina Cazziari, l’assessore ai Servizi Demografici e Stato Civile Cristina Coletti, e la dirigente del Settore Servizi alla Persona Alessandra Genesini